Governo, da Casini proposta di “defenestrare morbidamente” Berlusconi

31 luglio 2011 0 Di redazione

Lo stallo della politica italiana potrebbe essere superata solamente con un passo indietro del Premier Silvio Berlusconi. Ne sono certi, neanche a dirlo, gli esponenti del Terzo polo e una parte del centro sinistra. Casini da alcuni giorni non fa mistero di un progetto di Governo Tecnico guidato da un esponente del centro destra che non sia l’attuale primo ministro, il tutto, però, non in un’ottica di aggressione a Berlusconi. Insomma, una defenestrazione morbida. Un passaggio poco chiaro. Non è ben chiaro se, cioè, sia stato offerto al cavaliere anche una via d’uscita giudiziaria. Interlocutore di questa proposta è il neo segretario del Pdl Angelino Alfano. D’Alema sembra appoggiare dal suo canto, quello del Pd , la proposta ed invita gli avversari politici del centro destra a trovare il coraggio per una scelta difficile ma indispensabile. Dal Pdl, al momento sembrano arrivare solo risposte di chiusura come il no di Cicchitto al suicidio assistito del Premier. Intanto va avanti la mozione di sfiducia al Governo presentata dall’Idv che anche Futuro e Libertà annuncia di voler votare.