Giorno: 29 agosto 2011

29 agosto 2011 0

Lo gettano da un’auto in corsa sull’A1, il rumeno soccorso distrugge un’ambulanza di Cassino

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Vagava a piedi e ferito sulla corsia sud del tratto autostradale Roma Napoli tra i caselli di San Vittore del Lazio e Caianello; agli agenti che lo hanno fermato per controllo, l’uomo avrebbe reagito con violenza ma una volta immobilizzato, il 50enne rumeno, avrebbe raccontato di essere stato spinto fuori da una macchina in corsa sull’autostrada. Le ferite che aveva sul corpo, erano compatibili con il suo racconto. La schiena e gli arti graffiati hanno consigliato gli agenti di chiedere l’intervento di un’ambulanza. Da Cassino quindi, il mezzo di soccorso ha raccolto il ferito ma, mentre faceva ritorno in ospedale, l’uomo ha iniziato prima ad inveire contro il personale medico costretto a fermare il mezzo e mettersi in salvo mentre allertavano nuovamente gli agenti della stradale. Nel frattempo, però, il rumeno ha seriamente danneggiato tutte le attrezzature. I danni sarebbero di circa 20 mila euro e per questo l’ambulanza è stata parcheggiata e al suo posto è stato necessario trovarne una sostitutiva. Per questo l’uomo è stato denunciato per danneggiamenti.

29 agosto 2011 0

I 36 ausiliari del traffico “parcheggiati”. Da un anno non lavorano e da mesi sono senza stipendio

Di redazione

“Da ormai un anno sono a casa i 36 lavoratori ex dipendenti del Consorzio Urbania che gestivano i parcheggi a pagamento nel Comune di Cassino”. A scriverlo in una nota stampa è Salvatore Ascione segretario provinciale di Frosinone dell’A.S.la Cobas “Sono stati ausiliari del traffico per otto anni, dal mese di agosto 2010 l’azienda li ha licenziati sostenendo che i costi del servizio erano superiori ai ricavi. E’ quanto sta accadendo a Cassino per 36 lavoratori e lavoratrici che gestivano il controllo dei parcheggi a pagamento all’interno della città e che attualmente sono in mobilità in deroga, ma dal mese di marzo che non ricevono l’indennità da parte della Regione. Infatti successivamente al licenziamento sono stati collocati in mobilità in deroga fino a dicembre 2011, ma a causa di carenza dei fondi e di lungaggini burocratiche non percepiscono l’indennità di mobilità da diversi mesi . E ‘ dal 31 agosto 2010 che attendono di essere riassunti dalla nuova società che dovrà gestire l’appalto. Speravano nella ripresa del servizio entro pochi mesi. Ciò non è avvenuto e attualmente gli ex ausiliari del traffico sono senza lavoro e senza indennità di mobilità . La situazione e’ disperata in quanto la maggior parte di loro sono mono reddito. L’A.S.La COBAS ha inoltrato istanza al Sindaco del Comune di Cassino per un incontro urgente , affinchè si adoperi a mettere in campo tutte le iniziative possibili per la ripresa del servizio. Ci auguriamo che a breve questi lavoratori possano riottenere il loro posto di lavoro. L’A.S.La COBAS invita il Sindaco di Cassino ad impegnarsi a salvaguardare i livelli occupazionali”.

29 agosto 2011 0

Ladri di appartamento rischiano il linciaggio, l’arresto salva loro la vita

Di redazione

Pensavano di aver messo tranquillamente a segno l’ennesimo colpo nel frusinate un trentottenne ed un quindicenne di origine serba, venuti in trasferta da un campo nomadi del napoletano, che nel pomeriggio di ieri hanno “ripulito” di gioielli e denaro un appartamento di una palazzina della Monti Lepini. La loro fuga a bordo di un’auto, risultata tra l’altro anch’essa rubata, si è interrotta grazie alla collaborazione dei vicini di casa che, dato l’allarme alla sala operativa della Questura, hanno inseguito i due lestofanti, consentendo agli agenti delle volanti di localizzarli e bloccarli nelle campagne adiacenti la via Monti Lepini. Le migliori intenzioni di collaborazione di alcuni cittadini, presenti nel momento in cui sono stati fermati i due nomadi, si sono presto trasformate in rabbia ed astio nei loro confronti. Solo la professionalità dei poliziotti ha consentito di riportare alla calma gli esagitati ed evitare un sicuro degenerare della situazione e conseguenze negative per i fuggitivi. Il trentottenne sarà processato in giornata con rito direttissimo mentre per il quindicenne si sono aperte le porte del centro di prima accoglienza per minori di Roma.

