Ue/fondi: Pd, “Grazie al Partito Democratico nuova categoria non taglierà ad altri”

9 giugno 2011 0 Di admin

Da Gruppo dell’Alleanza Progressista dei Socialisti&Democratici al Parlamento Europeo riceviamo e pubblichiamo:
“L’approvazione da parte del Parlamento europeo, nell’ambito del rapporto Garriga, dell’emendamento del gruppo S&D relativo ai fondi strutturali che introduce sí una categoria intermedia per le regioni in uscita dall’obiettivo convergenza, ma con una chiara clausola di salvaguardia per tutte le altre, è un successo della delegazione del Partito democratico”.
Lo affermano gli europarlamentari del Pd Andrea Cozzolino, Salvatore Caronna e Francesco De Angelis.
“Con il voto di oggi – aggiungono gli esponenti del Pd – il Parlamento europeo ha stabilito che qualunque cambiamento di assetto non dovrà toccare un euro dei fondi destinati sia alle regioni dell’obiettivo 1, per l’Italia si parla di Campania, Calabria, Puglia e Sicilia, che a quelle dell’obiettivo 2, tra cui la Regine Lazio”.
“Il voto di oggi, in ogni caso, pone all’attenzione della Commissione il tema non più eludibile di un aumento delle risorse per la coesione nel Bilancio dell’Unione. Si apre adesso un negoziato molto impegnativo. Noi abbiamo fatto la nostra parte in Parlamento, il governo italiano faccia la sua per tutelare gli interessi del Paese”.