Traffico, continuano gli spostamenti per il ponte del 2 giugno

2 giugno 2011 0 Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che continuano da questa mattina gli spostamenti, in occasione del ponte del 2 Giugno, dai centri urbani verso le località di villeggiatura soprattutto al mare. In particolare si registra traffico intenso sulla direttrice sud dell’autostrada del sole dalla Lombardia verso le località adriatiche lungo l’autostrada A14; il traffico continua ad essere sostenuto anche sulle autostrade liguri verso le riviere e lungo le direttrici verso le coste
tirreniche della Toscana.
Al momento (ore 13:30) si registra traffico intenso nei seguenti tratti:
A1 Milano-Napoli, tra Milano Sud e Piacenza Nord in direzione Bologna (occorre 1 ora circa) e più a sud fra Modena Nord e il Bivio per l’A14 in
direzione Sud (occorrono 45 minuti circa);
A14 Bologna-Taranto, tra il bivio con l’A1 e Imola in direzione di Ancona (occorrono circa 1 ora e 50 minuti);
A7 Genova-Milano, tra Busalla ed il bivio con l’A12 in direzione di Genova (occorrono circa 40 minuti)
A26 Genova-Gravellona-Toce, tra Ovada ed il bivio con l’A10 verso sud (occorrono circa 1 ora e 10 minuti);
Inoltre, sulla A12 Genova-Rosignano, si registrano 5 Km di coda in uscita alla barriera di Rosignano marittima.
Il traffico dovrebbe progressivamente diminuire di intensità a partire dalle prime ore del pomeriggio per tornare nei valori ordinari in serata.
Autostrade per l’Italia invita gli automobilisti ad informarsi sulle condizioni del traffico prima di mettersi in viaggio e ricorda la possibilità di chiamare il Call Center Viabilità (840-04.21.21) o il numero verde del CCISS 1518. Aggiornamenti sulle condizioni di viabilità sulla rete sono presenti anche sul sito internet www.autostrade.it.
Durante il viaggio informazioni real time sul traffico vengono riportate sui pannelli a messaggio variabile e dai notiziari Isoradio 103.3 FM, RTL 102.5, Onda Verde RAI. Autostrade per l’Italia ricorda inoltre ai conducenti di rispettare i limiti di velocità e di mantenere le distanze di sicurezza dal veicolo che precede.