Estate, abbandonati ogni anno almeno 17mila gatti

15 luglio 2011 0 Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo:
Estate tempo di abbandono anche per i gatti, stando ai dati relativi all’estate del 2010 (giugno-settembre) relativi alle segnalazioni giunte al telefono amico di AIDAA sono almeno 17.000 i gatti abbandonati durante i mesi estivi dai padroni che vanno in vacanza e che si liberano cosi del micio o dei mici di casa. Sono dati relativamente bassi se si tiene conto che in Italia sono circa 7 milioni le famiglie che possiedono un micio e circa un milione e mezzo i gatti randagi dei quali tre quarti facenti parte di colonie feline censite o comunque custoditi dalle migliaia di gattare e gattari che si occupano in tutta Italia dei mici randagi. In realtà il momento del maggiore abbandono dei gatti è la primavera e la tarda estate quando vengono abbandonati o portati nei gattili migliaia di gattini di poche settimane in questo periodo si abbandona mediamente un gatto ogni 9 minuti.. Il fenomeno dell’abbandono nei mesi estivi dei gatti è un fenomeno che non ha un monitoraggio specifico, ma che dai dati disponibili avviene prevalentemente nei mesi di luglio ed inizio agosto, tra le regioni dove vengono abbandonati più gatti vi sono la Lombardia, il Piemonte, il Veneto e le Marche, seguite da Sicilia e Lazio. Tra le città che abbandonano di più Roma, Torino , Napoli e Reggio Calabria. Tra quelle che abbandonano meno Milano, Aosta, Verona e Bolzano. Il randagismo felino è meno visibile rispetto a quello dei cani, in quanto i gatti se non abbandonati da piccoli, spesso si uniscono alle colonie esistenti e in qualche modo sopravvivono. Anche i numeri a nostra disposizione sono assolutamente parziali in quanto le segnalazioni riguardano i gatti trovati o visti vagare ma è davvero molto difficile stabilire se il gatto è appena stato abbandonato oppure se si tratta di un randagio o di un gatto di colonia. E’ comunque importante la sterilizzazione dei mici in particolare delle femmine sia randagie che di colonia, in quanto il sistema migliore per arginare il fenomeno del randagismo felino è proprio quello di prevenire le nascite attraverso le campagne di sterilizzazione.