Contraffazione, sequestri e denunce dei finanzieri

11 luglio 2011 0 Di admin

I militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Ortona, hanno eseguito un ulteriore sequestro di articoli di pelletteria (borse e portafogli) ed occhiali riproducenti le effigie contraffatte di noti marchi presenti sul mercato.
L’attività, questa volta, ha riguardato la direttrice della S.S. 16 nei pressi di Ortona, ed ha permesso di fermare tre cittadini extracomunitari, tutti denunciati alla Procura della Repubblica di Chieti per violazione degli artt. 474 e 648 del codice penale (per vendita di prodotti recanti marchi contraffatti e ricettazione).
Per uno di essi, dopo gli accertamenti di rito che hanno permesso di rilevare lo stato di clandestinità, è scattato il provvedimento di espulsione dal territorio dello Stato, firmato da Prefetto della provincia di Chieti.
Tale operazione, effettuata dopo pochi giorni dall’ultimo intervento dei militari della Tenenza di Ortona e della Compagnia di Vasto, conferma ancora una volta, l’impegno incessante profuso dalle fiamme gialle teatine poste in prime linea per fronteggiare il dilagare del fenomeno della contraffazione, confermando l’elevatissimo livello di attenzione della Guardia di Finanza nei confronti della lotta al falso d’autore atteso che, durante la stagione estiva, aumenta il numero delle presenze dei turisti lungo le località balneari della costa teatina registrando, di conseguenza, la presenza di cittadini extracomunitari intenti a proporre in vendita merce contraffatta e dannosa per la salute.

Il Comando Provinciale di Chieti fino ad oggi ha sequestrato oltre 1.250 articoli di vario genere recanti marchi contraffatti e denunciate all’A.G. nr. 31 persone di cui 19 a piede libero.