Giorno: 22 agosto 2011

22 agosto 2011 0

Incendi boschivi, canadair ed elicotteri in azione su 26 roghi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Anche quella di oggi è stata una giornata impegnativa per la Flotta Aerea dello Stato all’opera per contrastare gli incendi che stanno interessando soprattutto le regioni centro-meridionali del Paese. Da questa mattina, i Canadair e gli elicotteri coordinati dal Servizio di Coordinamento Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale sono intervenuti a supporto delle squadre di terra su 26 roghi.

E’ dalla Regione Campania che è giunto il maggior numero di richieste di intervento, nove in totale; sei, invece, quelle partite dal Lazio, quattro dalla Calabria, tre dalla Sicilia, una richiesta pervenuta dalla regione Basilicata, e ancora una dalla Sardegna, una dalla Puglia e una dall’Umbria.

L’intenso lavoro svolto dagli equipaggi dei mezzi aerei ha permesso lo spegnimento, fino a ora, di tre incendi. I piloti dei velivoli continueranno ad assicurare il lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente sulle fiamme dei roghi ancora attivi finché le condizioni di luce consentiranno di effettuare le operazioni in sicurezza e, considerate le previsioni per le prossime ore, saranno pronti nuovamente dall’alba di domani a operare sulle fiamme.

In particolare, tra i mezzi della Flotta dello Stato sono stati impiegati dodici Canadair, otto aerei Fire Boss e quattro elicotteri, tre S 64 e un AB 212 della Marina Militare, dislocati in vari aeroporti su tutto il territorio nazionale che sono intervenuti nelle Regioni colpite in base alle necessità.

E’ utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.

22 agosto 2011 0

Furto e tentato furto aggravato, arrestato 35enne

Di admin

Nella serata di oggi 22 agosto 2011, i militari della Stazione Carabinieri di Casalbordino, unitamente a quelli della Stazione di Cupello, hanno tratto in arresto DELL’ARCIPRETE Luigi, 35enne di Monteodorisio (CH), in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Vasto, dott.ssa Laura D’Arcangelo. La suddetta Autorità Giudiziaria, condivideva appieno le risultanze investigative del P.M. dott. Giancarlo Ciani e dei Carabinieri di Casalbordino e Vasto che, al termine di articolate e complesse indagini, corroborate anche da testimonianze ed analisi di riprese del sistema di videosorveglianza, raccoglievano inoppugnabili fonti di prova e gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato, in ordine al delitto di: furto e tentato furto aggravato e continuato di contanti per oltre 1200,00 euro ai danni della cantina sociale “Madonna del Miracoli” di Casalbordino in data 3 giugno e 2 luglio 2011; il prevenuto, eludendo la sorveglianza del personale si introduceva inopinatamente nel punto vendita asportando l’incasso; furto aggravato di denaro contante di diverse decine di euro ai danni nell’abitazione di M.G. in Vasto in data 15 giugno 2011. L’arrestato, dopo le formalità di rito, e’ stato accompagnato presso la propria abitazione di Monteodorisio, a disposizione dell’A. G. mandante.

Il risultato ottenuto dall’Arma è stato raggiunto per la tempestiva e meticolosa attività d’indagine svolta dai Carabinieri di Casalbordino e Vasto che sono riusciti a individuare l’autore del delitto anche grazie all’aiuto dei cittadini la cui collaborazione si è rivelata, ancora una volta, preziosa e proficua, ai fini del buon esito dell’operazione che ha consentito di assicurare alla giustizia un malvivente. Occorre altresì sottolineare il sinergico impegno delle Compagnie Carabinieri di Ortona e Vasto che, in ambiti territoriali contermini, collaborano quotidianamente per la prevenzione dei reati contro il patrimonio, con particolare riferimento ai furti in abitazione ed in esercizi commerciali, e per le attività d’indagine conseguenti alla commissione di tali delitti. Infatti l’odierna attività segue dappresso l’arresto in flagranza, operato il 12 agosto scorso dai carabinieri di Casalbordino e Ortona, con l’ausilio di quelli di Vasto, di CALIN Florin Alexandru, 38enne rumeno, responsabile di tentato furto aggravato ai danni di un bar pizzeria del centro di Casalbordino.

