Sanità, Tedeschi (IdV): “Morte di Carlo Manfuso caso di malasanità”

20 maggio 2011 0 Di admin

Dall’ufficio stampa del gruppo Idv riceviamo e pubblichiamo:
“Sono vicina alla famiglia di Carlo Manfuso, morto ieri a soli 55 anni all’ospedale Santa Scolastica di Cassino, dove era stato sottoposto ad un intervento di gastroscopia per una sospetta ulcera. Avevo conosciuto Carlo in occasione delle elezioni comunali a Cassino perché sua figlia Sara era candidata con la lista Idv che appoggia il candidato a Sindacso Giuseppe Golini Petrarcone. “ lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’Italia dei Valori, Anna Maria Tedeschi.

“Questa morte ci colpisce particolarmente perché Carlo è stato una persona a noi vicina, ma in ogni caso avremmo mostrato la stessa rabbia e indignazione perché sulla vita delle persone non si scherza.

La sanità della nostra provincia è davvero in ginocchio, siamo stanchi della Polverini e dei gravi fatti che stanno interessando i nostri ospedali. Sono preoccupata – aggiunge Tedeschi – perchè con la chiusura dell’Ospedale di Pontecorvo la situazione peggiorerà. Proprio oggi mi trovavo all’ospedale di Pontecorvo ed è arrivato al pronto soccorso un codice rosso per un’emorragia: non si è potuto intervenire con urgenza perché il medico anestesista non era presente ma solo reperibile per cui i tempi di intervento si sono allungati. Il piano Polverini sta mettendo a rischio la salute di noi cittadini che abitiamo in questo territorio. Presenterò in Consiglio regionale un’interrogazione urgente e questa volta voglio delle risposte concrete. Non siamo più disposti a vedere delle persone che muoiono perché non hanno una sanità all’altezza di un paese civile. Ci attendiamo risposte concrete anche dal direttore generale Mirabella che ha la responsabilità della gestione della Asl della provincia di Frosinone.