Giorno: 24 luglio 2011

24 luglio 2011 0

Vertenza latte, domani sera a Pontecorvo si chiude il ciclo delle assemblee. Allevatori in piazza a metà settimana

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ennesima assemblea per la vertenza del latte. Domani, lunedì 25 luglio, alle ore 20.00, a Pontecorvo, presso l’aula consiliare, i produttori della Coldiretti si ritroveranno con i vertici dell’associazione agricola che ha indetto da diversi mesi una mobilitazione per il prezzo del latte. Sarà il direttore della sede ciociara, Paolo De Cesare, a spiegare la posizione di Coldiretti. Oltre a protestare per il mancato aumento del prezzo a livello provinciale, Coldiretti illustrerà anche la proposta di rilancio del settore che la Coldiretti presenterà al Prefetto. Attualmente – ha detto De Cesare – ai produttori che consegnano il latte alla Centrale del Latte di Roma, viene riconosciuto un prezzo pari a 42 centesimi + I.V.A., mentre tutte le altre strutture deputate alla lavorazione e trasformazione del latte presenti in provincia di Frosinone non hanno voluto allineare il prezzo provinciale a quello regionale, disertando anche l’apposito tavolo convocato su nostra proposta dall’assessore provinciale all’agricoltura. La situazione è particolarmente delicata poiché i circa 600 allevatori che producono latte in Ciociaria sono costretti a lavorare al di sotto dei costi di produzione ricevendo, in media, poco più di 34 centesimi per ogni litro di latte conferito. Negli ultimi 5 anni, in provincia di Frosinone, si è registrata la chiusura di oltre 700 stalle con conseguenti ripercussioni negative anche in termini occupazionali. Oggi nelle imprese che operano lavorano oltre 1.500 persone alle quali si deve aggiungere un indotto davvero considerevole. Un ulteriore chiusura delle aziende rappresenterebbe un grave problema anche occupazionale in virtù della già grave crisi di posti di lavoro presente nel nostro territorio. Inoltre l’esasperazione degli imprenditori potrebbe sfociare anche in problematiche di ordine pubblico.” Insomma una situazione davvero poco tranquilla che porterà ad azioni di proetsta eclatanti di proetsta dei produttori ormai esasperati. Tutto quanto ciò – ha aggiunto De Cesare – in un periodo in cui si devono considerare gli effetti fortemente negativi che derivano dai recenti e continui aumenti del prezzo dei combustibili e delle materie prime che incidono negativamente sul quadro economico complessivo delle imprese agricole in un momento in cui il prezzo della benzina alla pompa supera del 316 per cento quello del latte alla stalla dove l’aumento del 17 per cento dei costi dei mangimi non permette piu’ di garantire l’alimentazione degli animali. Il costo del pasto delle mucche è cresciuto, in percentuale, otto volte in piu’ di quello degli uomini con gli alimentari che sono aumentati del 2 per cento nello stesso periodo secondo l’Istat”. L’appello è anche per i consumatori. “La salvaguardia delle aziende rappresenta una garanzia anche per i consumatori che devono conoscere l’origine del latte con il quale si realizzano i formaggi che poi si possono acquistare direttamente nei negozi o presso le strutture di trasformazione”. In queste ultime settimane Coldiretti in tutta la provincia ha tenuto incontri ed assemblee e da domani si apre la settimana più calda e non solo per le previsioni atmosferiche ma anche per le fasi di una proetsta che si preannuncia delicata e carica di tensione e dalla quale tutti auspicano possano arrivare risposte concrete per gli allevatori e i consumatori.

24 luglio 2011 0

Incendi boschivi, flotta aerea dello stato in azione su 20 roghi

Di admin

Sono 20 gli incendi che dalle prime luci dell’alba di stamani hanno richiesto l’intervento di canadair ed elicotteri della Flotta aerea anti-incendio boschivo. Il maggior numero di richieste di intervento a supporto delle squadre di terra è pervenuto al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale dalla Sardegna: nove i roghi su cui hanno operato i velivoli, tutti già domati, compreso quello che ha interessato un agriturismo in Gallura, nelle campagne di Padru.

I forti venti dai quadranti nord-occidentali hanno favorito il propagarsi delle fiamme anche sulle regioni centro-meridionali del versante tirrenico: 6 le richieste arrivate dal Lazio, 3 dalla Sicilia, 2 dalla Calabria e una dalla Campania.

Al momento risultano ancora attivi cinque degli incendi che da stamane hanno richiesto il concorso aereo: due nel basso Lazio, due in Sicilia e uno in provincia di Cosenza, su cui stanno operando 8 canadair, due idrovolanti fire-boss e due elicotteri S-64. I velivoli continueranno ad assicurare il lancio di estinguente sulle fiamme dei roghi ancora attivi finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza.

E’ utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.

24 luglio 2011 0

Cerca il suicidio tentando di far esplodere l’intero palazzo. Fermato dalla polizia

Di redazione

Ha saturato l’aria del suo appartamento in via Lombardia a Cassino e ha minacciato di farlo esplodere causando una catastrofe. Si tratta di un 58enne che in cui insano intento è stato scongiurato solamente grazie all’intervento congiunto della polizia e dei vigili del fuoco di Cassino. Una volta aperto il portone gli agenti hanno accertato che l’uomo aveva acceso della carta per far esplodere una bombola del gas. Condotto in Commissariato, l’uomo, d’intesa con il P.M. di turno, è stato ricoverato al C.I.M. di Pontecorvo.

