Giorno: 30 luglio 2011

30 luglio 2011 0

Usura, Tedeschi (IdV): “Finalmente sbloccati fondi per usurati”

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Dall’Ufficio Stampa Gruppo IdV riceviamo e pubblichiamo: “Con determinazione regionale del 27 scorso, il Direttore della Direzione Enti Locali e Sicurezza della Regione Lazio liquida ed eroga 1.250.000,00 euro ad Unionfidi Lazio S.p.A. per la gestione del Fondo per prevenire e combattere il fenomeno dell’usura. Le continue sollecitazioni relative alla mancanza di fondi che mi giungono dalla zona del Cassinate da parte di soggetti impegnati a contrastare il dilagante fenomeno dell’usura troveranno finalmente risposta. Si poteva intervenire prima ed evitare che tanti cittadini venissero “strangolati” dagli usurai. Quando si dice che il tempo è denaro non si sbaglia!.” Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’Italia dei Valori, Anna Maria Tedeschi.

30 luglio 2011 0

Il Cocer della Guardia di Finanza: “Inappropriate e inopportune le dichiarazioni del sottosegretario Crosetto”

Di admin

Il Cocer della Guardia di Finanza, a nome del personale rappresentato, giudica inappropriate e inopportune le dichiarazioni rese dal Sottosegretario alla Difesa Crosetto nel corso della trasmissione la Zanzara di ieri. Definire la Guardia di Finanza un’organizzazione di cui aver paura, offende la dignità dell’Istituzione e dei 63000 finanzieri che quotidianamente prestano la loro opera a tutela degli interessi del Paese. Tutti i cittadini onesti sanno benissimo che non hanno nulla da temere, ed anzi molto da guadagnare, dalla loro attività. Aggiunge che l’affermazione secondo cui l’azione di controllo amministrativo si svolgerebbe in modo totalmente arbitrario dimostra nessuna considerazione per il quadro giuridico che la regola, il quale prevede sempre l’intervento di un’autorità amministrativa esterna, competente a irrogare le sanzioni, e di quella giudiziaria, alla quale è possibile ricorrere. Altresì, non vorrebbe che le dichiarazioni siano strumentali al tentativo di tornare ad un comandante generale proveniente dall’Esercito, a questo punto, oltre alle vere o presunte cordate interne, ce ne sarebbero anche di esterne con i loro sponsor politici. Sul punto il Cocer ribadisce con forza quanto auspicato nel corso dell’incontro con il Comandante Generale di alcuni giorni fa, cioè che la scelta del nuovo comandante avvenga correttamente in modo da evitare ogni forma di speculazione o strumentalizzazione. In conclusione, i finanzieri pretendono pieno rispetto per il loro lavoro e si permettono di rammentare a tutti quello che a loro è stato insegnato: i singoli possono sbagliare, per questo possono essere criticati e, ricorrendone i presupposti, sanzionati, ma le Istituzioni si difendono. Sempre! La Guardia di Finanza non può diventare, per l’ennesima volta, il campo di battaglia di uno scontro politico che non la riguarda, perché’ questo fa male ai cittadini e al Paese.

30 luglio 2011 0

Primo sabato da bollino nero, traffico intenso ma senza criticità sulle autostrade

Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che il traffico intenso lungo le principali direttrici delle vacanze sembra essere meno critico rispetto alle previsioni da “bollino nero”, dando credito all’ipotesi di partenze più concentrate nella prima settimana di agosto, in particolare nel primo sabato. Dopo le turbative prodotte nelle prime ore del mattino da alcuni incidenti ora risolti, al momento (ore 12:30) nessuna situazione di particolare disagio da segnalare; i maggiori volumi di traffico si registrano nei seguenti tratti: A1 Milano-Napoli: per percorrere il tratto tra l’allacciamento con l’A11 e Firenze Certosa, verso Roma, occorrono circa 17 minuti; A14 Bologna-Taranto: per percorrere il tratto tra Bologna Fiera e Imola verso Ancona occorrono circa 33 minuti; più a sud per percorrere il tratto tra Cesena e Riccione in direzione Ancona occorre circa 1 ora. Il traffico rimarrà intenso per l’intera giornata di oggi, con spostamenti nelle lunghe percorrenze favoriti dall’assenza dei mezzi pesanti che non potranno circolare né oggi né domani dalle 07:00 alle 24:00. Autostrade per l’Italia invita gli automobilisti ad informarsi sulle condizioni del traffico prima di mettersi in viaggio e ricorda la possibilità di chiamare il proprio Call Center Viabilità (840-04.21.21) o il numero verde del CCISS 1518. Aggiornamenti sulle condizioni di viabilità sulla rete sono disponibili anche sul sito internet www.autostrade.it. Durante il viaggio, tempi di percorrenza e informazioni real time vengono riportate sui pannelli a messaggio variabile e dai notiziari Isoradio 103.3 FM, RTL 102.5, Onda Verde RAI. Autostrade per l’Italia ricorda infine ai conducenti di rispettare i limiti di velocità e di mantenere le distanze di sicurezza dal veicolo che precede.

