Giorno: 28 agosto 2011

28 agosto 2011 0

Emergenza incendi, 34 roghi mantengono impegnati canadair ed elicotteri

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ancora una giornata impegnativa per la Flotta Aerea dello Stato all’opera per contrastare gli incendi che stanno interessando soprattutto le regioni di ponente del Paese. Da questa mattina, i Canadair e gli elicotteri coordinati dal Servizio di Coordinamento Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale sono intervenuti a supporto delle squadre di terra su 34 roghi. È dalla Sicilia che è giunto il maggior numero di richieste di intervento, 8 in totale; sette quelle pervenute dalla Campania e quattro dalla Sardegna. Tre rispettivamente dal Lazio e dalla Basilicata, mentre Marche e Calabria hanno richiesto 2 interventi e una scheda ciascuno è arrivata da Piemonte, Liguria, Umbria, Abruzzo e Puglia. L’intenso lavoro svolto dagli equipaggi dei mezzi aerei ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, fino a ora, quindici roghi. Sulle fiamme dei roghi ancora attivi proseguirà il lancio di estinguente finché le condizioni di luce consentiranno di effettuare le operazioni in sicurezza: al momento sono impiegati dodici Canadair, nove aerei Fire Boss e sei elicotteri (due S64, due AB212 e due CH47). E’ utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.

28 agosto 2011 0

Cocaina e marijuana, due uomini in manette

Di redazione

I carabinieri della compagnia di Chieti sabato hanno tratto in arresto due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nella serata di ieri sono stati, infatti, su disposizione del capitano Lupieri sono stati intensificati i controlli nelle zone ritenute maggiormente sensibili. Il primo arresto è avvenuto a Sambuceto dove i militari hanno sottoposto a controllo Dell’Olio Tomas, 23enne pescarese già noto alle forze dell’ordine. Il ragazzo, mostratosi subito nervoso, non riuscendo a giustificare la sua presenza nel comune di San Giovanni Teatino, ha insospettito i carabinieri che approfondendo il controllo lo hanno trovato in possesso di alcune dosi di marijuana. La successiva perquisizione domiciliare ha portato al sequestro complessivo di circa 12 gr di marijuana e un bilancino di precisione. Il secondo arresto è avvenuto a Francavilla al mare. I militari, avendo ricevuto alcune segnalazioni di movimenti sospetti sul lungomare, hanno deciso di effettuare un apposito servizio mescolati tra la folla che nel periodo estivo popola la cittadina francavillese. I militari quindi, individuato un soggetto che si aggirava tra la gente con fare sospetto, dopo averlo osservato attentamente hanno deciso di sottoporlo a controllo. L’individuo, tale Maurizio Quintiliani, 35enne pescarese, è stato trovato in possesso di una dose di cocaina. Questo, unitamente al fatto che Quintiliani si è mostrato subito nervoso e evasivo alle domande dei militari ha spinto i carabinieri a estendere la perquisizione al suo domicilio dove sono stati rinvenuti circa 80 grammi di cocaina e un bilancino di precisione. Entrambi sono stati accompagnati presso la caserma di Chieti Scalo e dichiarati in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

28 agosto 2011 0

Aggredisce un’anziana turista per rapinarla, 41enne in manette

Di redazione

Nel tardo pomeriggio di ieri, a Fossacesia (CH), i carabinieri della locale Stazione, hanno arrestato Mario Cannone, 41enne di Chieti, in quanto, recatosi, a bordo di un ciclomotore e in evidente stato di ubriachezza, presso l’abitazione estiva di una 86enne pensionata, entrava nel giardino della dimora e nell’avvicinare l’anziana donna con una banale scusa asserendo di essere un carabiniere, le intimava di consegnargli i 2 anelli in oro che indossava. Il prevenuto, al diniego ricevuto, in maniera repentina e violenta, le afferrava dapprima la mano nel tentativo di sfilarle i preziosi e poi le sferrava un pugno al volto che le cagionava, oltre alla rottura degli occhiali, una “ecchimosi periorbitale sinistra” che il medico di guardia del locale posto fisso giudicava guaribile in giorni 10 (dieci) s.c. Il malvivente, non riuscendo nel suo intento e a seguito dell’aiuto invocato dalla vittima, si dava ad immediata fuga con lo scooter, ma veniva subito dopo individuato e raggiunto dai militari operanti che, prontamente intervenuti sul posto, riuscivano a bloccarlo e ad accompagnarlo in caserma. L’arrestato, assolte le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Lanciano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del giudizio direttissimo. Nella circostanza, il ciclomotore veniva sottoposto a sequestro quale mezzo attraverso il quale veniva compiuto il reato.

