Giorno: 25 agosto 2011

25 agosto 2011 0

Accordo sul coordinamento dei guardiacaccia di Frosinone

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sottoscritto questa mattina l’accordo tra la Provincia di Frosinone, gli Atc, Associazioni venatorie e Associazioni di volontariato caccia. Finalmente il lavoro dei guardiacaccia, fondamentale per i sistemi di controllo delle attività venatorie, avrà un coordinamento e un referente unico. Presenti alla riunione di questa mattina erano presenti per la Provincia di Frosinone: l’Assessore provinciale Giovanni Melone, il Comandante della Polizia Provinciale Massimo Belli, il Dirigente del Settore Agricoltura e Sviluppo sostenibile, Caccia e Pesca Giovanni Ruffini. Presenti per gli Atc Fr1 e Fr2 rispettivamente i presidenti Edmondo Vivoli e Enzo De Giuli; presenti i rappresentanti delle Associazioni venatorie: Anuu, Federcaccia, Italcaccia, Enelcaccia e Arcicaccia; presenti i rappresentanti delle Associazioni di volontariato Lida e Eps Italia. Secondo l’accordo sottoscritto i guardiacaccia agiranno sotto il coordinamento del Comandante della Polizia Provinciale che disporrà i servizi settimanali ed agirà da referente per tutto quanto concerne il loro operato, anche per quanto riguarda possibili anomalie o abusi nel servizio. “Abbiamo aggiunto un altro importante tassello alla regolamentazione delle attività venatorie nel nostro territorio – ha affermato l’Assessore Melone – che rivestono un settore estremamente partecipato se si considera il numero veramente sostanzioso dei possessori i licenza, circa 9.000. Si pensi che fino ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi – ha aggiunto Melone – l’attività delle Guardie venatorie che vigilano sui comportamenti dei cacciatori era priva di un referente e di una reale organizzazione. Per questo motivo il Presidente della Provincia, Iannarilli, nell’ambito di tutte le attività che ci vedono molto attivi nella salvaguardia del nostro patrimonio naturale e di riorganizzazione di tutte le attività a questo fine collegate, ha intrapreso attraverso il nostro assessorato ci ha esortati a far presto nella regolamentazione di ogni ambito che riguardi la caccia. Con l’accordo siglato oggiAggiungi un appuntamento per oggi che, in qualche modo riveste un valore storico nella nostra provincia, i guardiacaccia saranno coordinati, le loro attività saranno indirizzate su tutto il territorio e non riguarderanno solo alcune località come è successo fino ad ora. Inoltre eviteranno di accavallarsi nelle stesse zone come è anche accaduto;  eventuali abusi nel servizio saranno adeguatamente sanzionati e, nella persona del Comandante provinciale sia le Guardie sia i cacciatori trovano un referente  professionale di ottima levatura cui riferirsi e, nel caso, appellarsi. Infine sono estremamente soddisfatto per l’accordo raggiunto e siglato all’unanimità da tutte le componenti che rappresentano l’ìntero mondo della caccia nella nostra provincia”. La prima riunione operativa è stata convocata dal Comandante Belli per la prossima settimana.

25 agosto 2011 0

La rassegna “Ascolta la Ciociaria”, VI edizione 2011 di scena presso il Teatro Comunale di Fiuggi

Di redazione

Dopo il successo conseguito lo 6 giugno scorso nell’ambito della Festa per il 197° anniversario dalla fondazione dell’Arma dei Carabinieri, la rassegna “Ascolta la Ciociaria” proseguirà la stagione concertistica 2011 a Fiuggi, presso il Teatro Comunale, lunedì 29 e martedì 30 agosto alle ore 21.30. La manifestazione, inglobata negli ‘Eventi di eccellenza’ della Provincia di Frosinone, effettuerà uno stupendo percorso itinerante-culturale in Italia e all’estero. Nella splendida cornice del Teatro Comunale di Fiuggi – dichiara il compositore Marino – lunedì 29 agosto avrà luogo il concerto dal tema “Non solo jazz” con Franco Piccinno, pianista napoletano che da anni vive tra Londra, Parigi e Barcellona. Il musicista improvviserà su brani di Michele Novaro (Inno Nazionale Italiano), Francesco Marino, Fryderyk Chopin, Robert Schumann attraverso un trait d’union tra il genere classico ed il jazz. Martedì 30 agosto, sempre al Teatro Comunale di Fiuggi, si esibirà invece il pianista ciociaro Emanuele Frenzilli che, risultato vincitore di un’audizione effettuata per un concerto nella rassegna Ascolta la Ciociaria, proporrà il seguente programma: F.Chopin Preludio Op. 28 n. 2- Polacca Op. 53- Polacca-fantasia Op. 61 F. Marino Marcia-Preludio Visionario-Berceuse-Studio-improvviso à la manière de Franz Liszt F.Liszt Parafrasi da Rigoletto-La Campanella. I concerti saranno messi in onda dalla Radio Vaticana, sul canale italiano ed europeo. Ingresso libero.

