A caccia di topi d’appartamento, i carabinieri intensificano i controlli nel frentano

23 giugno 2011 0 Di redazione

A partire dalla tarda serata di ieri e per tutta la notte, i carabinieri della Compagnia di Lanciano hanno eseguito un servizio a largo raggio che si è esteso su tutto il territorio di competenza. Questo servizio è stato approntato con lo scopo di contrastare, o quantomeno inibire sensibilmente, l’annoso fenomeno dei furti notturni in appartamento, che proprio negli ultimi giorni ha preso nuovamente di mira territori limitrofi. I malviventi, con la solita tecnica del buco o approfittando della calura notturna che impone di tenere le finestre aperte, si introducono nelle abitazioni da cui, oltre alla refurtiva, asportano le chiavi di autovetture, preferibilmente di grossa cilindrata. Purtroppo, il territorio di Lanciano possiede delle arterie di collegamento sia con il napoletano che con il foggiano, da cui sovente si sono registrati gli arrivi o le fughe dei delinquenti. Obiettivo, quindi, del servizio era quello di costituire posti di blocco lungo le arterie di collegamento principali, ma anche quelle secondarie, talvolta predilette per la fuga.
Al termine dell’attività, 68 sono state le persone identificate, per 2 dei quali si è anche proceduto alla perquisizione personale e veicolare. Gli automezzi controllati sono stati 57, mentre le contravvenzioni elevate al c.d.s. ammontano a 7. Per uno dei controllati, tale D.D.D., una 30enne lancianese e residente a Castel Frentano, si è proceduto anche al ritiro di patente per guida in stato di ebbrezza alcolica, ai sensi dell’art. 186, in quanto il tasso alcolemico registrato risultava essere quasi il doppio del limite massimo previsto.