Progetto “Orientamento Guardia di Finanza”, incontri con gli studenti delle scuole abruzzesi secondarie di II grado

31 maggio 2011 0 Di admin

Si è concluso, nel maggio del corrente anno, l’iter degli incontri con gli studenti abruzzesi delle ultime classi degli istituti scolastici secondari di II grado, programmati per l’anno scolastico 2010-11 dal Tenente Colonnello Lorenzo Gana, Comandante del Centro Addestramento Regionale della Guardia di Finanza, attraverso l’Ufficio Scolastico della Regione Abruzzo.

L’iniziativa, fortemente voluta dal Generale di Brigata Nunzio Antonio Ferla, Comandante Regionale della Guardia di Finanza Abruzzo, ha trovato ampia adesione dalla suddetta dirigenza scolastica che, attraverso le figure della Dottoressa Maria Teresa Spinosi e del Professore Aldo Ruggieri, ha raggiunto l’obiettivo del progetto “Orientamento Guardia di Finanza” mediante un’approfondita divulgazione delle attività istituzionali del Corpo, avvicinando così i giovani studenti ai temi della legalità e tutela degli interessi economico-finanziari del Paese.

Gli incontri sono stati curati da Ufficiali dei comandi provinciali di L’Aquila, Chieti, Teramo e Pescara che, per lo specifico compito, si sono avvalsi di supporti audiovisivi e materiali di chiara ed esaustiva comunicazione.

Il progetto ha positivamente coinvolto, attraverso 51 dirigenti delle diverse istituzioni scolastiche che vi hanno aderito, ben 40 istituti scolastici (06 nel territorio provinciale di L’Aquila, 12 di Pescara, 10 di Teramo e 12 di Chieti), per quasi 3.000 studenti (2.975 per l’esattezza), apparsi fortemente interessati ad approfondire ogni aspetto correlato ai compiti istituzionali del Corpo, senza tralasciare di considerare le opportunità di poter giungere a farne parte attraverso l’arruolamento per pubblici concorsi.

Richiesti e molto apprezzati sono stati, al termine di ogni singolo evento, i saggi dimostrativi delle unità cinofile, quasi ovunque intervenute, compatibilmente con le esigenze operative dei suddetti reparti territoriali.

Al termine di ogni singola manifestazione, i dirigenti e docenti scolastici hanno manifestato la loro vicinanza ai colori del Corpo, esternando il loro pieno e totale gradimento, con il desiderio che eventi della specie possano essere riproposti.