25 agosto 2011 0

Uova di serpente deposte al terzo piano di una palazzina in centro a Lanciano

Di redazione

Vive con i serpenti in casa. Lo ha scoperto e ha chiamato i vigili del fuoco. Si tratta di una donna che vive in pieno centro a Lanciano e l’ulteriore particolarità della vicenda è che il suo appartamento è al terzo piano di una palazzina. La domanda è: Come hanno fatto ad “infestare” la sua casa. La donna ha raccontato che i rettili erano piccoli e di colore chiaro, probabilmente appena schiusi. Uno di essi si sarebbe infilato nello scarico del bagno, mentre uno, invece, ha trovato rifugio in una scarpiera. Altri, invece, hanno fatto perdere le loro tracce. Dalla descrizione sembra si tratti di innocue bisce ma, la certezza, potrebbe arrivare solamente dal parere di un esperto. In tutta questa vicenda viene da chiedersi, come ha fatto mamma serpente deporre delle uova al terzo piano di una palazzina.

25 agosto 2011 0

Manovra, Abbruzzese: “Piccoli comuni svolgono servizi indispensabili ai cittadini”

Di redazione

“Non dobbiamo sottovalutare, soprattutto quando si discute di tagli e risparmio della spesa pubblica, il ruolo che oggi i piccoli Comuni rivestono nell’organizzazione e gestione di servizi indispensabili per migliaia di cittadini, non solo della provincia di Frosinone ma in tutta la Regione Lazio. E’ per questo che ho deciso di prender parte all’incontro promosso dai sindaci dei sedici piccoli centri del frusinate al di sotto dei mille abitanti che, per effetto della manovra del Governo, rischiano di perdere i loro rappresentanti politico-istituzionali a causa della cancellazione dei Consigli municipali. Non si può avviare un processo di federalismo e poi, in corso d’opera, pensare di depotenziare tutti quegli enti che devono rappresentare il nocciolo duro di questa importante e strategica riforma dello Stato. E’ mia intenzione continuare a sostenere tutte le iniziative che gli amministratori del territorio vorranno intraprendere nelle prossime settimane, al fine di aprire un tavolo di discussione e confronto necessario per trovare soluzioni condivise per giungere ad una riorganizzazione, ma soprattutto ad un rafforzamento dei centri in questione. Non possiamo però far finta che la manovra pensata dal Governo non porterà benefici alle casse dello Stato. Ma dobbiamo anche e soprattutto lavorare per salvaguardare il nostro territorio sfruttando al massimo tutti gli strumenti che le autonomie locali hanno a disposizione grazie alla riforma sul federalismo fiscale. Condivido la presa di posizione della presidente Polverini in difesa dei piccoli Comuni del Lazio e sono convinto che della questione se ne debba occupare anche il Consiglio regionale, magari con una proposta di legge ad hoc necessaria per migliorare le funzioni amministrative e dei servizi pubblici locali”. Lo ha affermato in una nota Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio.

25 agosto 2011 0

Incendi, protezione civile Lazio: oltre 50 interventi in tutta la regione

Di admin

“Sono oltre 50 gli interventi odierni della Protezione civile della Regione Lazio per domare gli incendi che si sono sviluppati sul territorio regionale nell’arco della giornata. Uno dei più vasti è stato l’incendio boschivo che ha colpito il Parco del Circeo rendendo necessaria l’immediata attivazione delle operazioni di spegnimento. Per oltre due ore, 5 squadre a terra delle associazioni di volontariato della Protezione civile regionale, insieme ai vigili del fuoco e al Corpo forestale dello Stato, sono state impegnate per domare le fiamme e tuttora sono in corso le operazioni di bonifica. Sono intervenuti a supporto 3 elicotteri, 2 della Protezione civile regionale e 1 del Corpo forestale dello Stato, e 1 canadair e 2 fire boss coordinati dal Servizio di coordinamento aereo unificato del Dipartimento della Protezione civile nazionale. In provincia di Roma, nel territorio di Santa Marinella, un incendio in prossimità della linea ferroviaria Fr5 Roma-Civitavecchia ha creato disagi al servizio di transito dei treni con i volontari della Protezione civile regionale, insieme ai vigili del fuoco, impegnati per riportare la situazione alla normalità. A Castelnuovo di Porto un incendio che ha interessato una grossa sterpaglia a ridosso delle abitazioni ha reso necessario l’intervento di 1 elicottero regionale e di 2 squadre a terra, insieme all’ausilio dei vigili del fuoco. Altri incendi si sono sviluppati nel frusinate. Nel territorio di Santopadre continuano le operazioni che hanno visto nell’arco della giornata l’intervento di 3 mezzi della protezione civile regionale e 1 del corpo forestale. Mentre a Giuliano di Roma, in località Monte Acuto, si sono alternati 7 squadre di volontari della Protezione civile regionale e 2 canadair. A Terracina, in provincia di Latina, un altro intervento con 2 squadre a terra e 1 elicottero regionale”. Lo comunica in una nota la Direzione regionale della Protezione civile.