22 agosto 2011 0

Stalker a 19anni, diventa l’incubo di una coetanea

Di admin

A Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, unitamente a quelli della Stazione di Cervaro, traevano in arresto per “atti persecutori, lesioni e danneggiamento” M. A., 19enne del luogo già censito. Decorsa notte il predetto, a seguito di ulteriori atti persecutori, alla guida del proprio scooter bloccava l’autovettura condotta da una 19enne di Cervaro e con a bordo anche il loro figlio infante procurando ad entrambi, a seguito di rottura del vetro della portiera anteriore lato guida, lesioni giudicate guaribili in giorni 3 dal Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cassino. Il 19enne con più azioni persecutive del medesimo disegno criminoso, poneva in essere nei confronti della donna una serie di atteggiamenti minacciosi, intimidatori e di molestia, tale da cagionarle un perdurante stato di ansia e timore per la propria incolumità. L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

22 agosto 2011 0

Caldo, l’assessore Di Russo invita a seguire alcune semplici regole

Di admin

La stagione estiva continua con picchi di calore elevatissimi, facendo tornare di grandissima attualità il tema della difesa, soprattutto di quella parte di popolazione più vulnerabile all’eccessivo caldo, dai rischi sanitari che ne derivano. In queste circostanze è bene tenere alta la soglia di attenzione e seguire delle semplici regole per tutelare la salute di tutte le persone che sono più a rischio come ci ricorda l’assessore del Comune di Cassino, Dott.ssa Stefania Di Russo. “È dimostrato – sostiene la Di Russo – che il rischio di mortalità, durante un’ondata di calore, è particolarmente elevato tra persone anziane, tra i soggetti con patologie a carico dell’apparato respiratorio e cardiovascolare, tra le fasce di popolazione di basso livello socio – economico e anche tra i neonati ed i bambini molto piccoli. Diventa quindi necessario prevedere, in stretta collaborazione con la Asl, un piano di controllo efficace a garanzia di ogni singola emergenza che si può verificare. È bene ricordare, inoltre, che, come ogni anno, è attivo un numero (1500) di pubblica utilità dalle 8 alle 18.00, tutti i giorni compresi il sabato e la domenica. Questo servizio fornisce a tutti i cittadini informazioni sulle misure di prevenzione da adottare per difendersi dalle ondate di calore. Una seroe di informazioni utilissime, non solo per quella fascia di popolazione a rischio, ma per chiunque. Quando si presentano temperature record è bene avere piccoli accorgimenti per evitare conseguenze spiacevoli. Innanzitutto non uscire di casa nelle ore più calde della giornata, bere almeno due litri di acqua al giorno, salvo ovviamente diversa prescrizione da parte del medico curante ed un’alimentazione che contenga frutta e verdure fresche.” Un vero e proprio vademecum da tenere sempre in considerazione in questi casi, anche quando ci si trova a casa o negli ambienti lavorativi. “Se è necessario – continua la Di Russo – rinfrescare gli ambienti in cui si soggiorna con ventilatori o condizionatori, seguendo alcune regole di base. Innanzitutto non posizionare il ventilatore troppo vicino alla persona ed evitare di utilizzarlo in caso di temperatura esterna superiore ai 32°C. Nel caso in cui invece si utilizzino condizionatori, regolare l’emissione di aria fredda in modo da evitare un’escursione eccessiva tra la temperatura interna e quella esterna. Basti pensare che la temperatura dell’ambiente domestico o lavorativo per il benessere fisiologico è compresa tra il 24 – 26°C. Evitare, se possibile, di accendere il forno ed altri elettrodomestici durante l’uso del climatizzatore per garantire un minimo risparmio energetico. In caso di spostamenti invece, è bene, quando si entra in una vettura rimasta a lungo esposta al sole, per prima cosa aprire gli sportelli in modo da ventilare l’abitacolo, poi iniziare il viaggio o con i finestrini aperti o con il climatizzatore accesso. Per quel che riguarda l’aspetto prettamente medico – conclude la Di Russo – bisogna prestare particolare attenzione alla corretta conservazione domestica dei farmaci, leggendo attentamente le modalità di conservazione riportate sulle confezioni. È necessario conservarli lontano da fonti di calore e da irradiazione solare diretta e, specie quando si presentano picchi di calore veramente eccessivi come sta avvenendo in questi giorni, i fermaci vanno risposti in frigo che prevedono una temperatura di conservazione non superiore ai 25 – 30°C. Infine è bene ricordare che luce, aria, umidità e sbalzi di temperatura possono deteriorare il prodotto prima della data indicata sulla confezione, nel caso in cui questo avvenga si deve sempre consultare il proprio farmacista o medico.”

