Gli animali extraterrestri sono già stati sulla terra

7 maggio 2011 0 Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo:
Gli animali extraterrestri sono già stati diverse volte sulla terra e sono stati avvistati almeno 54 volte solamente in Italia.
Questo è quanto emerge dalle prime 108 segnalazioni giunte al centro studi ufologico di AIDAA in una settimana, da quando cioè i responsabili dell’associazione hanno dato il via all’iniziativa goliardica che ha lo scopo di raccogliere le segnalazioni sugli eventuali avvistamenti di animali domestici extraterrestri al seguito di spedizioni dagli altri pianeti a bordo dei famosi ufo.
Secondo le segnalazioni valutate in almeno 54 casi sono stati segnalati esseri molto simili ad animali, in particolare si tratta di cavalli o comunque animali extraterrestri che vengono cavalcati dai responsabili delle missioni, ma non mancano gli avvistamenti di cani, gatti, alcuni topi intergalattici e animali non facilmente identificabili.
Gli avvistamenti secondo le prime segnalazioni raccolte all’indirizzo di posta elettronica presidenza.aidaa@gmail.com sarebbero avvenute principalmente in provincia di Milano, in Toscana (zona prediletta dai cavalli spaziali) e in Emilia Romagna principalmente nelle province di Parma e Reggio Emilia dove gli ufo sarebbero stati visti proprio atterrare, mentre per i cavalli spaziali, questi scenderebbero in un fascio di luce per poi cavalcare velocemente montati dagli extraterrestri.
Qualcuno va addirittura oltre pronosticando che il 23 dicembre del 2014 ci saranno i primi contatti diretti tra i nostri animali terreni ed i loro simili extraterrestri, una specie di incontro ravvicinato del terzo tipo anche se chi
ce lo ha segnalato non ha saputo indicare con precisione dove questo contatto è previsto forse in un rifugio per cani o per gatti della Lombardia.
“Roba da non credere – ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale AIDAA – abbiamo letto una ottantina delle 108 segnalazioni giunte, tutte firmate e verificate, quelli che scrivono di aver visto cavalli spaziali, cani, gatti e forse pure i topi intergalattici ne sono veramente convinti. Stiamo completando la mappatura delle apparizioni degli ufo con animali extraterrestri a bordo, il materiale sarà poi oggetto di un esilarante libro il cui ricavato andrà a beneficio di cani e gatti che vivono nei gattili e nei canili, terrestri ovviamente!”