Giorno: 31 maggio 2011

31 maggio 2011 0

Senza patente e “alticcio” causa incidente, denunciato santeliano

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Guidava contro mano sulla strada provinciale per Sant’Elia e ha causato un incidente. I vigili urbani chiamati sul posto hanno capito che l’uomo aveva assunto sostanze alcoliche ma non solo. Alla richiesta del documento di guida l’automobilista non lo ha potuto esibire perché gli era stato ritirato alcuni giorni prima sempre per guida in stato di ebbrezza alcolica ma gli episodi che lo riguardavano ancora non erano finiti. Da ulteriori accertamenti è emerso che il giorno prima i carabinieri gli avevano sequestrato la moto proprio perché lo avevano fermato ad un controllo e trovato ubriaco e senza patente. Per questo, denunciandolo ancora per guida in stato di ebbrezza e per guida senza patente, i vigili urbani di Sant’Elia hanno aggiunto un ulteriore tassello alle gesta dell’automobilista che, evidentemente, ha seri problemi con l’alcool ma anche con la guida.

31 maggio 2011 0

Bancarotta fraudolenta, la Guardia di Finanza di Caserta arresta un imprenditore

Di admin

La Guardia di Finanza di Caserta ha tratto in arresto un imprenditore, B. I. di anni 51, operante ad Orta di Atella (CE), accusato di bancarotta fraudolenta e colpito da ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Napoli.

Il citato imprenditore, originario di Crispano (NA), era rappresentante legale di una società di produzione e vendita di calzature, che nel 2009 è stata dichiarata fallita con sentenza del Tribunale di Napoli.

All’atto dell’inventario il curatore fallimentare non ha rinvenuto alcun bene, né macchinari né attrezzature, recuperando esclusivamente rimanenze di magazzino dal valore irrisorio se confrontate ai debiti maturati pari a circa 400.000 euro.

Mentre la società era in corso di fallimento, l’imprenditore ha creato una analoga impresa, intestandola alla nuora e nella quale risultava un semplice dipendente, che operava all’interno di un opificio riconducibile alla società fallita.

L’indagine, condotta dai militari del Nucleo Operativo del Gruppo di Aversa, ha permesso di appurare che tutti i beni presenti all’interno della nuova società, creata ad hoc, erano in realtà i medesimi appartenuti alla società fallita e sottratti alla procedura fallimentare.

Gli elementi di prova raccolti dai finanzieri hanno consentito altresì di denunciare a piede libero ulteriori 3 soggetti, indagati per i medesimi fatti e raggiunti dall’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

La “nuova” società veniva pertanto sottoposta a sequestro preventivo, su disposizione dello stesso Giudice per le Indagini preliminari che ha emesso il provvedimento restrittivo nei confronti dell’imprenditore.

Le Fiamme Gialle, durante l’esecuzione dell’attività, hanno posto sotto sequestro oltre alla società artatamente creata in sostituzione di quella fallita, anche i beni ad essa riconducibili quali un’Audi Q5, nr. 4 conti correnti, un opificio, macchinari per la produzione calzaturiera, prodotti finiti, per un valore complessivo di oltre un milione di euro, di cui circa 400.000 depositati nei conti correnti sequestrati.

31 maggio 2011 0

“In marcia per la vita” approda ad Exodus sulle note de “Graffiti Music”

Di admin

Questa sera a Cassino, presso la Comunità Exodus, alle 20.30, passa la Carovana nazionale “In marcia per la vita” che coinvolge tutte le maggiori comunità italiane.

Ad accoglierli una Cascina allestita come un piccolo villaggio, con stands e gastronomia. Coinvolte tutte le organizzazioni della città. Ma soprattutto un concerto, “Graffiti music” edizione 2011, con Salvatore Regoli ed i ragazzi di Juppiter.

Gli ingredienti della serata saranno quelli sperimentati nella settimana di Talenti dello scorso settembre. La Cascina sarà allestita per accogliere nel migliore dei modi i numerosi visitatori con angolo bar, paninoteca, pizzeria, zona concerti, ecc. La parte musicale è affidata ai ragazzi di Juppiter, il gruppo di animazione che segue le attività di don Mazzi in tutta Italia. Una parte della serata sarà dedicata ai ragazzi africani da poco accolti in Exodus. Musica, danze, canti, immagini, sport, emozioni. La comunità Exodus, con l’arrivo della bella stagione, torna ad aprirsi alla città organizzando eventi aperti a tutti, ragazzi, famiglie, amici, ecc.

