Amministrazione comunale e università insieme per lo sviluppo di Cassino

23 luglio 2011 0 Di admin

“Abbiamo voluto incontrare l’Università degli Studi di Cassino, nella persone del rettore Attainaese, per definire una serie di attività necessarie al rilancio e allo sviluppo nel nostro territorio e per strutturare un piano di collaborazione che veda i due Enti lavorare e crescere in simbiosi.” Così il sindaco Giuseppe Golini Petrarcone ha riassunto il senso dell’incontro di ieri che ha visto come protagonisti, oltre al primo cittadino della città martire, anche l’assessore alla cultura Danilo Grossi ed il rettore dell’Università degli Studi di Cassino, Ciro Attaianese. “Il Comune di Cassino, – ha continuato il sindaco – riconoscendo l’importanza della presenza sul territorio di un polo universitario e nell’intento di valorizzare l’ateneo che ha sede nella nostra città, vuole stringere un rapporto, anche attraverso protocolli d’intesa, per favorire lo svolgimento di attività ed iniziative che siano dedicate a giovani, adulti, genitori, studenti, insegnanti, famiglie, sportivi, per un’efficace collaborazione.” Ancora una volta l’assoluto protagonista è “il gioco di squadra”, necessario per affrontare le diverse problematiche irrisolte in cui, in questo caso, l’Università di Cassino è parte attiva in causa, come conferma l’assessore Danilo Grossi: “Diverse sono i punti che nell’incontro di ieri abbiamo affrontato con il rettore per cercare di trovare soluzioni adeguate in tempi non troppo lunghi. Mi riferisco ad esempio all’ormai nota e datata questione relativa alla colonia solare, per la quale abbiamo definito, in accordo con l’università, un progetto che verrà discusso oggi in sede di Consiglio Comunale. La collaborazione tra enti di diversa natura, diventa d’obbligo, in queste circostanze, per provare a dare risposte più celeri a situazioni che, affrontate senza l’aiuto di altri enti, richiederebbero molto più tempo per essere risolte. Abbiamo avuto modo di parlare anche del parcheggio della facoltà di ingegneria e del Teatro Manzoni di Cassino, strutture nelle quali sono direttamente chiamati in causa sia il Comune che l’Università di Cassino e per le quali ci siamo stiamo studiando la soluzione per risolverle. Inoltre, sono sempre più numerosi i progetti che prevedono la collaborazione tra i vari enti territoriali più importanti per poter partecipare ai vari bandi regionali, nazionali ed europei, per poter ottenere quei finanziamenti basilari per lo sviluppo della città. Ho avuto modo di costatare, poi, l’efficacia e l’efficienza del sistema di informatizzazione dell’Università degli Studi di Cassino che risulta essere tra i migliori in scala nazionale ed abbiamo intavolato un discorso che, magari in futuro, possa portare anche in questo campo, una collaborazione dell’università nella gestione dell’informatizzazione del Comune. Le idee sono tante ed abbiamo registrato grande disponibilità, entusiasmo e soddisfazione da parte del rettore per una collaborazione che possa coinvolgere in maniera crescente i ragazzi dell’Università di Cassino.”