Una selva indecente solcata da rio fognario in prossimità del centro di Lanciano

25 maggio 2011 0 Di redazione

Una vera selva, solcata da un “rio fognario” deturpa quello che dovrebbe essere uno degli scorci più suggestivi di Lanciano. Tra le Ripe di Civitanova e la località Sant’Egidio, una spessa fettuccia di terra concessa all’incuria percorre parallelamente il belvedere della parte storica della città frentana. Una boscaglia ricopre il terreno comunale su cui, se ne parla da anni, dovrebbe deve essere costruito un parcheggio multipiano. Al momento, però, lo stato di abbandono di quel terreno è totale e crea disagio ai residenti. Lo scorrere dell’acqua e il fetore che arriva a tratti, fanno intuire che tra i rovi scorre liberamente una condotta fognaria che viene assorbita dalla terra. Difficile avvicinarsi; la si può solamente intravedere a distanza. Un residente di Civitanova, però, riferisce che rumore di acqua e fetore ci sono da diversi mesi. Ci si chiede cosa accadrà in piena estate quando il caldo favorirà il proliferare di insetti e animali di ogni genere.