22 agosto 2011 0

Vacanze 2011, abbandoni cani su strade in dimunzione del 20% rispetto al 2010

Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo:

Nel periodo compreso tra il 23 luglio ed il 22 agosto (ore 12.30) sono arrivate alla centrale operativa di Io l’ho visto 1947 segnalazioni di cani abbandonati su strade ed autostrade italiane (1340 per autostrade) rispetto alle 2451 dello stesso periodo del 201 con una diminuzione del 20,6% .

Per quanto riguarda le entrate dei cani nei 100 canili monitorati da AIDAA nel periodo in questione questi sono stati 3805 rispetto ai 3962 dello stesso periodo del 2010 con una diminuzione del 4%.

Infine i dati relativi all’ultimo fine settimana. Alla centrale operativa di io l’ho visto sono arrivate 207 segnalazioni di cani vaganti su strade ed autostrade italiane rispetto alle 248 dello scorso anno con una diminuzione di 16.4 punti percentuali. Per quanto riguarda le zone di provenienza delle segnalazioni in cima a questa classifica con la maglia nera rimangono le regioni del sud in particolare Campania, Sicilia, Lazio e Abruzzo mentre migliorano sensibilmente per diminuzione di segnalazioni la Basilicata e soprattutto la Puglia.

“Siamo contenti di come stanno andando le cose, per quanto riguarda i cani vaganti su strade ed autostrade italiane abbiamo un miglioramento di oltre il 20% – ci dice Lorenzo Croce – che era quello che di fatto ci aspettavamo dopo il grande risultato dello scorso anno che aveva portato ad un recesso di oltre 30 punti percentuali sul 2009. Anche per quanto riguarda le entrate nei canili da noi monitorati si registra in questo mese di esodo una leggera diminuzione e questo dimostra come cambi il metodo di abbandono dei cani, infatti sono sempre meno quelli che li lasciano per strada e sempre di più invece coloro che li abbandonano fuori dai canili. Ovviamente i nostri sono dati parziali in quanto riguardano circa un quinto dei canili italiani, ma possiamo dire che il trend degli abbandoni dei cani è in diminuzione, ma se i dati sono ottimi per i cani lasciati vaganti in strade ed autostrade aumentano invece gli abbandoni direttamente in canile, dato questo che ci deve davvero far riflettere”. FONTE : BANCA DATI OPERAZIONE IO L’HO VISTO (AIDAA-PRONTOFIDO-RADIO MONTECARLO – RADIO 105 – VIRGIN RADIO)

22 agosto 2011 0

Incidente in A14, riaperto tratto Pesaro-Rimini Sud

Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che sull’A14 Bologna–Taranto è stato riaperto al traffico il tratto tra Pesaro e Rimini sud in direzione Bologna, per un incidente avvenuto al km 131, con il coinvolgimento di 4 autovetture e 4 mezzi pesanti impossibilitati alla marcia con un ferito incastrato. Attualmente il traffico scorre sull’intera carreggiata e si registrano 9 km di coda all’altezza dell’uscita di Cattolica e 4 all’uscita di Pesaro, per i quali si consiglia di uscire a Fano per poi rientrare in A14 a Rimini sud dopo aver percorso la SS16 adriatica, mentre per le lunghe percorrenze da sud verso Bologna, si consiglia di prendere l’A24 o l’A25, verso Roma, per poi percorrere l’A1 fino a Bologna. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità sono disponibili attraverso i pannelli a messaggio variabile, su RTL 102.5 FM, ISORADIO 103.3 FM e, in area di servizio, sul circuito televisivo INFOMOVING. Per ulteriori approfondimenti si consiglia di telefonare al numero 840.04.21.21 del Call Center Viabilità di Autostrade per l’Italia.

22 agosto 2011 0

Tedeschi (Idv): “La manovra in discussione da oggi al Senato è dannosa e controproducente”

