Sono cuccioli e vecchi cani quelli che maggiormente finiscono abbandonati sulle strade d’estate

19 luglio 2011 0 Di redazione

Cuccioli e cani anziani con oltre dieci anni di vita, meglio se di grossa taglia. Questo è l’indentikit del cane abbandonato nei mesi estivi sulle strade ed autostrade italiane. A dirlo è un’analisi del centro studi di AIDAA su un campione di 2712 segnalazioni giunte nel mese di agosto del 2010 al numero ai numeri di telefono 3478883546 e 3401051030 del servizio Io l’ho Visto – ronde anti abbandono di AIDAA che ripartirà il prossimo 23 luglio. Analizzando i dati dei cani segnalati come abbandonati o vaganti incrociandoli poi con i dati dei cani realmente recuperati si evince che 667 segnalazioni riguardano cuccioli con meno di un anno di vita (quelli comperati a Natale), 541 segnalazioni riguardano cani con età compresa tra uno e cinque anni, 642 le segnalazioni che riguardano cani tra i 5 ed i 10 anni di età, mentre sono 862 le segnalazioni di cani abbandonati la cui età supera (e spesso abbondantemente) i 10 anni di vita, in questo caso si tratta di cani che difficilmente possono trovare poi adozione. La seconda analisi riguarda la taglia dei cani. Sui 2712 casi analizzati 954 abbandoni hanno riguardato cani di piccola taglia, 688 cani di media taglia e ben 1070 cani pari a quasi il 50% del totale riguarda cani di grossa taglia, e di questi buona parte sono cani anziani. Infine un’occhiata per quanto riguarda le razze dei cani abbandonati. Qui a farla da padrone risultano essere i cani meticci, seguiti da cani di grossa taglia quali pastori maremmani, pitbull, ma anche incroci di pastori tedeschi e perfino Labrador e alcuni Border Collie. Tra le razze medie oltre ai meticci la fanno da padrone i cani da caccia, non mancano infine un centinaio di cani considerati di razza pregiata con particolare riferimento agli yorkshire ed ai bassotti la cui tendenza di abbandono è il forte aumento rispetto al 2009 (25 casi segnalati nel 2010 rispetto a 8 del 2009).
foto tratta dal web