28 agosto 2011 0

Sorpresi con la droga, due pontecorvesi si scagliano contro i carabinieri

Di redazione

Trasportavano dorga e per non farla scoprire hanno aggredito i carabinieri impegnati nel controllarli. E’ accaduto la notte scorsa a San Vittore del Lazio dove i militari della radiomobile comandata dal tenente Massimo Esposito e coordinata dal capitano Adolfo Grimaldi, hanno fermato due giovani di Pontecorvo. Intercettati presso il casello autostradale, sottoposti a perquisizione veicolare e personale, i due sono stati trovati in possesso di 17 grammi di stupefacente (gr.9 di Marjuana, gr.2 di hashish e gr.6 di crak). Nella circostanza, uno dei due, allo scopo di eludere il controllo e disfarsi di parte della droga, si è scagliato contro i militari operanti con gomitate e calci, venendo bloccato dopo una breve colluttazione. Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Cassino.

28 agosto 2011 0

Due colpi in pochi giorni nella stessa azienda, arrestata coppia di ladri

Di redazione

Avevano messo a segno un colpo simile anche qualche giorno prima nella stessa azienda di Frosinone. Questa volta a tradirli però è stata la loro fallimentare strategia operativa che non ha fatto i conti con l’abilità di un dipendente dell’azienda che li ha riconosciuti e dei poliziotti che li hanno acciuffati. E’ quanto accaduto nel corso della serata di ieri. Una telefonata al numero di pronto intervento 113 ha allertato le Volanti della Polizia di Stato, segnalando che due persone un uomo ed una donna, si aggiravano con fare sospetto a bordo di una Wolkswagen Golf, nei pressi di un’azienda nella periferia del capoluogo, dove già era stato effettuato un furto qualche giorno prima. I malviventi una coppia di tossicodipendenti intenti a caricare una pedana in legno all’interno dell’autovettura, merce di scambio per l’acquisto di una dose non si avvedevano inizialmente dell’arrivo della Volante. Accortisi dell’indesiderata presenza, scavalcata la recinzione si accingevano a scappare a bordo dell’autovettura. Per la fretta di partire la donna al volante dimenticava però il proprio complice a piedi nelle adiacenze della ditta svaligiata, che per evitare di essere rintracciato dai poliziotti si nascondeva tra le montagne di pedane presenti sul posto. Gli agenti, riuscivano immediatamente ad individuare il ladro e poco dopo a rintracciare l’autovettura guidata dalla sua compagna. Grazie alle telecamere di sorveglianza situate all’interno dell’impresa gli autori del furto venivano riconosciuti come i responsabili di un analogo episodio criminoso avvenuto qualche giorno prima e pertanto denunciati per il reato di furto consumato aggravato in concorso.

28 agosto 2011 0

Auto giù dal cavalcavia finisce sulla ferrovia

Di redazione

Rocambolesco incidente stradale, questa notte ad Anagni, sta creando disagi anche alla rete ferroviaria. Poco prima delle tre, una vettura che procedeva su un viadotto, è uscita di strada finendo sulla strada ferrata sottostante. Incolumi gli occupanti della vettura ma i disagi sarebbero innumerevoli. Sulle casue del sinistro si sta ancora indagando così come si sta lavorando per ripristinare i servizi.