Giorno: 14 giugno 2011

14 giugno 2011 0

L’atelier Mariel di Arce espone a Milano l’abito da sposa celebrativo per i 150 anni dell’Unità d’Italia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una vetrina esclusiva per la presentazione della collezione 2012 di Mariel – Alta Moda Sposa. Il marchio, già forte di altre affermazioni sulle pedane internazionali, arriva nella capitale della moda, Milano, per partecipare a “Sì Sposaitalia Collezioni”. Un evento riservato ai migliori designer nazionali e internazionali dell’alta moda sposa e cui hanno accesso solo le rappresentazioni più autentiche dell’italian style e dell’alta sartoria. L’atelier di Arce è tra i pochi ad aver conquistato lo spazio espositivo dell’edizione 2011. Un traguardo meritato grazie all’originalità, la freschezza, l’esclusività delle creazioni di Marilena Spiridigliozzi, ma anche l’inizio di una nuova fase nella crescita e nella promozione del marchio. Sì Sposaitalia Collezioni si tiene dal 17 al 20 giugno, al padiglione 3 dell’area fiere di Milano. Le creazioni di Mariel per la collezione 2012 sfileranno in esclusiva al “Milano Bridal Fashion Shows” nella giornata conclusiva della fiera. In esposizione, per la prima volta, l’abito “Gloria”, creato da Marilena Spiridigliozzi come omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia e a tutte le donne che amano, sorridono, sostengono uomini e famiglie con la loro forza e la loro fierezza. “Gloria” é uno degli otto abiti dell’alta sartoria italiana selezionati dalla commissione per rappresentare l’eccellenza del made in italy: resterà in mostra per tutta la durata della fiera in un’area riservata alle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Sì Sposaitalia collezioni è anche l’occasione per presentare in esclusiva “Mariel Beach Bride”, la prima linea di costumi da bagno abbinata alla sposa, che richiama i colori del mare.

14 giugno 2011 0

Ex detenuti si incatenano per protesta, “serve un lavoro altrimenti torniamo in carcere”

Di redazione

Si sono incatenati sotto i portici di piazza Labriola a Cassino per protestare contro la fine del progetto che permetteva loro di guadagnare un misero stipendio. Si tratta degli orfani del progetto “Sette Adulti”, tutti di età compresa tra i 43 e i 45 anni, approfittavano di una occasione finanziata dalla Regione Lazio per il reinserimento in società di ex detenuti. Dal 2001 svolgevano lavori di manutenzione tra la villa comunale, il cimitero o, comunque, dove c’era bisogno di loro. A dicembre 2010, l’ultima annualità finanziata è terminata e da allora non è stata rinnovata. “Alcuni di noi – racconta Rinaldo Casciano incatenato con alcuni suoi colleghi – grazie a questo progetto hanno messo su anche famiglia. Venendo meno quel piccolo contributo, si sono ritrovati a dover far fronte a situazioni familiari difficili e, per questo, già tre di loro, hanno commesso errori per i quali sono tornati in carcere. Io stesso sono stato senza luce e senza gas per un certo periodo, poi, ‘grazie alle elezioni’ sono state riattaccate. E’ necessario quanto prima che quel progetto venga nuovamente finanziato. Siamo in mezzo ad una strada”.

14 giugno 2011 0

Si ribalta con l’auto, giovane prigioniero delle lamiere

Di redazione

Rocambolesco incidente stradale, oggi pomeriggio sulla strada statale 509, la vecchia strada che collega la frazione Olivella di Sant’Elia a Belmonte Castello. Per cause ancora al vaglio dei carabinieri, una Fiat 127 guidata da un giovane del posto, dopo aver urtato contro un’altra utilitaria, si è ribaltata imprigionando il giovane e costringendo i vigili del fuoco ad intervenire per liberarlo. Alla fine, per fortuna, l’automobilista è stato trasportato in ospedale perché lamentava forti dolori alla testa.

