Romeno “latitante” arrestato dai carabinieri per tentato furto aggravato

18 maggio 2011 0 Di admin

L’intensificazione dei servizi preventivi e repressivi finalizzati a contrastare i reati contro il patrimonio ha consentito di arrestare un latitante per tentato furto aggravato in abitazione, già destinatario di ordini di carcerazione per tali reati specifici. In tale contesto i militari del dipendente N.O.R. agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, alle prime ore dell’alba di oggi 18 maggio 2011, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per il citato reato SCHIOPU LAURENTIU Madalin, 22enne, pluripregiudicato, domiciliato in Alba Adriatica.
Il giovane, sorpreso dagli operanti a forzare la porta d’ingresso dell’abitazione di una 60enne di Giulianova, alla vista dei militari si dava a precipitosa fuga a piedi per le vie cittadine e dopo un breve inseguimento veniva bloccato e tratto in arresto.
Le contestuali verifiche alla Banca Dati delle Forze di Polizia, consentivano di accertare che l’arrestato era anche “latitante”, infatti è risultato destinatario di ben quattro ordini di carcerazione, due dei quali emessi dalla Procura di Verona e due da quella di Brescia, dovendo scontare complessivamente SEI anni di reclusione essendo stato riconosciuto colpevole di reati contro il patrimonio ed evasione commessi nella citate località.
L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Teramo in attesa dell’udienza di convalida per il tentato furto.

Alle ore 09.30 circa di questa mattina, due individui travisati con casco integrale, di cui uno armato di fucile verosimilmente a canne mozze, entrati nell’Ufficio Postale di Roseto degli Abruzzi, Frazione Montepagano, minacciavano l’impiegato facendosi consegnare la somma contante di € 1.500,00 (millecinquecento) dileguandosi a bordo di un ciclomotore non meglio indicato.
Sono in corso indagini per identificare i due malviventi.