Truffe online su animali: 280mila vittime l’anno, nascono i team anti truffa di Aidaa

31 luglio 2011 0 Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo:
Sono almeno 280.000 le persone che ogni anno cadono nella rete delle truffe on-line che hanno come oggetto gli animali, si tratti di commercio di animali malati o di animali di importazione clandestina o come nel caso dei cani del Camerun di veri e propri animali (cani) inesistenti alla nuova frontiera delle truffe attraverso gli annunci su Facebook di persone che chiedono soldi per aiutare cani in difficoltà, cani da salvare da morte certa nelle perreras spagnole fino ai cavalli da salvare dal macello. Ci sono truffe per ogni gusto.

Le truffe che vanno a buon fine sono oltre il 70% per importi molto diversi tra loro che vanno dai 50 euro ai 4000 euro per un giro presunto di oltre 400 milioni di euro l’anno.

Per questo motivo AIDAA ha deciso la nascita dei team Antitruffa on line che avranno il compito di monitorare la rete in turni di 8 ore per ventiquattro ore al giorno 365 giorni l’anno, con lo scopo di individuare e denunciare le truffe portate a termine o i tentativi di truffa con oggetto gli animali.

L’attività dei team anti truffa di AIDAA negli anni scorsi ha permesso tra l’altro di far venire a galla la truffa dei cani del Camerun, ma oggi occorre guardare oltre, infatti oggi la maggior parte delle truffe on line riguardano vendite di cuccioli malati o importati clandestinamente dall’Est Europa, oppure attraverso Facebook si organizzano delle vere e proprie raccolte di fondi per soccorrere cani malati inesistenti o per salvare fantomatici cavalli dal macello arrivando perfino alla raccolta dei fondi per salvare i gatti del Guatemala.

Per questo motivo AIDAA oltre a mettere in campo i volontari che opereranno come al solito in assoluta riservatezza con lo scopo di individuare e denunciare alle forze dell’ordine i truffatori ha messo a punto un servizio di segnalazione telefonico attivo tutti giorni al numero 3926552051 dove è possibile ricevere informazioni utili e consigli su come non cadere nelle truffe on-line e nella nuova frontiera delle truffe su Facebook.

“La giungla delle truffe che hanno come oggetto gli animali è immensa – ci dice Lorenzo Croce – e va dalle truffe storiche dei cani del Camerun fino alla nuova frontiera di gruppi che raccolgono fondi per salvare i cani delle perreras spagnole per poi sparire nel nulla. Il nostro servizio anti truffa che funziona dal 2008 ha ora messo a punto un nuovo sistema operativo per il quale le truffe saranno scoperte più facilmente. Inoltre – conclude Croce – siamo disponibili a dare consigli e informazioni utili su come prevenire e denunciare le truffe ed i tentativi di truffa attraverso una semplice telefonata al nostro numero amico”.

In settembre AIDAA distribuirà gratuitamente un opuscolo contenente le regole base per individuare e smascherare i responsabili delle truffe on-line aventi come oggetto gli animali.