Un secolo di vita, Antonio Crolla è il nuovo centenario di Cassino

30 maggio 2011 0 Di redazione

Cassino ha un nuovo centenario, si chiama Antonio Crolla che compie oggi il suo primo secolo di vita. Antonio è nato in un angolo del Parco Nazionale d’Abruzzo,in una frazione di Picinisco, le Fontidune, nel lontano 30 Maggio del 1911.
Quarto di sette fratelli, con una adolescenza vissuta di soli stenti e grossi sacrifici, ben presto ha conosciuto anche gli orrori della guerra, prima in Abissinia e poi sul fronte della Iugoslavia.
Finita la guerra, dopo vari trasferimenti con il suo gregge, negli anni 50, si stabilì definitivamente nella frazione di Sant’Elia Fiume Rapido, dove risiede e vive serenamente ancora oggi.
Tommaso, Alberto e Benedetto sono i suoi figli, avuti dalla sua compianta moglie Ida con cui ha condiviso fino a qualche anno fa la
sua attività, trasformando il latte, con abilità ed esperienza, in un
delizioso formaggio e ricotta.
Gli anni del dopoguerra come tutti ricordiamo, erano difficili e senza
prospettive future, i tre figli dovettero emigrare nella lontana Scozia, lasciando l’azienda di famiglia.
Oggi, finalmente, per ferteggiare l’invidiabile traguardo si riuniranno tutti, figli nipoti, pronipoti e parenti dove Antonio, davanti ad un ricco banchetto, racconterà le sue tante vicende del suo “primo secolo di vita”. Ad Antonio tanti auguri anche dalla redazione de Il Punto A Mezzogiorno