25 agosto 2011 0

Gli assessori Consales e Di Russo: “A Cassino nessun problema alle acque di uso potabile”

Di admin

Le acque di Cassino sono potabili. Questo quanto è emerso dal sopralluogo effettuato in varie zone di Cassino, nella giornata di ieri, con misurazione strumentale della potabilità dell’acqua dagli assessori alla sanità, Stefania Di Russo e all’ambiente, Riccardo Consales. “Volevamo rassicurare tutti i cittadini – hanno dichiarato Consales e la Di Russo – che non c’è nessun problema alle acque di uso potabile, soprattutto per la sorgente di Capo d’Acqua, dove è stato rilevato un valore di cloro residuo pienamente nella norma. Nel corso del sopralluogo anche le altre sorgenti della città di Cassino che sono state campionate, hanno fatto registrare parametri conformi alle leggi. Seguendo questa linea di condotta, allo stesso modo abbiamo iniziato un monitoraggio delle sorgenti che sono di competenza dell’Acea Ato5, considerato il fatto che questa società, fornisce acqua potabile in diverse località periferiche della città. In questi giorni si è tenuta una riunione con il responsabile del settore alimenti e bevande della Asl di Frosinone distretto D, Dott. Claudio Di Russo, per affrontare le problematiche croniche, ereditate dalla nostra giunta, legate a tutto il sistema di adduzione delle acque potabili e di quelle reflue. Inutile negare che Cassino pur avendo il primato di città dell’acqua, presenta, in diverse zone, problemi enormi legati al sistema fognario. È impegno di questa Amministrazione, nel corso di questi anni, ammodernare tutto il sistema di distribuzione dell’acqua potabile, compresa la riduzione delle perdite degli acquedotti, nonché quello del sistema fognario. Di concerto con la Asl, il Comune si impegna anche a completare il meccanismo di miglioramento del sistema di clorazione delle acque, come abbiamo già iniziato a fare nel corso di questa estate, nel semplice e puro interesse del cittadino.”

25 agosto 2011 0

Incendi boschivi, canadair ed elicotteri in azione su 30 roghi

Di admin

Anche quella di oggi è stata una giornata impegnativa per la Flotta Aerea dello Stato all’opera per contrastare gli incendi che stanno interessando soprattutto le regioni centro-meridionali del Paese. Da questa mattina, i Canadair e gli elicotteri coordinati dal Servizio di Coordinamento Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale sono intervenuti a supporto delle squadre di terra su trenta roghi.

E’ dalla Regione Sicilia che è giunto il maggior numero di richieste di intervento, nove in totale; cinque, invece, quelle partite dalla Calabria, tre dalla Campania e dal Lazio, due rispettivamente dalla Toscana, dall’Abruzzo e dalla Puglia, uno a testa dalla regione Liguria, dalle Marche, dalla Basilicata e dalla Sardegna.

L’intenso lavoro svolto dagli equipaggi dei mezzi aerei ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, fino a ora, quindici roghi. I piloti continueranno ad assicurare il lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente sulle fiamme dei roghi ancora attivi finché le condizioni di luce consentiranno di effettuare le operazioni in sicurezza e, considerate le previsioni per le prossime ore, saranno pronti nuovamente dall’alba di domani a operare sulle fiamme.

In particolare, tra i mezzi della Flotta dello Stato sono stati impiegati dodici Canadair, otto aerei Fire Boss e sette elicotteri, tre S 64, tre AB212 della Marina Militare ed un AB412 della Guardia Costiera dislocati in vari aeroporti su tutto il territorio nazionale ed intervenuti nelle Regioni colpite in base alle necessità.

E’ utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.

25 agosto 2011 0

Terremoti, lieve evento sismico tra le province di Roma e Frosinone

Di admin

Una scossa sismica è stata lievemente avvertita dalla popolazione nelle province di Roma e Frosinone. Le località prossime all’epicentro sono il comune di Gorga in provincia di Roma e i comuni di Morolo e Sgurgola in provincia di Frosinone.

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico si è verificato alle ore 16.47 con magnitudo 2.0.

