Aumentano le famiglie con animali domestici

22 maggio 2011 0 Di admin

Sono in forte aumento le famiglie di nuova costituzione che decidono di prendere con loro gli animali domestici. Questo è in sintesi il risultato del sondaggio AIDAA rivolto a 566 nuove famiglie (sia sposati che coppie di fatto) in età compresa tra i 25 ed 45 anni che si sono unite nel corso del 2010. Le coppie che hanno dichiarato di aver preso un animale domestico nel corso del primo anno di convivenza o matrimonio sono state 347 (61%). 65 (pari al 11.4%) quelle che hanno dichiarato di avere gia un animale domestico all’atto dell’unificazione (prevalentemente di proprietà della donna). 81 (14.3%) le coppie che hanno dichiarato di voler prendere un animale domestico nel corso dei primi tre anni della vita di coppia, mentre le restanti 73 (13.3%) hanno dichiarato di non possedere ne voler possedere in futuro animali. Lo scorso anno sullo stesso campione di famiglie il 48% dichiarava di aver preso un animale domestico nel corso del primo anno di convivenza con un incremento quindi del 13% rispetto all’anno precedente. Diminuite invece le coppie che non vogliono animali che passano dal 21.2% del 2009 al 13.3% di quest’anno. Interessante anche la casistica degli animali domestici che entrano in casa sulle 347 famiglie che hanno preso un animale nel corso del primo anno 212 hanno preso un cane (65% dai canili, 12% regalato, 23% acquistato). 103 famiglie hanno preso un gatto, e le altre si sono divise tra conigli e furetti, in un caso è stata presa un’oca salvata dal macello. “E’ un dato molto importante- ci dice Lorenzo Croce- che mette in evidenza come le nuove famiglie siano propense a prendere con se un animale domestico, se mettiamo insieme quello che lo hanno preso nel primo anno di convivenza con coloro che intendo prendersi in casa un peloso nei primi tre anni a quelli che l’animale domestico gia lo hanno in casa al momento dell’inizio della convivenza arriviamo ad una percentuale di oltre l’85% che rappresenta un dato eclatante se pensiamo che complessivamente in Italia sono il 32% le famiglie che attualmente dichiarano di possedere un animale domestico. L’unico consiglio che ci sentiamo di dare- conclude Croce- è di adottare cani e gatti che si trovano in gattili e canili e che sono pronti per entrare nelle nostre famiglie piuttosto che di acquistarli”.