14 giugno 2011 0

Le Terme di Fiuggi al Sanit di Romain un convegno sul sistema termale italiano

Di redazione

All’insegna del benessere, della bellezza, della salute, del relax e dello svago, le Terme di Fiuggi sfilano al Sanit al Palazzo dei Congressi di Roma, dal 14 al 16 giugno con le proposte per la stagione 2011 e interessanti appuntamenti. Tra questi la tavola rotonda dal titolo ‘Il Sistema Termale in Italia: risorsa tra turismo e salute’ che si svolgerà giovedì 16 giugno, dalle ore 14,30 alle 17,30. Un incontro in cui Massimo Mariani, il direttore sanitario delle terme di Fiuggi sarà impegnato nell’affrontare il caso “Fiuggi” e lo sviluppo del centro termale. Ma nel corso dei quattro giorni del Sanit a Roma sarà anche possibile visitare lo stand delle Terme per prendere visione delle tante proposte e sorprese che quest’anno hanno in serbo i Parchi Termali di Fiuggi per i suoi visitatori. Prima fra tutte l’apertura di Essence Beauty & Relax, l’accogliente Centro Estetico e Antiaging di ultima generazione, che sarà inaugurato sabato 25 giugno, alle h 18,00, alla Fonte Anticolana. Un appuntamento che affiancherà l’avvio di altre attività consolidate, tra cui il campo da golf, la piscina, i campi da tennis e calcetto, il centro fisioterapico, il centro inalazioni, l’ambulatorio e l’attrezzato parco per bambini. Allo stand delle Terme di Fiuggi al Sanit sarà anche possibile ritirare un buono sconto, riservato ai visitatori della Fiera, sui trattamenti proposti dal Beauty Center Essence. Personale qualificato sarà a disposizione del pubblico per fornire ulteriori informazioni sui tanti servizi offerti quest’anno dai Parchi Termali, compresi i corsi Di Tai Chi Chuan promossi dalla Scuola ITCCA Di Roma. L’acqua di Fiuggi, inoltre, sarà l’acqua ufficiale durante i quattro giorni di forum; anche questa scelta, in un contesto che vede la salute in primo piano, costituisce l’implicito invito a scoprire le eccezionali proprietà medicamentose ed antiaging di questa acqua, unica al mondo grazie alla presenza di una molecola proteica, della famiglia degli acidi umici, evidenziata da importanti studi scientifici.

14 giugno 2011 0

Incidenti nei cantieri, si intensificano i controlli ad Isernia

Di redazione

La prevenzione strumento sempre più indispensabile per prevenire incidenti sul lavoro. E’ certamente uno tra i compiti istituzionali più importanti tra quelli devoluti ai Nuclei Ispettorati del Lavoro dell’Arma e delle Direzioni Provinciali del Lavoro. L’incidente di ieri in un cantiere edile nel capoluogo Pentro nel corso del quale un operaio 65enne ha rischiato la vita a seguito di una rovinosa caduta da un ponteggio, testimonia come l’azione di controllo è necessaria per sensibilizzare sempre più datori di lavoro e maestranze al rispetto delle norme antinfortunistiche. Proprio negli ultimi giorni i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro hanno complessivamente ispezionato altre tre aziende edili situate nell’alto e basso Volturno, di cui due provenienti dalla Campania, adottando due provvedimenti di sospensione di attività per aver rilevato la presenza di “quattro lavoratori in nero” ed irrogando sanzioni amministrative complessive per Euro 19.000 (diciannovemila). Il responsabile di una ditta locale del medio Volturno, è stato invece segnalato all’A.G. per l’omessa adozione di mezzi di protezione collettiva proprio contro la caduta dall’alto. Lo stesso Nucleo Ispettorato del Lavoro ha anche denunciato all’A.G. Isernina tre persone che a vario titolo si sono rese responsabili di attività di intermediazione finanziaria e mediazione creditizia senza autorizzazione ed iscrizione allo speciale albo. Anche nel settore della sicurezza stradale sono state denunciate dall’Arma provinciale, quattro persone, tre per guida in stato di ebbrezza alcolica certificata dagli etilometri in dotazione ai Nuclei Radiomobili ed una quarta, un 34enne della provincia di Chieti beccato in transito nell’area Venafrana con alcune dosi di eroina e cocaina, sequestrate, è stato denunciato per rifiuto di accertamento dell’uso di stupefacenti oltre che per detenzione illecita di droga.