25 agosto 2011 0

Nasce il movimento per la vita degli animali

Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo: Nasce il movimento per la vita degli animali. Il Movimento – voluto dai vertici di AIDAA – avrà lo scopo di promuovere la cultura del diritto alla vita degli animali in Italia ed in Europa a partire dalla battaglia avviata dall’associazione animalista a livello europeo per chiedere la fine della pena di morte per i cani ed i gatti nei paesi della Comunità Europea e l’introduzione dell’obbligo della sterilizzazione come unico metodo di controllo del randagismo felino e canino in Europa. Ovviamente non solo cani e gatti, ma anche superamento della vivisezione e della sperimentazione animale come pratica di ricerca e nuove regole per le macellazioni ed ovviamente abolizione della caccia in tutta Europa questi sono i punti cardine del movimento che nasce per portare in Europa la cultura della vita e dei diritti degli animali a partire dal riconoscimento del fatto che gli animali sono esseri senzienti e non degli oggetti e come tali portatori di diritto. Il primo appuntamento sarà la discussione della petizione presentata proprio al parlamento europeo ammessa alla discussione ed iscritta all’elenco delle petizioni per chiedere la fine della pena di morte degli animali entro il 2012 di tutti i cani e gatti nei paesi europei e per chiedere la condanna di quei paesi come la Spagna e la Romania che continuano a massacrare i cani e che usano l’eutanasia come metodo di controllo del randagismo canino e felino. Il movimento verrà presentato ufficialmente nel prossimo mese di ottobre nel corso di un convegno che si svolgerà a Roma e che avrà come tema “I nuovi diritti degli animali in Europa” convegno nel corso del quale verrà presentata la proposta per una nuova carta dei diritti degli animali europea. “Il movimento per la vita degli animali, vuole essere un movimento di massa aperto a tutti gli amanti degli animali e dei possessori di animali che raccoglie lo spirito di lotta contro la pena di morte dei cani in Europa ed in particolare in Spagna – ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA – ieri abbiamo scritto una lettera al ministro Michela Brambilla per chiedere sostegno nella battaglia per i diritti degli animali in Europa nella sua veste di ministro del turismo. Quello che noi chiediamo – conclude Croce – è un impegno serio, libero da isterismi ed estremismi, e soprattutto che possa arrivare ad avviare un confronto serio con le istituzioni europee secondo un calendario che abbiamo ben chiaro in mente. Il movimento e la sua attività saranno presentati al pubblico nelle prossime settimane cosi come saranno avviati da subito contatti con le realtà che occupano di promuovere seriamente le politiche di tutela e di promozione dei diritti degli animali in Europa”.

25 agosto 2011 0

Seconda fase di rientri dalle vacanze, nel fine settimana traffico intenso

Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che nel prossimo fine settimana è prevista la seconda fase dei rientri dalle vacanze estive, con traffico intenso in particolare in entrata nelle grandi città e spostamenti di lunga percorrenza lungo le principali direttrici sud – nord. Ai viaggi di ritorno dalle località di villeggiatura verso le città, si aggiungeranno gli spostamenti di breve percorrenza da parte dei vacanzieri del fine settimana. Le fasce più critiche per i rientri saranno quelle comprese tra le 14 e le 22 di domani e tra le ore 6 e le 22 di sabato 27 e domenica 28. I flussi di traffico saranno elevati anche lunedì mattina, per gli spostamenti medio brevi da Napoli verso Roma, dalla Romagna verso Bologna e dalla Liguria verso Milano. La circolazione lungo la rete autostradale sarà comunque agevolata dal divieto di transito dei mezzi pesanti che sarà in vigore dalle 16 alle 24 di domani, dalle ore 7 alle 23 di sabato 27 e dalle 7 alle 24 di domenica 28, e dalla rimozione di tutti i cantieri presenti nelle direttrici di controesodo, mentre quelli inamovibili garantiranno il numero di corsie pre-esistenti. In previsione del controesodo, sulla A1 Milano-Napoli, è stata aperta la terza corsia “complanare” tra Firenze Sud e Firenze Scandicci in direzione nord, per migliorare la fluidità del traffico. La carreggiata verso Bologna si presenta quindi, dopo Firenze sud, con due corsie a destra, dalle quali e’ possibile raggiungere tutte le destinazioni, e una corsia a sinistra che consente di superare l’uscita di Firenze Impruneta e di collegarsi direttamente agli svincoli e alle destinazioni successive. Autostrade per l’Italia ricorda agli utenti di viaggiare sempre con le cinture allacciate e di assicurare i bambini agli appositi seggiolini, di rispettare i limiti di velocità e la distanza di sicurezza e, in caso di lunghi tragitti, di fermarsi per una sosta in area di servizio o in area di parcheggio ai primi sintomi di stanchezza. In questi giorni di grandi spostamenti si consiglia di viaggiare ascoltando i notiziari del traffico su RTL 102.5, Isoradio 103.3 FM. Per informazioni sul traffico è inoltre possibile chiamare il Call Center Viabilità al numero 840.04.2121 o il numero telefonico 1518 del CCISS.