Giorno: 17 giugno 2011

17 giugno 2011 0

Da Napoli a Perugia passando per Cervaro per pulire (solo sulla carta) i rifiuti pericolosi, 9indagati

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I Carabinieri del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Frosinone hanno notificato a 9 persone tra cui dirigenti/dipendenti della società “RAGMETAL S.r.l.” e di altre, nonché un dipendente ed ex dipendente dell’A.R.P.A. Lazio di Frosinone, un “avviso all’indagato della conclusioni delle indagini preliminari” emesso dal Tribunale di Roma – Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, poiché ritenute responsabili a vario titolo di “traffico illecito di rifiuti, falso ideologico e falsità ideologica commessa da P.U.”. L’attività di indagine intrapresa dai militari operanti, con la collaborazione di personale del N.O.E. Carabinieri di Perugia, ha permesso di accertare che la predetta società con sede legale in Napoli e quella operativa in Cervaro (FR), mediante falsa attribuzione del codice C.E.R. (Codice Europeo Rifiuti) smaltiva nella discarica per rifiuti “non pericolosi” ubicata in Colognola di Gubbio (PG), ingente quantità di rifiuto cosiddetto “CAR FLUF”, ritenuto pericoloso.

17 giugno 2011 0

Furti e piantagioni di marijuana, denunce e arresti nel teramano

Di redazione

II carabinieri del Norm di Teramo, ieri, hanno arrestato un giovane per tentato furto aggravato e denunciato altre tre persone per coltivazione di piante di marijuana, furto e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Alle 20, circa, la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Teramo ha ricevuto una richiesta di intervento per un giovane che si aggirava all’interno dell’ospedale civile con fare sospetto. L’autoradio della dipendente aliquota radiomobile ha raggiunto l’ospedale e i due militari hanno arrestato l’uomo mentre, con arnesi da scasso, stava aprendo la porta di un ambulatorio all’interno del reparto di Otorinolaringoiatria. Il soggetto, M.G. polacco di 29 anni, pregiudicato, nella mattinata successiva veniva portato davanti al Giudice che convalidava l’arresto e ne disponeva l’espulsione. Nel pomeriggio, durante la perquisizione dell’abitazione di D.C., ventenne incensurato di Teramo, sono stati rinvenute e sequestrate tre piantine di marijuana ed il giovane è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per coltivazione illecita di canapa indiana. Altre cinque piantine erano state sequestrate nei giorni precedenti in circostanze analoghe a Colledara. Una cittadina Nigeriana di 36 anni è stata denunciata per furto ai danni di un anziano. La donna, contattata per l’eventuale assunzione come badante del pensionato, una volta all’interno dell’abitazione, approfittando della distrazione dell’uomo, ha sottratto dal portafogli lasciato in camera da letto 220 euro e si allontanava. Una volta ricevuta la segnalazione i militari hanno rintracciato la malfattrice, che stava per lasciare la città, e l’hanno deferita all’Autorità Giudiziaria. Nel corso di controllo stradale, C.F. ventitreenne di Teramo, è risultato in possesso di un coltello di genere proibito e deferito all’Autorità Giudiziaria per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

17 giugno 2011 0

Tornavano in Abruzzo con l’auto rubata, denunciati 2 chietini

Di redazione

Nell’area Venafrana, un equipaggio del Nucleo Radiomobile dei carabinieri della locale Compagnia, nell’azione di controllo del territorio ed in particolare del flusso in transito attraverso la porta di accesso del Molise di Sesto Campano (IS), ha intercettatto alle prime luci dell’alba, una Fiat Panda con a bordo un 32enne ed un 48enne entrambi residenti nella provincia di Chieti e gravati da pregiudizi di polizia, mentre l’autovettura risultava compendio di furto e pertanto i militari procedevano all’immediato sequestro dell’autoveicolo per la successiva riconsegna al legittimo proprietario. Entrambi sono quindi stati denunciati per furto in concorso ed il conducente 32enne anche per guida senza patente poiché precedentemente ritirata.

