Coppa Italia, un’Inter cinica piega il Palermo sprecone

29 maggio 2011 0 Di redazione

Un’Inter cinica e spietata piega un Palermo champagne e sprecone. Così, questa sera, l’armata di Leonardo ha piegato la squadra sicula aggiudicandosi la Coppa Italia in uno stadio, l’Olimpico di Roma, affollato da oltre 75 mila persone, 45mila dei quali palermitani. Tre a uno è il risultato finale che lascerebbe pensare ad una partita a senso unico ma, non è così. I milanesi hanno rischiato e sofferto il gioco spregiudicato della squadra di Delio Rossi ma Pastore, bello a vedersi (nel gioco) non è un killer, Eto’ò si e con due gol fotocopia porta si infila nella difesa sicula e, poi, regala ossigeno puro alla sua squadra che, sembrava crollare da un momento all’atro sotto una dinamicità palermitana che sembrava incontenibile. Ma dopo tante azioni limpide da gol, i palermitani segnano con Munoz una rete, però viziata da un calcio d’angolo ingiustamente concesso al Palermo. Chiude Milito, entrato per concedere a Sneijder l’applauso dell’Olimpico, fissa il risultato finale sul 3 a 1.