Rossetti e ciprie pricolose, la finanza sequestra un lotto di cosmetici

13 maggio 2011 0 Di redazione

La Guardia di Finanza di Cassino, nell’ambito degli ordinari controlli sulla filiera commerciale volti a prevenire e reprimere comportamenti illeciti nell’economia della Ciociaria e dell’Alta Terra di Lavoro, ha sottoposto a sequestro un lotto di prodotti di cosmetica, composto di circa 1.000 pezzi.
L’intervento nasce a seguito di specifico provvedimento di sequestro disposto dall’Autorità Giudiziaria di Savona, che nel corso di un’indagine localmente svolta, aveva accertato la presenza sul mercato di prodotti cosmetici contenenti sostanze pericolose per la salute.
Il provvedimento di sequestro, di carattere nazionale, è stato posto in essere nella provincia di Frosinone da pattuglie delle Fiamme Gialle impegnate nel corso degli ordinari servizi di vigilanza economica territoriale, che nel corso dei controlli hanno rinvenuto il lotto di prodotti da togliere dal mercato.
Si tratta di rossetti, fondotinta, smalti, matite per occhi, ciprie che possono provocare dermatiti e forti reazioni allergiche.
Su tutto il territorio nazionale sono centinaia di migliaia i pezzi sequestrati da tutti i Comandi della Guardia di Finanza.
I prodotti cosmetici sono stati ritenuti pericolosi per la salute a causa della presenza di metalli pesanti, soprattutto del cromo.
I trucchi erano commercializzati in negozi gestiti prevalentemente da cittadini stranieri, che li ponevano in vendita a prezzi altamente concorrenziali.
Procedono, senza soluzione di continuità, i controlli della Guardia di Finanza frusinate per garantire al consumatore ogni possibile tutela, sia sotto l’aspetto della sicurezza dei prodotti commercializzati, sia per reprimere i fenomeni della contraffazione e dell’abusivismo.