17 giugno 2011 0

A spasso con lo scooter rubato, denunciato 19enne

Di redazione

A spasso con lo scooter rubato. A scoprirlo sono stati gli agenti delle volanti del commissariato di Cassino diretto dal vicequestore Francesco Putortì. M. A. 19 anni di Cassino, è stato fermato de denunciato per ricettazione. Anche la targa risultava rubata. Per questo il ciclomotore, rubato a Verona, è stato posto sotto sequestro.

17 giugno 2011 0

Videocon, Tedeschi (IDV): “Regione non può sostituirsi al ruolo del Ministero”

Di redazione

“Nell’ultima seduta della Commissione Istruzione l’Assessore Zezza ha illustrato il Piano della formazione e nel corso dell’analisi relativa alla ripartizione dei fondi relativi al suo assessorato ha fatto riferimento anche ai fondi stanziati per la cassa integrazione in deroga che sarà prorogata per la VdC di Anagni. Ho colto pertanto l’occasione per chiederle in via ufficiale cosa intende fare la Regione Lazio per la VdC dal momento che si tratta di una grande azienda in crisi e quindi la competenza è del Ministero per lo Sviluppo Economico. L’Assessore ha dichiarato la sua intenzione di farsi carico del problema anche al di là delle competenze specifiche ed a tal fine intende promuovere un Videocon Day. L’iniziativa è lodevole ed apprezzabile, ma il primo invitato a questa giornata di mobilitazione dovrebbe essere il Ministro Romani dal momento che la posta in gioco è talmente alta da non poter essere gestita dagli amministratori locali. Da parte mia garantisco sin da ora la presenza, ma la riconversione industriale dello stabilimento VdC deve passare attraverso la politica industriale del MISE e comunque, sebbene la nostra sia un’economia che si basa sui principi del libero mercato fermo restando il rispetto di determinate regole, non si può affidare la sorte di 1300 lavoratori ad un futuro di cassa integrazione. La politica del Ministero deve dare risposte concrete, non si può limitare ad una gestione burocratica o a giocare il ruolo da intermediario tra gli attori privati di questa vicenda. Se così fosse daremmo ragione a quanti assimilano i ministeri a carrozzoni burocratici incapaci di incidere sulla realtà del nostro Paese. Se il Ministro Romani ha veramente la volontà politica di fare qualcosa per la VdC di Anagni abbia il coraggio di venire al Videocon Day che l’Assessore Zezza sta organizzando. Noi lo aspettiamo così come aspettiamo che i compiti ed i doveri legati alle competenze ed al ruolo del MISE siano finalmente assunti con l’obiettivo di risolvere realmente il problema e non di gestirlo temporaneamente attraverso la cassa in deroga sia pur necessaria e doverosa.” Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’Italia dei Valori, Anna Maria Tedeschi.