30 luglio 2011 1

Traffico, sabato da bollettino nero. Milioni di italiani in viaggio

Di redazione

In questo ultimo sabato di luglio, il primo da “bollino nero”, la rete di Autostrade per l’Italia sta registrando traffico intenso lungo le principali direttrici delle vacanze ma senza particolari criticità o congestioni. Sembra quindi confermata la tendenza degli ultimi anni che vede le partenze degli italiani più concentrate nella prima settimana di agosto e in particolare nel primo sabato, il prossimo 6 agosto, che quindi rafforza la sua connotazione da giorno di punta dell’intero esodo estivo. Al momento (ore 10:30) si registra traffico intenso nei seguenti tratti: A1 Milano-Napoli: per percorrere il tratto tra l’allacciamento con l’A15 e Terre di Canossa, verso Bologna, occorrono circa 34 minuti; A14 Bologna-Taranto: per percorrere il tratto tra Bologna San Lazzaro e l’allacciamento con la diramazione per Ravenna verso Ancona occorrono circa 38 minuti; più a sud per percorrere il tratto tra Cesena e Pesaro in direzione Ancona occorrono circa 1 ora e 30 minuti. Il traffico rimarrà intenso per l’intera giornata di oggiAggiungi un appuntamento per oggi, con spostamenti nelle lunghe percorrenze favoriti dall’assenza dei mezzi pesanti che non potranno circolare né oggiAggiungi un appuntamento per ogginé domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani dalle 07:00 alle 24:00. Autostrade per l’Italia invita gli automobilisti ad informarsi sulle condizioni del traffico prima di mettersi in viaggio e ricorda la possibilità di chiamare il proprio Call Center Viabilità (840-04.21.21) o il numero verde del CCISS 1518. Aggiornamenti sulle condizioni di viabilità sulla rete sono disponibili anche sul sito internet www.autostrade.it. Durante il viaggio, tempi di percorrenza e informazioni real time vengono riportate sui pannelli a messaggio variabile e dai notiziari Isoradio 103.3 FM, RTL 102.5, Onda Verde RAI. Autostrade per l’Italia ricorda infine ai conducenti di rispettare i limiti di velocità e di mantenere le distanze di sicurezza dal veicolo che precede.

30 luglio 2011 0

L’allarme degli autotrasportatori della Fiap: “Ci stanno stritolando”

Di redazione

E’ un vero e proprio grido di allarme quello che lanciano Nicola Pugliese e Diego Verratti rispettivamente presidente regionale e segretario provinciale della Fiap, il sindacato degli autotrasportatori. L’allarme riguarda i lavoratori della categoria che operano nella Val Di Sangro . “Ci stanno stritolando, non sappiamo per quanto tempo riusciremo a resistere”. Denunciano i due sindacalisti riferendosi ad un sistema che manca di ogni e qualsiasi forma di rispetto degli accordi ministeriali. La loro sigla rappresenta circa 30 aziende nella zona, che danno lavoro a circa 300 persone, ma sono migliaia i lavoratori che ruotano intorno al settore autotrasporti, interessati a queste problematiche. Tutte aziende che rischiano la chiusura a causa di un gioco al massacro favorito da un ambiente, quello dell’indotto Fiat, in cui gli accordi Ministeriali restano validi solamente sulla carta. Il loro lavoro viene retribuito a chilometro percorso e, a seconda del mezzo usato, se ne calcola il costo. Prendendo ad esempio la fascia per la quale l’accordo ministeriale prevede un pagamento di 1,250 euro per chilometro, “nella Val Di Sangro – spiegano i due sindacalisti – la committenza impone a chi vuol lavorare un tariffa di 70, o al massimo, 80 centesimi. Una condizione che non permette di lavorare rispettando le regole. Con quei soldi al massimo si paga il gasolio, il pedaggio, lo stipendio ma restano scoperti i contributi ai lavoratori, la manutenzione del mezzo a partire dal regolare cambio dei pneumatici usurati; insomma una condizione che impone di tagliare sulla sicurezza e sulla legalità mettendo a rischio i lavoratori ed anche gli altri utenti della strada”. Ad accettare queste condizioni sarebbero, per lo più, aziende di altri territori e i locali sono costretti ad allinearsi altrimenti… “Altrimenti – dice Pugliese – devono scegliere se mantenere fermi i camion nei piazzali o accettare dei compromessi che, però, alla fine servono solo per allungare l’agonia dato che il fallimento come epilogo, a quei prezzi è certo”.

