Violenza minaccia e aggressioni nei confronti dell’ex moglie e dei figli, 60enne arrestato per stalking

17 giugno 2011 0 Di admin

Dopo anni di soprusi, di violenze, danneggiamenti, pedinamenti, aggressioni, minacce e insulti di ogni genere, finalmente si era decisa a querelare suo marito, congiuntamente ai loro due figli, e a far sì che venisse preso un provvedimento ad una situazione che, ormai, era divenuta insostenibile e pericolosa. E il GIP, in considerazione di un pregresso di anni e di dolore, non ha avuto dubbi: la misura coercitiva è consistita in un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, imemdiatamente eseguita dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Lanciano. Così, da ieri per Generoso Mario, 60enne di Frisa e residente a Lanciano, si sono aperte le porte del carcere di Villa Stanazzo.
Gli episodi di intimidazione ai danni della povera donna e dei suoi immediati congiunti avevano conosciuto, negli ultimi tempi, una triste escalation criminosa, culminata in danneggiamenti che avevano ingenerato nella donna un fondato timore per la propria incolumità.
L’astio dell’uomo nei confronti della moglie si era inasprito soprattutto a seguito della sentenza di separazione, con cui lui era stato condannato al pagamento di una somma mensile che, comunque, non era mai stata corrispostale. Per questo, al fine di evitare conseguenze ulteriori, il GIP ha ritenuto che la misura più adeguata poteva essere solo la custodia cautelare in carcere, unica atta ad impedire in modo assoluto al Generoso di avvicinare ancora la donna e portare a compimento le minacce in suo danno, che avrebbero potuto ulteriormente peggiorare in concomitanza della consapevolezza di una nuova denuncia contro di lui.