La Marcia ha preso il via contemporaneamente da Trieste e da Marsala il 14 maggio 2011 per concludersi il 3 giugno a Roma. I 3.000 km di staffetta sono distribuiti su 35 tappe, in corrispondenza delle quali si stanno dando il cambio utenti e operatori delle Comunità Terapeutiche, contornate da manifestazioni culturali e musicali, momenti di sensibilizzazione e informazione, significative occasioni di aggregazione sociale.

La marcia, che simbolicamente rappresenta il percorso svolto dai singoli all’interno delle comunità finalizzato al miglioramento della propria vita attraverso l’impegno e l’esercizio, ha inoltre come obiettivo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della droga e della tossicodipendenza ma anche di unire in un unico abbraccio ed intento di lotta alla droga le comunità e centri pubblici e privati che sono impegnati nel recupero di tanti giovani.

“In marcia per la vita – Liberi dalle droghe” è un progetto finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzati in collaborazione con l’Istituto del Credito Sportivo, l’Associazione Nazionale di Promozione Sportiva nelle Comunità e il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.).

31 maggio 2011 0

Folle in piazza per la sconfitta del Pdl, Berlusconi: “Andiamo comunque avanti”. Adesso c’è il Referendum

Di admin

Come travolto da un tir, il centro destra cerca di assorbire una botta terribile, quella dell’esito dei ballottaggi, che gli hanno strappato le città maggiori. Prima Torino, poi Milano, Napoli, Novara, Trieste, Pordenone, Rimini, Grosseto, Crotone e Cagliari, lasciando al cavaliere Varese, Rovigo, Cosenza e Iglesias. Il vero schiaffo, però, Berlusconi lo ha avuto a Milano dove si giocava il tutto per tutto. A fargli certamente male non sono stati solo i numeri che hanno assegnato la poltrona di sindaco a Pisapia strappandola alla Moratti, ma certamente quel fiume di genti festanti che ha invaso piazza Duomo come capita solamente quando l’Italia vince i Campionati del Mondo. “Ma il governo del Paese è altra cosa” sembra dire il premier che ammette con distacco la sconfitta e annuncia, “Andiamo avanti con il programma”. Archiviate queste elezioni, il prossimo scoglio, per lui, è il referendum del 12 e 13 giugno, quando gli italiani saranno chiamati a scegliere se “cancellare” o meno alcune leggi emanate proprio dal suo governo, tra cui, il Legittimo Impedimento. Foto Cristina Spinetti [nggallery id=295]

31 maggio 2011 0

Il Coisp scende in strada contro i tagli alla sicurezza per gli organi di polizia

Di admin

Questa mattina il Sindacato di Polizia COISP di Frosinone in Piazza Della Liberta’, innanzi al Palazzo della Prefettura ed in Via Vado del Tufo innanzi alla sede della Questura, unitamente ad altri Sindacati di Polizia ha distribuito un volantino con il quale ha inteso sensibilizzare l’opinione pubblica e il mondo politico, sul totale disinteresse mostrato dall’attuale Governo nei confronti degli operatori di Polizia e dell’intero Comparto Sicurezza e soprattutto nei confronti della sicurezza dei cittadini, bene primario da tutelare, nella speranza che ciò induca il Governo a cambiare subito e radicalmente la propria politica sulla sicurezza. E’ con forza che abbiamo ancora una volta gridato NO alla continua azione di ridimensionamento della capacità operativa delle Forze di Polizia; abbiamo gridato NO ai tagli operati con la Finanziaria 2009, dove la scure del Governo ha tolto al Comparto Sicurezza risorse pari ad oltre 1 miliardo di Euro per il triennio 2009-2011, sono proseguiti con la manovra finanziaria 2010 con l’ulteriore taglio pari a circa 600 milioni di Euro per il triennio 2011- 2013 NO ai tagli, che hanno avuto effetti negativi sull’operatività delle Forze di Polizia e sulla funzionalità degli apparati con conseguente danno per la funzionalità dell’apparato Sicurezza del Paese, che allo stato attuale sono l’unica vera attività di questo Governo contro una criminalità sempre più dilagante. NO alla mancata tutela della specificità delle Forze di Polizia, riconosciuta con legge dello Stato ma non finanziata e la conseguente penalizzazione della professionalità degli operatori di Polizia NO al perdurare di un ormai cronico immobilismo sul versante del riordino delle carriere che sta continuando a penalizzare gli operatori di Polizia. Le risorse accantonate negli anni, pari ad € 770 milioni, sono state sottratte dalla manovra finanziaria 2010 e quelle previste per il 2011, pari ad € 119 milioni, sono state utilizzate per il provvedimento perequativo rispetto alle scelte penalizzanti per il Comparto Sicurezza adottate sempre con la manovra finanziaria 2010.