30 luglio 2011 0

La denuncia di una donna: “Io costretta a prostituirmi per per mia figlia, altri vanno avanti con la furbizia”

Di redazione

Qualcuno giustifica gli “ingordi” con il detto “salti chi può (o chi lo sa fare)” altri invece li denunciano pubblicamente alle autorità o ai giornali. E’ il caso di una donna di Torino che ha “tirato” avanti la sua famiglia tra mille difficoltà e non sopporta di vedere alcuni suoi vicini di casa intestatari di alloggi popolari pur essendo proprietari di due appartamenti. Uno sfogo che la donna affida al commento di una notizia nella quale la guardia di Finanza denunciava sette falsi poveri. La donna nel suo commento dice: “vorrei che qualcuno mettesse lo zampino , alla mia vicina, famiglia ***** ****. Hanno 2 alloggi a Torino uno ad ******* lei percepisce 2 anzi 3 pensioni 2 del marito e una sua era infermiera (dice lei) è normale che abbia fatto la domanda di accompagnamento? sono una famiglia benestante. Mia figlia percepisce una pensione di invalidità di soli 250 euro, per una ustione del 80 % nel corpo ? causa di una ustione con il fuoco? infinite operazioni (quando era bambina) ed ancora dovrebbe continuare, deve spendere 15 mila euro per i denti, lavora in una ditta e percepisce 600 euro ma non chiede nulla perche si vergogna? non sono gelosa ma visto che io per mia figlia mi prostituivo , non avevo neanche il padre che si interessava a lei? la famiglia che vi ho descritto sono milionari ed in piu’ FANNO DOMANDE PER PERCEPIRE SOLDI CHE ASPETTEREBBERO AI POVERI? LA FAMIGLIA ***** ABITA IN VIA ************* VORREI CHE QUALCUNO INTERVENISSE …… RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE, DIMENTICAVO, HANNO UNA BADANTE RUMENA E NON è MESSA A POSTO . IL MIO N. TELEFONICO è ********* SPERO CHE MI VENGA DATO RETTA ********”

30 luglio 2011 0

ATINAJAZZ, Al Jarreau entusiasma il pubblico

Di redazione

La serata del 29 luglio, nell’edizione 2011 di AtinaJazz, ha offerto nuovamente agli appassionati uno spettacolo emozionante, carismatico ed un perfetto esempio del più sofisticato pop-jazz americano con l’esibizione di Al Jarreau: artista del Wisconsin, uno dei più interessanti vocalist dell’area soul jazz. Al Jarreau inizia a cantare da piccolo nel coro gospel della chiesa, benché ami la musica, il canto e lo sport, prosegue gli studi e si laurea in psicologia. Cantante capace di esplorare con la voce tutte le timbriche, su ritmi swing, pop, jazz e Rhythm & Blues, intraprende la carriera da professionista quando incontra il trio con il pianista George Duke alla fine degli anni ‘60. Al diviene in pochi anni maestro indiscusso del genere: è l’unico cantante ad aver vinto sette Grammy Awards in tre diverse categorie: jazz, pop, and Rhythm & Blues. Quando la sua voce ricca di virtuosismi è risuonata sulla platea, il pubblico ha ascoltato, ha partecipato e ha applaudito, magicamente rapito e trascinato fino al cuore del ritmo. Le sue espressioni musicali sono state interpretate dai cinque strumentisti, che hanno arricchito con quell’indefinibile feeling ognuna delle sue canzoni, spruzzandole di blues, gospel, rhythm and blues e di… swing. Sul palco le vibrazioni della voce, del sassofono, della tastiera, della chitarra, del basso e della batteria creano un incontro di note che rendono gli accordi brillanti e nello stesso tempo sollecitano le emozioni. Questo concerto è stata un’esperienza unica e i fortunati presenti avranno nella loro memoria un ricordo indelebile. Alba Loretta Ceccon Foto Alberto Ceccon [nggallery id=313]

30 luglio 2011 0

Paura per un gruppo di boy scout smarriti, ritrovati nella notte

Di redazione

Si è risolta in poche ore l’emergenza che ieri sera ha mobilitato alcune squadre di vigili del fuoco di Frosinone per ricercare un gruppo di boy scout dispersi sui monti di Veroli nella zona di Prato di Campoli. In sei, tutti di circa 15 anni, si erano allontanati dal campo base per una escursione e, alle 22, non avevano ancora fatto ritorno. Con il calare delle tenebre si è iniziato a temere il peggio e, per questo è stato lanciato l’allarme. A mezzanotte, circa, i ragazzi sono stati ritrovati e condotti al campo scout. Er. Amedei