14 giugno 2011 0

Terremoto, due lievi eventi sismici tra le province di L’Aquila e Rieti

Di redazione

Due scosse sismiche sono state avvertite dalla popolazione tra le province di L’Aquila e Rieti. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Borbone e Posta in provincia di Rieti e Cagnano Amiterno in provincia de L’Aquila. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia il primo evento sismico si è verificato alle ore 13.34 con magnitudo 2.9 mentre la replica alle ore 13.45 con magnitudo 2.6. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

14 giugno 2011 0

Frode fiscale da 8 milioni scovata dalle fiamme gialle nell’edilizia

Di redazione

L’attività investigativa delle fiamme gialle fiuggine si è concentrata nuovamente nel settore dell’edilizia e, nello specifico, è andata a colpire un costruttore residente nella cittadina di Alatri che, addirittura dal 2005, aveva omesso di presentare le prescritte dichiarazioni ai fini dei vari tributi e del conseguente versamento. Nel corso degli anni, il suddetto costruttore era riuscito a nascondere al Fisco ricavi per ben oltre 7 milioni di euro ai quali devono essere aggiunte anche l’Iva dovuta sugli stessi ed il calcolo dell’IRAP, arrivando così alla cifra di ben oltre 8 milioni sottratti alla pretesa impositiva dello Stato italiano. La manovra evasiva, inoltre, è stata realizzata anche mediante la distruzione e l’occultamento dei documenti contabili rendendo ancor più difficile l’attività di ricostruzione della base imponibile da parte dei militari verificatori. L’imprenditore pur non dichiarando nulla al fisco viaggiava su macchine di lusso intestate a terzi e effettuava viaggi costosi anche per coltivare la passione del gioco e delle scommesse. Per tale ragione lo stesso costruttore è stato denunciato all’autorità giudiziaria per aver commesso il reato di omissione di presentazione della dichiarazione IVA, avendo superato la soglia di punibilità prevista dalla legge. L’attenzione della Guardia di Finanza di Fiuggi nell’attività di contrasto all’evasione fiscale si è concentrata su soggetti che operano in settori caratterizzati da elevata pericolosità fiscale, come, da ultimo, si è manifestato essere il settore dell’ edilizia, il quale, in virtù della sua caratteristica di operare mediante cantieri situati al di fuori dell’area di competenza del Reparto operante, riesce a facilitare l’operazione di mimetizzazione o addirittura di occultamento al Fisco dei contribuenti.

14 giugno 2011 0

Da fiancheggiatrice della Camorra a soldatessa, 25enne in manette

Di redazione

Da responsabile della logistica della camorra a soldatessa dell’esercito Italiano. Forse la ragazza ha tentato di cambiar vita ma il passato l’ha raggiunta anche all’interno della caserma del 235Reggimento Piceno di Ascoli dove presta servizio da una decina di giorni. Questa matitna è stata raggiunta da un’ordinanza di custodia cautelare eseguita dai carabinieri del gruppo di Aversa. La 25enne è una delle 11 persone tratte in arresto con l’accusa di favoreggiamento nei confronti di camorristi latitanti del calibro di Giuseppe Setola, il Boss arrestato alcuni anni fa a Mignano Montelungo (Ce). La ragazza è sospettata di essere stata l’autista dei boss latitanti e di aver portato loro i pasti. Ermanno amedeifoto Alberto Ceccon

