Scoperta dalla Guardia di Finanza maxi evasione fiscale di oltre 5 milioni di euro

17 maggio 2011 0 Di admin

Individuata maxi frode all’erario. Circa 4 milioni di euro di ricavi non dichiarati evasione all’iva per oltre euro 400.000,00 e mancato versamento del preu (prelievo erariale unico) per oltre 1 milone di euro

Una maxi frode fiscale è stata scoperta dai militari della compagnia di frosinone, nell’ambito di una serie di controlli mirati a contrastare l’evasione fiscale in ciociaria.
La complessa attivita’ di polizia tributaria posta in essere nei confronti di un noto imprenditore locale, operante nel settore dei video giochi, e’ stata disposta dal comando provinciale di Frosinone che ha individuato l’imprenditore attraverso un’analisi reddituale che ha fatto emergere notevoli discrepanze tra il dichiarato e il tenore di vita dello stesso.

Le indagini fiscali condotte si sono sviluppate anche grazie al ricorso allo strumento delle indagini finanziarie e l’individuazione delle disponibilita’ economiche sui conti correnti.
Nel corso delle attività ispettive, si è accertato, tra l’altro, che l’impresa oggetto di controllo, attraverso le consistenti operazioni commerciali riguardanti il noleggio di apparecchi da gioco (videopoker), ha realizzato comportamenti omissivi occultando ricavi al fisco.
Inoltre l’iter fraudolento ricostruito dai finanzieri, ha evidenziato come l’impresa commerciale, operava in assoluto dispregio alla vigente normativa fiscale in materia di apparecchi da divertimento di cui all’art. 110, comma 6, del tulps omettendo di versare all’erario una somma in misura pari al 13,5 per cento delle somme giocate.
In sintesi, la complessa attività ha consentito di contestare:
· componenti positivi di reddito non dichiarati per circa 4 milioni di euro;
· evasione all’iva per oltre euro 400.000,00;
· evasione al preu per oltre 1 milione di euro.

L’azione ispettiva, oltre a confermare i gia’ allarmanti dati emersi nell’anno in corso in materia di evasione fiscale nella provincia, ha consentito di evidenziare l’enorme flusso di denaro con cui sempre piu’ i cittadini cercano la fortuna attraverso il gioco delle slot machine.
Il servizio condotto a tutela dell’entrate, si è ispirato, come di consueto, agli indirizzi strategici trattati in materia che si concretizza, anche attraverso un rafforzamento della presenza ispettiva sul territorio ed una selezione ancora più razionale e mirata dei contribuenti da sottoporre a controllo.