Un provvedimento perequativo che è peraltro inadeguato ed un’ennesima umiliazione per i poliziotti, poiché destina le risorse ad interventi una-tantum e non strutturali, con una penalizzazione in materia previdenziale e di indennità di buonuscita per gli operatori di Polizia.

31 maggio 2011 0

Una commemorazione in ricordo del partigiano Gaetano De Napoli

Di admin

In occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia l’associazione Nuova Cremeria in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale G. Carettoni sensibilizza la cittadinanza cassinate a partecipare l’11 giugno 2011 presso il Museo Archeologico Nazionale di Cassino alla giornata dedicata all’arte e alla storia d’Italia nell’interesse aggregativo, culturale e patriottico.

La giornata prevede la lettura di poesie ispirate all’Unità d’Italia e alla Resistenza per la Commemorazione del partigiano Gaetano De Napoli (1912-1985), decorato con il diploma di partigiano e insignito del diploma di combattente per la libertà d’Italia dalla Presidenza della Repubblica e dal Ministero della Difesa.

Durante la giornata si ricorderà anche il martire partigiano Nicandro Ernesto Conte. A seguire ci sarà la relazione dello Scrittore Francesco De Napoli, la lettura sulla Resistenza a cura del c.u.t. di Cassino, concerto per arpa e chitarra classica. Interverranno: L’Arch. Silvano Tanzilli Dir. Museo G..Carettoni; Dott.Claudio B. Caira Ufficiale della Guardia di Finanza; Dott. Gaetano De Angelis Curtis Presidente Centro Documentazione e Studi Cassinati ONLUS; Dott. Avv. Michele Lanni Presidente Provinciale ACSI.

31 maggio 2011 0

Al via a Roccasecca la raccolta differenziata, il sindaco: “Contiamo sulla collaborazione dei cittadini”

Di redazione

“Ha avuto regolarmente inizio questa mattina il Servizio di Raccolta differenziata porta a porta sul territorio del comune di Piedimonte San Germano, così come annunciato da Comune e Unione Cinquecittà: ora contiamo sulla piena collaborazione dei cittadini perché il servizio possa dare frutti concreti entrando a pieno regime. L’appello mio – si rivolge ai suoi cittadini il Sindaco di Piedimonte Domenico Iacovella – e di tutti gli amministratori, è quello di seguire le istruzioni contenute nel materiale informativo che è stato distribuito insieme ai contenitori conferendo i propri rifiuti all’esterno della propria abitazione o vicino ai cancelli. Gli operatori passeranno tutte le mattine a svuotare il rifiuto indicato nel calendario, e se tutti terremo un comportamento civile e collaborativo tutto funzionerà nel verso giusto”. Nella mattinata di oggi sei mezzi hanno battuto il territorio di Piedimonte San Germano presso i cittadini e le attività commerciali, mentre si sta procedendo allo svuotamento e rimozione definitiva dei tradizionali cassonetti situati lungo le strade. Contestualmente continua la distribuzione dei kit di contenitori presso gli uffici dell’Unione in piazza Sturzo per tutti quei cittadini che per assenza dalla propria abitazione al momento della consegna a domicilio non li avevano ancora ricevuti. Stesso discorso per le spiegazioni agli avventori del mercato settimanale, per cui questa mattina in piazza Municipio è stato allestito un punto informazioni con esposizione del kit per la separazione dei materiali. A tutto ciò si aggiunga anche il “tour” nelle scuole terminato la scorsa settimana nel corso del quale sono stati raggiunti gli alunni delle scuole elementari e medie dell’istituto comprensivo diretto dal professor Franco Forte. Insomma l’Unione Cinquecittà ed il Comune di Piedimonte hanno messo in campo tutta una serie di strumenti a disposizione della popolazione per far sì che il Piano operativo redatto dall’architetto Antonino Di Palma possa dare ottimi risultati in termini di percentuale di risorse recuperate, come già accade a Villa Santa Lucia, dove grazie alla partecipazione collaborativa dei cittadini è stato raggiunto da subito il 76 per cento di rifiuto differenziato.

