Vittima della droga e delle percosse del suo spacciatore, salvato dalla polizia

21 luglio 2011 0 Di redazione

L’incubo di un 20enne di Lanciano, vittima delle minacce e delle percosse del suo spacciatore, è finito grazie ai suoi genitori e all’intervento della polizia frentana. Da quattro anni, il suo aguzzino aveva iniziato a vendergli droga, prima dosi di hashish al prezzo di circa 4 euro al grammo, poi, dal 2009, il salto alla cocaina a 80 euro al grammo. Spese che il ventenne, ormai entrato nel giro dello stupefacente non poteva sostenere e accumulava debiti con il suo spacciatore che lo pestava per costringerlo a pagare. Una situazione che i genitori del 20enne hanno rappresentato agli agenti del commissariato diretto dal vice questore Katia Basilico e, dopo l’ennesimo pestaggio, in questi giorni, i poliziotti hanno notificato a Paolo Bettoli, 35 anni di Lanciano, una ordinanza di misura cautelare in carcere, firmata dal Gip Francesca Del Villano, su richiesta del sostituto procuratore Rosaria Vecchi per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti, tentata estorsione e lesioni volontarie.
Ermanno Amedei