Fa spesa di sapone e balsamo senza pagare, arrestato dai carabinieri

23 luglio 2011 0 Di redazione

In partenza da Napoli verso Terre dove, a parer suo e di tanti altri che tentano di fare lo stesso, evidentemente la gente è meno scaltra e perpetrare furti o reati di altro genere dovrebbe risultare più semplice. E dove probabilmente i sistemi di videosorveglianza non sono funzionanti. E’ quello che deve aver pensato ieri Salvatore CAPOZZOLI, sessantenne nato a Napoli (NA) e residente a San Giorgio a Cremano, che, congiuntamente alla sua compagna, è arrivato nel centro frentano e dentro il negozio di “Acqua e Sapone” di via Rosato ha deciso di occultare sulla sua persona alcuni prodotti di igiene e bellezza, asportando le placchette magnetiche. Ma è chiaro che non dev’essere stato neppure in grado di fare un buon lavoro, dal momento che, giunto in prossimità della porta, il sistema di allarme ha suonato, a confermare i sospetti di due dei dipendenti, che già da qualche minuto stavano seguendo i movimenti del malfattore ed il suo impegno nello staccare gli adesivi antitaccheggio dai prodotti trafugati. Immediatamente fermato dal personale del negozio, il CAPOZZOLI si è visto costretto a consegnare lo shampoo, il balsamo ed altri cosmetici che aveva malcelato tra gli slip e i pantaloni, per un valore complessivo di € 25,00. Tutti i movimenti del soggetto sono stati ampiamente, inoltre, documentati anche dalle riprese del sistema di videosorveglianza, in cui appare evidente il modo in cui egli si aggiri tra gli scomparti prelevando i prodotti che più lo aggradano che, dopo aver liberato del codice a barre, si infila nei pantaloni. Per questo, i carabinieri del NOR di Lanciano, immediatamente giunti sul posto, hanno tratto in arresto il CAPOZZOLI, che dovrà rispondere di furto aggravato (aggravato dalla violenza perpetrata sulle cose, dal momento che ha staccato le placchette antitaccheggio). Da una verifica in banca dati, l’uomo è risultato, peraltro, gravato da molteplici precedenti, anche specifici. Pertanto, su disposizione del PM Dott.ssa Rosaria VECCHI, questi è stato trattenuto per la notte in cella di sicurezza, in attesa della Direttissima.