Due minorenni “caduti” nella trappola del rambo ciociaro. Sequestrato un arsenale

18 luglio 2011 0 Di redazione

Un Rambo ciociaro di 78 anni è stato arrestato ieri sera dai carabinieri di Isola del Liri comandati dal capitano Luca Cesaro. A carico dell’anziano c’è un articolato reato di minacce nei confronti di due minorenni capitati per caso nel suoi vigneto. Entrati nella proprietà dell’uomo si sono attivati due congegni artigianali (da lui installati nel terreno di proprietà al fine di segnalare la presenza di malintenzionati), costituiti da tubo metallico con innesco a filo, che provocavano l’esplosione di cartucce da caccia a pallini, usciva di casa esplodendo 5 colpi con pistola calibro 7,65. Soltanto con il tempestivo intervento, i militari operanti, nei confronti dei quali l’anziano ha opposto resistenza e minacce con la pistola avente ancora un ultimo colpo in canna, riuscendo ad immobilizzarlo e a disarmarlo.
A seguito della successiva perquisizione domiciliare, si rinvenivano le sottonotati armi legalmente detenute le quali, a scopo precauzionale, venivano poste sotto ilo vincolo del sequestro: nr. 3 pistole vario calibro; nr. 6 fucili vario calibro; nr. 1 carabina calibro 4,65; nr. 2 sciabole; nr. 2 scimitarre; nr. 300 cartucce vario calibro.
Dopo le formalità di rito, lo stesso su disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria, veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.