14 giugno 2011 0

Il Coisp all’Europarlamento. Maccari: “Così le nostre battaglie travalicano i confini nazionali”

Di admin

Dal Coisp riceviamo e pubblichiamo: “La dimensione dei nostri giorni, che quindi possa dirsi moderna è, o meglio dovrebbe essere, per tutti, quella europea. La vita di relazione, ormai, non può che essere concepita in termini sopranazionali perché siamo cittadini europei, e questo non può essere solo un modo di dire. E’ un’affermazione che deve essere riempita di contenuti, perché non ragionare in termini europei significa restare tagliati fuori dal mondo che avanza e progredisce, significa non avere alcun peso nelle nuove relazioni politico istituzionali, significa non prendere parte alle decisioni che contano e che, ormai, sono sempre e solo di respiro internazionale. Ecco perché portiamo il nostro impegno in Europa, intessendo relazioni con interlocutori che ci consentano di andare oltre, verso obiettivi di crescita e modernizzazione al passo con le sfide della globalizzazione, del confronto nel panorama mondiale, del futuro”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, annuncia l’appuntamento di mercoledì 15 giugno quando, assieme ad una folta delegazione del Coisp Veneto guidata dal Segretario Regionale Generale Luca Prioli, sarà in visita a Bruxelles, al Parlamento europeo. I rappresentanti del Sindacato incontreranno diversi parlamentari europei, tra i quali Sergio Berlato, che ha fortemente voluto questa iniziativa, da sempre sensibile com’è alle tematiche oggetto dell’attività del Coisp e particolarmente vicino alle sue battaglie. “E’ un appuntamento di straordinaria importanza – aggiunge Maccari -, che avvertiamo con enorme senso di responsabilità e con altrettanta ottimistica aspettativa, consci come siamo di quali risultati si possono realizzare con partner di tale importanza come i rappresentanti dell’Europa. Abbiamo già da tempo mostrato di ritenere gli obiettivi e gli standard internazionali come veri e propri ‘fari’, specie nella realizzazione dei compiti propri degli Operatori del Comparto sicurezza, oltre che nell’organizzazione e nella gestione logistica del comparto stesso. Questo – conclude il Segretario Generale del Coisp – non solo perché tanto abbiamo da recuperare in uno Stato che è rimasto all’anno zero in troppi settori attinenti alle problematiche della legalità e della sicurezza, primo fra tutti il trattamento delle Forze dell’Ordine, ma anche e soprattutto perché, lo abbiamo detto e lo ripetiamo, solo ragionando in termini ‘europeistici’ possiamo sperare di andare oltre le ‘beghe’ di condominio che ci tengono al palo nell’evoluzione inarrestabile che tutti gli altri Stati manifestano anno dopo anno”.

14 giugno 2011 0

Estate Sangiovannese 2011, il Comune invita cittadini e associazioni a presentare idee

Di redazione

Intrattenimento, spettacolo, sport, cultura sono gli ingredienti dell’Estate Sangiovannese 2011. Tanti gli appuntamenti, alcuni nuovi, altri consolidati e tutti sotto il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Frosinone e dell’Unione di Comuni “Antica Terra di Lavoro”, di cui il Sindaco di San Giovanni Incarico, Antonio Salvati, è presidente. Per garantire la qualità del programma e la massima organizzazione ed ottimizzazione di tutti degli eventi estivi, l’Assessore a Sport e Spettacolo del Comune di San Giovanni Incarico ed all’ Unione di Comuni “Antica Terra di Lavoro”, dott. Antonio Carnevale, invita tutti i cittadini, le associazioni e i comitati a presentare le domande ed i programmi delle manifestazioni che intendono realizzare presso l’Ufficio Protocollo del Palazzo Municipale entro e non oltre mercoledì 15 giugno 2011. Per eventuali informazioni o comunicazioni, possono, comunque, chiamare lo 0776.549801 (Comune di San Giovanni Incarico ufficio Affari Generali) oppure il 320.4342655.