Emergenza umanitaria: da Manduria partiti gli ultimi profughi per le regioni

25 maggio 2011 0 Di admin

La struttura del Commissario delegato per l’emergenza umanitaria comunica che da oggi al campo di Manduria (Taranto) non sono più presenti profughi.
La tendopoli, concepita per sua natura solo come una soluzione di primissima accoglienza, ha ospitato dall’inizio di maggio circa 1.400 migranti. Gli ultimi 256 sono partiti nella tarda serata di ieri a bordo di pullman per essere accolti nelle regioni come stabilito dal Piano di accoglienza del Sistema di Protezione civile nazionale.

La riapertura temporanea della struttura, gestita in queste settimane dal Dipartimento della Protezione civile in stretto raccordo con la regione Puglia, il ministero dell’Interno, le associazioni di volontariato e quelle umanitarie, era stata necessaria per accogliere i migranti che non era stato possibile identificare sull’isola di Lampedusa e che non erano stati sottoposti a un primo accertamento sanitario.

Al momento non è previsto un nuovo utilizzo della struttura; ciò, però, non può essere escluso nel momento in cui dovessero presentarsi altre criticità che renderanno impossibile un’immediata accoglienza diffusa nelle regioni dei migranti.