Occupazioni abusive di case popolari, torna il far west a Cassino

24 maggio 2011 0 Di redazione

Prepotentemente torna a Cassino il fenomeno delle case popolari rubate agli anziani. Alcuni anni fa il fenomeno costringeva gli assegnatari di alloggi Ater a rinunciare a ricoveri ospedalieri, seppur necessari, temendo occupazioni abusive delle loro abitazioni. Il problema sembrava risolto ma nelle ultime due settimane sono due i casi di furti di abitazioni. L’ultimo è avvenuto questa notte in piazza Vigili del Fuoco a Cassino al piano sovrastante dove appena 15 giorni fa, una 17enne incinta e prossima al parto, ha occupato la casa di una 87 ospite di una clinica riabilitativa. In questo caso, invece, a sfondare la porta è stata una 19enne che si è fatta trovare nell’alloggio con due figlio di uno e due anni. La proprietaria, una 65enne si era allontanata per alcuni giorni ospite di alcuni amici fuori Cassino. Un vero far west contro le persone più deboli: gli anziani. Non è possibile che le autorità non intervengano in maniera decisa come avvenne alcuni anni fa.