24 luglio 2011 0

Scippatore a 14 anni fermato dalla polizia di Cassino

Di redazione

Scippatore a 14 anni. Un ragazzino di Cassino ha scippato oggi una donna di 79 anni nei pressi della stazione ferroviaria. Il giovane è stato fermato da una volante del commissariato di Cassino diretto dal vice questore Pudortì. Per la sua giovanissima età, però, il ragazzo non è stato arrestato ma affidato ai genitori e segnalato all’autorità giudiziaria.

24 luglio 2011 0

Maltempo, torrente in centro a Lanciano solleva auto e la scianta contro un muro

Di redazione

Acqua e grandine, con violenza inaudita, sono cadute in abbondanza oggi pomeriggio su Lanciano creando disagi e danni alla popolazione. In uno dei vicoli del centro storico, trasformati in veri torrenti, l’acqua ha sollevato un’autovettura trascinandola per alcuni metri fino a spingerla, e lasciarla sollevato su un muro. Super lavoro per vigili del fuoco, carabinieri e vigili urbani che hanno dovuto rispondere a decine di chiamate. Strade invase da acqua e detriti, asfalto sollevato, sottopassaggi allagati, alberi divelti, hanno caratterizzato il resto del pomeriggio lancianese. Ermanno Amedei Foto Arnolfo Paolucci

24 luglio 2011 0

Tampona l’auto dei carabinieri e pretende di avere ragione con la forza

Di redazione

I Carabinieri della Stazione CC di Atri, hanno tratto in arresto D’ALOISIO Davide di anni 29, del luogo per resistenza a P.U., lesioni, danneggiamento aggravato e guida in stato ebrezza alcoolica. Il D’Aloiso in evidente stato di ebrezza, in Atri tamponava l’autovettura dell’Arma dandosi a precipitosa fuga. Dopo un breve inseguimento veniva bloccato e non rendendosi conto di cosa fosse accaduto, a seguito del suo stato di ebrezza agganciava una breve colluttazione con i militari operanti. Il personale del Nucleo Operativo della Compagnia di Giulianova, agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, nella decorsa notte, in Giulianova traevano in arresto per furto aggravato in abitazione SPINELLI Alessandro e TANONI JOY rispettivamente di anni 27 e 19 di Giulianova e Città S.Angelo. Gli stessi viaggianti a bordo di un’autovettura Peugeot 207, alla vista degli operanti si davano a precipitosa fuga in quanto a bordo del loro mezzo avevano ancora l’intero bottino di monili in oro per un valore di € 20.000,00 circa asportati poco prima presso l’abitazione di un noto gioielliere di Alba Adriatica. L’intera refurtiva è stata completamente recuperata e restituita al proprietario. Nel contesto di tale attività gli stessi militari, che si erano recati in Alba Adriatica, nel far rientro in Giulianova, nei pressi della Discoteca denominata Il Gattopardo traevano in arresto ROSSI Marco di anni 35enne, pregiudicato da Roma, mentre lo stesso tentava il furto su di un’autovettura Lancia regolarmente parcheggiata nei pressi di detta discoteca. Tutti gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Teramo a disposizione della compente A.G.. Nel giro di pochi giorni i Carabinieri della Compagnia di Giulianova hanno tratto in arresto svariate persone sia in flagranza di reato che su ordine della magistratura nonchè effettuati controlli ad esercizi pubblici grazie all’incremento dei servizi che giornalmente vengono comandati su tutto il territorio per consentire ai cittadini residenti ed hai villeggianti di poter trascorrere un’estate sicura sotto ogni profilo. Sono state anche elevate numerose contravvenzioni a conducenti sorpresi a condurre mezzi in stato di ebrezza alcolica che si rendevano pericolosi per se stessi e per la pubblica circolazione.

24 luglio 2011 0

Investita da un’auto mentre gioca a nascondino

Di redazione

Una bambina di 14 anni, venerdì sera, è rimasta ferita a Civitella Messer Raimondo (Ch) mentre giocava a nascondino con suoi coetanei. La ragazzina è stata investita da un’auto che transitava, per fortuna a velocità moderata, sulla strada su cui i giovani stavano giocando. Immediatamente trasportata in ospedale ad Atessa, è stata trasferita al renzetti di Lanciano dove si è reso necessario un intervento chirurgico per asportarle la milza. Poi, quando le sue condizioni si sono stabilizzate, ieri mattina, la 14enne è stata trasferita in elicottero ad Ancona. Le sue condizini, sarebbero gravi ma stazionarie. Er. Amedei

24 luglio 2011 0

Fiamme nella stazione ferroviaria Roma Tiburtina, sette squadre di pompieri al lavoro

Di redazione

Dalle quattro di questa mattina uno spaventoso incendio si è sviluppato nei cantieri della nuova stazione Tiburtina a Roma. L’incendio è esteso e grosse colonne di fumo si alzano dallo scalo ferroviario che resta parzialmente chiuso e limitato solo ad alcuni convogli in transito. Sonop sette le squadre di vigili del fuoco al lavoro per arginare le fiamme. Inevitabili le ripercussioni sul traffico che e sul normale svolgimento delle attività di trasporto urbano. Soppresse alcune corse di bus e parzialmente ridotta la line metro B.

24 luglio 2011 0

Schianto tra auto civile e pattuglia di carabinieri, feriti i due militari

Di redazione

Un incidente stradale, questa nonette a d Atina, ha visto convolta la vettura dei carabinieri della locale stazione. Lo schianto devastante tra la vettura militare ed una civile ha causato il grave ferimento dei due carabinieri impegnati in un servizio di controllo del territorio. Il sinistro è avvento alle 2 circa sulla strada panoramica che da Atina porta a PonteMelfa. I due carabinieri sono stati trasportati in ospedale a Sora e mantenuti sotto osservazione. L dinamica del sinistro resta da chiarire ma pare che la macchina civile non abbia rispettato uno stop. Ermanno Amedei