Vie d’acqua e lavoro dell’uomo nella provincia di Frosinone. L’industria della carta

7 giugno 2011 0 Di admin

Venerdì 10 giugno, presso la Sala Consiliare del Comune di Isola del Liri (FR), avrà luogo la presentazione del volume Vie d’acqua e lavoro dell’uomo nella provincia di Frosinone. L’industria della carta, a cura di Edoardo Currà, edito da Palombi Editori.
L’iniziativa editoriale è stata finanziata grazie al contributo della Regione Lazio, Assessorato alle Attività Produttive.
Il volume raccoglie parte delle attività di ricerca sviluppate nell’ambito di un Programma di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN), coordinato dal prof. Franco Storelli, dal titolo “I sistemi di beni a rete. Gli edifici industriali dismessi e le linee d’acqua: Nuovi ruoli funzionali, spazi, tecniche costruttive e linguaggi nel progetto di recupero”.
Il tema è affrontato con i contributi dei ricercatori dell’Università di Roma Sapienza, Edoardo Currà, Elisabetta Leggieri, Cesira Paolini, e dell’arch. Stefano Manlio Mancini, funzionario della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Salerno e Avellino e membro dell’AIPAI, studioso dell’archeologia industriale riferita alle cartiere.
Nel volume sono proposti contenuti per la comprensione e la documentazione dello sviluppo, nel tempo, del rapporto esistente tra le vie d’acqua ed i manufatti industriali, le trasformazioni antropiche dovute all’attività cartaria. Si va dal quadro generale sullo sviluppo della Media Valle del Liri, alle vicende della più antica cartiera, quella di Sant’Elia Fiumerapido, e ai casi paradigmatici delle Cartiere del Fibreno e della Cartiera Mancini di Isola del Liri.
Ai contributi si aggiungono una rassegna documentaria di quanto conservato nell’Archivio di Stato di Frosinone, a cura dell’arch. Onorina Ruggeri, funzionario di quell’Ufficio, ed una impegnativa campagna fotografica, realizzata da Giacomo Cestra, che ha il pregio di porre all’attenzione i caratteri di un denso tessuto edilizio industriale innestatosi nel tempo in un suggestivo ambiente naturale: paesaggio naturale e quello artificiale, appunto, emergono, in tutta la loro oggettiva realtà conflittuale.

L’iniziativa dell’Assessorato alle Attività produttive della Regione Lazio ha permesso quindi che due importanti progetti, il citato PRIN dell’Università Sapienza ed il progetto editoriale di Palombi Editori, potessero svilupparsi quasi in sincronia, affrontando da due ottiche complementari un tema che lega intrinsecamente le linee d’acqua e quei particolari edifici, le cartiere, che hanno nell’acqua uno degli elementi necessari alla loro specifica produzione industriale.

Presenteranno il volume, alle ore 17:30, il prof. Franco Storelli, docente di Progetti per la Ristrutturazione ed il Risanamento Edilizio presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università di Roma La Sapienza, ed il prof. Silvio de Majo, docente di Storia Economica presso il Dipartimento di Discipline Storiche “Ettore Lepore” dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.
Chairman: dott. Gianluca Cellupica, responsabile del V Servizio – Cultura, Sport, Turismo, Servizi Demografici del Comune di Isola del Liri.