17 giugno 2011 0

Raccolta porta a porta: i dati dei primi tre mesi vedono Serrone già al 60%

Di redazione

“E’ un risultato straordinario, quello che emerge dai dati dei primi tre mesi di raccolta differenziata nel Comune di Serrone”. Lo scrive in una nota stampa il sindaco di Serrone Maurizio Proietto. “Come si può evincere dalla relazione allegata alla presente, si vede che con questo nuovo sistema c’è stato un abbattimento dei rifiuti conferiti in discarica del 27% nel mese di marzo (rispetto a marzo 2010), del 45% a aprile (rispetto aprile 2010) e del 60% nel mese di maggio (rispetto a maggio 2010). Minore rifiuto quindi che, nonostante il porta a porta sia più costoso, ha portato comunque ad un sensibile risparmio sui costi del servizio (quantificato, rispettivamente, in 23.5%; 37,6% e 53.3%). Nella relazione si può anche leggere non solo quanto risparmio, in termini di plastica, sta dando l’erogatore di acqua liscia e frizzante installato alla stazione ma anche come, con due multe da 600 euro già elevate, si intende contrastare in ogni modo qualsiasi forma di “abbandono di rifiuto” derivante, magari, dalla pigrizia di non volere seguire quelle poche accortezze che ci costringe ad avere la raccolta porta a porta. Nei prossimi giorni, verrà infine inaugurata l’isola ecologica, utilissima sia per il conferimento degli ingombranti che per dar modo a chi non vive Serrone tutti i giorni di recuperare un passaggio saltato di raccolta di uno dei rifiuti differenziati o, quando se ne crea l’occasione, liberare casa da rifiuti straordinari (ad esempio una festa o una cena) senza aspettare il proprio turno. Nelle 8 assemblee pubbliche svolte finora c’è stata la partecipazione di circa 700 persone che contiamo di incrementare quando, in coincidenza con l’apertura dell’isola ecologica, si terrà un nuovo incontro”.

17 giugno 2011 0

Walter Sabatini: “Alla Roma arriveranno giocatori forti”. Bojan nel mirino dei giallorossi?

Di redazionecassino1

“Arriveranno calciatori forti, che dovranno diventare ancora più forti”. È Walter Sabatini a parlare, ai microfoni di Teleradiostereo, e a confermare le voci che vorrebbero l’attaccante del Barcellona Bojan Krkic (nella foto) vicinissimo ad indossare la maglia giallorossa: “Sì, uno di questi potrebbe essere lui. Credo che con Luis Enrique potrebbe integrarsi bene in meccanismi che conosce e portare la sua duttilità in campo”.  Il dirigente della Roma ha poi osservato: “Vogliamo ingaggiare giovani calciatori, perchè le promesse già le abbiamo. La Primavera ha vinto lo scudetto perchè è composta da promesse, io invece parlo di giovani calciatori, calciatori forti. Borriello? Lui è uno di questi, ma deve essere anche umile: la Roma non può garantirgli lo spazio che chiede”.

17 giugno 2011 0

Riserva San Giovanni in Venere: arrivano i finanziamenti (forse)

Di redazione

La L.R. n°5 del 30 marzo 2007 ha istituito un’Area Protetta a Fossacesia, denominata “San Giovanni in Venere” con una estensione di 58 ettari, comprendente la famosa Abbazia. Questa Oasi Naturale di indubbia bellezza e suggestione è definita da molti “la Riserva dimenticata” poiché pur avendo il regime vincolistico delle Riserve Regionali non ha mai avuto dalla Regione Abruzzo questa classificazione e di conseguenza i fondi annuali per la gestione ordinaria.

“Il sito di San Giovanni in Venere è vittima della confusione normativa – esordisce l’Assessore all’Ambiente, Andrea NATALE (PRC-FDS) – essendo come area protetta nata in Consiglio Regionale come emendamento alla L.R. n°05/07. Il network di aree protette internazionale dell’Adriatico invece ci ha accettato come Riserva Naturale Regionale e da una interpretazioni delle leggi nazionali e regionali così dovrebbe essere classificata”.

Le Riserve Regionali in Abruzzo sono 26, considerando anche San Giovanni in Venere, e rappresentano una realtà importante non solo per la tutela della biodiversità e dei servizi ecosistemici, ma anche per l’educazione ambientale, la ricerca scientifica, l’innovazione e lo sviluppo di attività economiche eco-compatibili. La carenza di fondi regionali ha visto non finanziate negli ultimi anni le ultime Riserve nate che di fatto non sono mai partite precludendo l’azione positiva di volano economico che molte Riserve rappresentano nei territori nei quali si trovano.

