D’Annibale: “Pedaggi su Gra e Roma-Fiumicino scateneranno lotta per diritto a esenzione”

15 giugno 2011 0 Di admin

Dall’Ufficio stampa PD al Consiglio regionale del Lazio riceviamo e pubblichiamo una dichiarazione del consigliere Pd Tonino D’Annibale:
“Il centrodestra si prepara a mettere le mani in tasca ai cittadini per pagare i debiti che ha con l’Anas. Con la firma del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri infatti si concretizzerà quanto temuto dai cittadini di Roma e del Lazio. I pedaggi sulla Roma-Fiumicino e sul GRA saranno istituiti per legge. Lo scandalo peggiore è che non serviranno a dotare Roma e il Lazio di arterie stradali più sicure ma soltanto a fare cassa. Al di là degli strepiti e delle parole, degli appelli al buon senso della Lega che arrivano dalla Polverini e da Alemanno, servono atti concreti per scongiurare un ipotesi mortificante che rischia solo di aprire dibattiti e contese tra chi dovrà o non dovrà essere esente al pagamento di questi pedaggi. Sottolineo il pericolo di una lotta tra poveri che coinvolgerà anche i vari rappresentanti istituzionali dei diversi territori impegnati a difendere i diritti all’esenzione di quello o quell’altro pendolare, lavoratore, studente di ogni luogo del Lazio. A godere di questa situazione saranno soltanto coloro che incasseranno da questi pedaggi una cifra intorno ai 70 milioni di euro annui”.