Di admin

Da Anna Maria Tedeschi, Consigliere regionale Italia dei Valori del Lazio, riceviamo e pubblichiamo: La manovra in discussione da oggi al Senato non solo è iniqua e ingiusta, ma sostanzialmente è dannosa e controproducente. La politica dei tagli indiscriminati è stata bene attenta a salvaguardare le rendite ed i loro beneficiari, gli stessi che, facendo a parte con la casta, hanno portato l’Italia verso il baratro. Ma questa non è politica, è tutt’altro e nulla ha a che vedere con la gestione di quel rapporto complesso tra democrazia ed economia da cui dipendono equità e pace sociale. Così come sta succedendo per la Regione Lazio, anche nel Governo Centrale si fanno esercizi di ragioneria per far quadrare, almeno sulla carta, le partite tra dare e avere. Ma ormani i conti non quadrano nemmeno più sulla carta, tanto sono sballati e fuori controllo. Allora con abile manovra mediatica si traslano le responsabilità di un governo deviato sul capro espiatorio Tremonti identificato come la causa di tutti i mali. Ma decenni di governo deviato verso interessi di parte non potevano che avere questo “sfracello” come naturale conseguenza. Gli interessi di una nuova finanza di cui pure c’era e c’è bisogno, andavano gestiti e guidati per favorire il passaggio verso un’economia post-industriale e non per ingrassare la casta, così come gli interessi dei leglisti andavano gestiti e guidati, magari per favorire col federalismo una sana concorrenza tra le diverse zone del Paese e non per restare schiavi dei continui ricatti. Da oggi iniziano in Senato le acrobazie dell’opposizione per ridisegnare una manovra i cui totali sono imposti, doverosamente, dall’Europa. Anche alcune frange della maggioranza fanno finta di dolersi, ma di cosa? Se si dolgono di aver appoggiato il governo Berlusconi allora non sono più maggioranza, se invece vogliono solo lavarsi la faccia, allora si tratta dei classici traditori che prima hanno beneficiato dell’andazzo e al momento del redde rationem fuggono come topi impauriti. Ma dietro le poste in discussione ci sono storie di persone oneste che dopo aver lavorato una vita speravano nella pensione e nella liquidazione per realizzare il sogno di una vita, magari una casa al mare! Ci sono disabili che, sebbene avvezzi a lottare, si sentono presi ancora una volta di mira, quasi bersaglio preferito di sadici aguzzini; e poi ci sono anche quei grandi campioni tanto osannati, i calciatori, sui quali non vale nemmeno spendere parole, che minacciano addirittura lo sciopero, come normali lavoratori a mille euro al mese. La vicenda del contributo di solidarietà dei calciatori offende tutti i cittadini che in Italia lavorano davvero ed è emblematica di una triste verità: in Italia oltre alla casta ci sono gli “Intoccabili” che, al contrario dei personaggi del film di Brian De Palma, possono fare tutto al di fuori delle regole. Gli Intoccabili rappresentano la legittimazione dell’anti-Stato, identificarli sarebbe facile: basterebbe andare alle Cayman Islands o in tanti altri paradisi fiscali, alcuni dei quali interni anche all’Italia. Ma gli Intoccabili devono alimentare la casta, invece maestre, precari, disabili a chi servono? Servono a quell’Italia onesta e dignitosa che ancora c’è, forse un po’ troppo assuefatta alle deviazioni, ma dinanzi a questo sfracello sono sicura che, come dice Mameli, “l’Italia s’è desta”.

22 agosto 2011 0

Incidente sulla Cassino-Sora, un ferito grave

Di admin

Rocambolesco incidente nel tardo pomeriggio di ieri sulla supertrada Cassino Sora tra Cassino e Sant’Elia Fiumerapido. Per cause in corso di accertamento una Ford Focus si è schiantata frontalmente con una utilitiria. Il conducente della Focus è rimasto gravemente ferito e per questo è stato trasportato in un nosocomio della capitale.

22 agosto 2011 0

A14, chiuso tratto tra Cattolica e Rimini sud per incidente tra 3 auto e 3 mezzi pesanti

Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che sull’A14 Bologna–Taranto è stato chiuso al traffico il tratto tra Cattolica e Rimini sud in direzione Bologna, a causa di un incidente tra 3 mezzi pesanti e tre autovetture avvenuto al km 131. Nell’incidente una persona è rimasta ferita. Sul luogo dell’incidente sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, dei Vigili del Fuoco, i soccorsi sanitari e meccanici, oltre al personale della Direzione 3° Tronco di Bologna. Autostrade per l’Italia ricorda che dall’uscita obbligatoria di Cattolica è possibile rientrare in A14 a Rimini sud dopo aver percorso la SS16 adriatica. Al momento si registrano 2 km di coda in direzione sud dovuti a rallentamenti per curiosi. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e dei percorsi alternativi sono disponibili attraverso i pannelli a messaggio variabile, su RTL 102.5 FM, ISORADIO 103.3 FM e, in area di servizio, sul circuito televisivo INFOMOVING. Per ulteriori approfondimenti si consiglia di telefonare al numero 840.04.21.21 del Call Center Viabilità di Autostrade per l’Italia.