“Le Riserve, in Abruzzo, sono cresciute in numero e le risorse economiche sono diminuite – continua Natale – il non riconoscere San Giovanni in Venere come Riserva è forse dovuto anche al fatto che a riconoscimento avvenuto bisognerebbe assegnarle le risorse ordinarie per attivarla. Noi, a differenza di altre amministrazioni ci siamo dotati di strumenti per poter attivare la Riserva e iniziare il percorso che porta i benefici, anche economici, al territorio interno ad un’Area Protetta che funziona bene”.

Lunedì 20 giugno alle ore 11.30 nella Sala Consigliare “Falcone e Borsellino” del palazzo municipale di Fossacesia si terrà una Conferenza Stampa per illustrare il Piano d’Azione per l’Area Protetta di San Giovanni in Venere e le altre attività volte allo sviluppo della stessa, nelle more della definizione del Parco Nazionale della Costa dei Trabocchi.

“Ho scritto all’Assessore Giuliante – precisa Natale – per avere un incontro in merito alla classificazione e all’eventuale finanziamento della gestione ordinaria della Riserva. Intanto, non avendo fondi comunali da investire, per dare il buon esempio, da questo mese, ho deciso di devolvere metà della mia indennità annuale netta di assessore allo sviluppo delle attività della Riserva di San Giovanni in Venere. Sul nostro territorio – conclude Natale – sono due le progettualità alternative sulle quali, oggi, la politica e le nostre Comunità devono scegliere: la petrolizzazione e il consumo indiscriminato delle risorse naturali o il Parco e l’innovazione (leggi auto motive). Io credo – chiosa Natale – dati alla mano e guardando anche alle evidenze scientifiche ed economiche, che l’unica via possibile per noi è investire le poche risorse che ci sono nell’innovazione nel modo di produrre e spostarci, nell’ambiente e nella cultura puntando alla qualità per rilanciare il turismo, l’agricoltura e i comparti artigianali e industriali. Fare altro o continuare così vorrebbe dire non avere futuro. A noi la scelta”.

17 giugno 2011 0

Consiglio regionale del Lazio, sotto esame le proposte di riforma della Protezione Civile

Di redazione

“Ho inviato all’esame delle Commissioni XII e VI la proposta di legge della Giunta concernente il riordino del Sistema regionale di Protezione Civile, razionalizzazione che porterà all’istituzione dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile. Le stesse commissioni, inoltre, saranno chiamate a pronunciarsi anche su una seconda proposta di legge, sempre in materia di riorganizzazione dell’attuale Dipartimento, depositata dalla neo consigliera del Pd, Daniela Valentini”. Lo ha riferito in una nota il presidente del Consiglio della regione Lazio, Mario Abbruzzese. “Una volta stabilito il testo base che verrà sottoposto al vaglio dell’Aula, la riforma servirà certamente a migliorare la tempestività d’intervento delle attività operative, oltre che essere un valido strumento utile a snellire le procedure amministrative, favorendo la formazione di una moderna coscienza di protezione civile mediante la promozione ed il coordinamento del personale volontario sul territorio. Tra l’altro sono convinto che, nell’ambito della delibera proposta dalla Giunta – ha concluso Abbruzzese – l’istituzione di una Agenzia Regionale di Protezione Civile potrà far fronte, in modo efficiente, sia alle attività ordinarie sia a quelle emergenziali, contribuendo in modo significativo a far aumentare la percezione di sicurezza da parte dei cittadini della nostra regione”.

17 giugno 2011 0

Meteo, in arrivo forti temporali al nord

Di redazione

Il transito di una perturbazione che insiste sull’Europa continentale determinerà sulle nostre regioni settentrionali tempo instabile caratterizzato da rovesci e temporali sui settori alpini e, localmente, sulla pianura padana. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse, che prevede dalla tarda serata di oggi, venerdì 17 giugno, precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio e temporale di forte intensità sulle regioni settentrionali. Le manifestazioni temporalesche potranno essere accompagnate da forti raffiche di vento, locali grandinate e frequenti scariche elettrche. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.