31 maggio 2011 0

Quindici associazioni di protezione civile per esercitari ad intervenire in caso di calamità

Di redazione

Tutto pronto a Sora per “Liri Sar 2011 – Orienteering”, l’esercitazione dei volontari quest’anno promossa dalla Protezione Civile di Sora. Dopo il successo organizzativo dell’Associazione Umanize Organization ed i risultati ottenuti con “Liri S.A.R. 2010” a San Giovanni Incarico, l’edizione 2011 è dedicata interamente alla gestione della logistica delle operazioni di ricerca e salvataggio nelle emergenze. S.A.R., acronimo di Search and Rescue ovvero ricerca e salvataggio (come da convenzione internazionale in materia di soccorso in ambienti ostili) testa le capacità d’intervento attinenti al soccorso. L’evento si svolgerà sotto il patrocinio della Presidenza della Regione Lazio, Provincia di Frosinone e il Comune di Sora. “Liri S.A.R.” prenderà il via il 3 giugno e terminerà il 5 giugno. Le associazioni coinvolte (in tutto quindici), che quotidianamente s’impegnano a livello territoriale per la tutela dei cittadini, saranno impegnate con dimostrazioni pratiche. La tendopoli dimostrativa sarà allestita presso il centro culturale “San Luigi Gonzaga”, in Via Agnone Maggiore, dove il 4 Giugno alle ore 16.00 si terrà anche un meeting dedicato alla prevenzione sismica ed alla conoscenza degli aspetti psicologici dell’emergenza dal titolo “La Protezione Civile e la gestione delle emergenze”. Oltre ai volontari potranno prendervi parte tutti i cittadini. Si confronteranno esperti del settore: interverranno il dott. Gaetano De Luca (fisico-sismologo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Centro Nazionale Terremoti) che parlerà del monitoraggio sismico a scala nazionale e regionale; dott. Alberto Frepoli (geologo-sismologo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Centro Nazionale Terremoti) che relazionerà sulla sismicità storica e strumentale nella Provincia di Frosinone e dei progetti sull’educazione al rischio sismico: Edurisk; dott. Christian Del Pinto (geofisico sismologo) che racconterà l’esperienza in Regione Molise sulla prevenzione sismica in accordo con gli enti locali. L’aspetto psicologico sarà affrontato dalla dott.ssa Floriana De Michele (Psicologa psicoterapeuta c/o Consultorio familiare di Civitella Roveto (Aq) Fondatrice “Psich’è” Gruppo di Psicoterapia Psicoanalitica, Volontaria Protezione Civile di Avezzano), in modo particolare si soffermerà sul trattamento psicologico e disturbo post traumatico; la dott.ssa Rita Battista (Psicologa dell’ Associazione Counselling e Cultura di Frosinone) parlerà della “Psicologia dell’emergenza: dalla parte del soccorritore”. Momento storico di riferimento dell’evento il tragico scenario del sisma che colpì Avezzano nel gennaio 1915 che provocò 30mila vittime. La magnitudo massima registrata all’epicentro fu 7.0 Richter. La catastrofe suscitò un interesse ben più vasto dell’ambito regionale, trasformandosi in un avvenimento di rilievo storico nazionale: basti pensare che nelle vicende del terremoto furono coinvolti personaggi come Nazario Sauro, giunto con altri irredentisti in soccorso delle popolazioni colpite, il principe Torlonia, artefice del prosciugamento del Lago del Fucino, Benedetto Croce, Gabriele D’Annunzio, Don Luigi Orione. Altro scenario sul quale si baserà l’esercitazione è sicuramente la minaccia d’esondazione del Fiume Liri, emergenza già testata dai volontari nei mesi scorsi. Sabato mattina (4 giugno) saranno coinvolte anche le scuole: alle ore 9.00 sarà simulata la registrazione di una calamità a carattere locale che prevedrà l’evacuazione del complesso scolastico “Giuseppe Rosati”. “L’esercitazione – ha ricordato il presidente della “Protezione civile Sora”, Giovanni Paolucci – è uno strumento prezioso attraverso il quale è possibile testare l’efficacia e la validità di un modello di intervento per fronteggiare una grande emergenza. Invito tutti i cittadini a prendere parte all’evento per conoscere più da vicino l’impegno dei volontari”.

31 maggio 2011 0

Alunni delle elementari in visita ai carabinieri di Sora

Di redazione

Nella mattinata di oggi, un centinaio di alunni delle classi 3^, 4^ e 5^ elementare del Circolo Didattico di Isola del Liri, suddivisi in due gruppi ed accompagnati dalle rispettive insegnanti, dalle 09.30 alle 11.30 circa, hanno visitato la Compagnia Carabinieri di Sora, accompagnati dal Comandante Capitano Luca Cesaro. Gli alunni hanno entusiasticamente visitato la struttura, soffermandosi nella centrale operativa, nel laboratorio fotografico e dei rilievi foto segnaletici e negli uffici dei reparti investigativi. L’attenzione maggiore è stata rivolta ai materiali in dotazione all’autovetture e moto. Numerose sono state le domande rivolte al Comandante della Compagnia.