Pedaggi, L. Romanzi (Psi): “Occorre uno scatto d’orgoglio ed intervenire subito”

9 giugno 2011 0 Di admin

Dal Gruppo consigliare Regione Lazio del Partito Socialista Italiano riceviamo e pubblichiamo:
“Continua la tortura cinese per i romani e i pendolari della provincia. Prima si, poi no, ora ritorna il balzello che introduce il pagamento del pedaggio del GRA e dell’autostrada Roma-Fiumicino. Un pesante, iniquo ed inutile aggravio al traffico urbano e pendolare e alle condizioni di studenti e lavoratori che ogni giorno, per lavoro o per studio, sono costretti a servirsi di questi tratti di strada.”ha dichiarato il capogruppo del PSI alla Regione Lazio Luciano Romanzi.
“ Dopo il penoso e ridicolo spettacolo del trasferimento dei ministeri al nord, ancora una volta Roma e la sua provincia vengono di nuovo fatte oggetto d’inaccettabili provocazioni e il centro-destra, che governa Lazio e Roma, si distingue per la scarsa considerazione che di esso ha il governo nazionale. In qualità di consigliere regionale ritengo opportuno e necessario sostenere con forte determinazione il ricorso presentato dal presidente della Provincia Nicola Zingaretti, che va nella direzione di tutela dei cittadini e dei territori, della capitale e della sua provincia la cui economia, già precaria, subirebbe forti e negative ripercussioni.”ha concluso Romanzi.