29 agosto 2011 0

Prima si schianta contro l’auto dei carabinieri, poi aggredisce i militari, centauro in manette

Di redazione

La sua guida pericolosa, alcuni giorni fa, aveva già creato un incidente con feriti e per questo i carabinieri gli avevano ritirato la patente di guida. Ieri sera il centauro 19enne di Pescosolido, in sella alla sua moto, è stato segnalato ai carabinieri mentre continuava la sua condotta stradale a dir poco disdicevole. I militari lo hanno trovato in un distributore e li, nel tentativo di sottrarsi ai controlli, il 19enne è partito finendo per schiantarsi contro la volante dei carabinieri. Non contento si è avventato contro i militari ma è stato immobilizzato ed arrestato per lesioni a pubblico ufficiale oltre che denunciato per guida senza patente.

29 agosto 2011 4

Omicidio di Melania, Il criminologo Silvestri non crede ai moventi che inchioderebbero Parolisi

Di redazione

“Cresce sempre di più l’attesa di conoscere il movente dell’omicidio della giovane Melania Rea, ma ancor di più l’ansia di conoscere l’atavico volto del presunto offender dell’omicidio”. E’ quanto dichiarato dal criminologo Antonino Silvestri. “Sembra infatti che in questi giorni siano emersi due nuovi probabili ma deboli moventi che avrebbero spinto il Parolisi a compiere l’azione delittuosa contrassegnata da efferatezza e rabbia.Il primo MOVENTE di carattere psicologico conflittuale legato al rapporto moglie-amante e l’altro ad un fattore economico ossia al suo conto corrente bancario di 100.000 euro risparmi delle missioni svolte in Kossovo . Dalle ultimissime notizie sembra infatti emergere che vi fosse una imminente separazione con la moglie Rea la quale avrebbe comportato un disastroso crollo sul fronte economico del Parolisi. Un interessante ipotesi di carattere criminologico che merita un’attenta riflessione è dato dalla telefonata anonima di un uomo ancora non identificato, che informa gli investigatori dicendo loro,” Recatevi nel bosco di Ripe di Civitella e troverete una donna priva di vita vicino” lo chalet.Non si sa al momento DEL perché Parolisi pur conoscendo tutte le tecniche dell’uccisione corpo a corpo e i rispettivi punti mortali,abbia potuto utilizzare una tecnica di macellazione, SFERRANDO 35 coltellate CARICHE DI IMPETO E di passionalità sul corpo della giovane moglie, non si conosce inoltre la motivazione delle numerose coltellate e delle tracce ematiche rinvenute lungo il tragitto che dalla cascina portano al punto esatto dove è stata trovata uccisa Melania Rea .L’ipotesi che la sua uccisione fosse avvenuta lì davanti lo chalet,e le coltellate CHE SI EVIDENZIANO sulla parete, possono far pensare ad una primaria colluttazione. Non si sa al momento del perché un soggetto militare, padrone delle sofisticate tecniche di morte, imposta la sua azione, utilizzando un modus operandi che molto probabilmente avrebbe garantito alla vittima e quindi alla moglie un’agonia meno inusitata e a lui tempi più brevi per compiere l’azione. Dal Penitenziario di Castrogno il caporalmaggiore scrive una lettera significativa che sembrerebbe una richiesta di aiuto che dice. “Ho bisogno, di tutti voi per acquisire sempre più fiducia in voi l’ho tradito ma non l’ho ammazzata””.

29 agosto 2011 0

Corse di auto tra ragazzi in piazza Campo Miranda a Cassino, un lettore denuncia

Di redazione

Corse di giovani illegali in piazza Miranda a Cassino. A denunciarlo è un nostro lettore che abita nei pressi dell’area e che racconta di pericolose piroette fatte da giovani, incitati da ragazze, magari sotto l’ìeffetto di alcool. “La movida notturna cassinate non è fatta solo di musica e schiamazzi che, in fondo, non hanno mai ammazzato nessuno. – Scrive il lettore – Purtroppo, come ho avuto modo di segnalare più volte, ahimè invano alle forze dell’ordine, l’area dell’enorme parcheggio di Piazza Miranda è teatro, ogni notte, di autentiche evoluzioni motoristiche. Infatti è ormai consuetudine che la suddetta piazza, ovviamente semideserta nelle ore notturne, sia presa d’assalto da alcuni ragazzi che, con le loro auto e spinti da un tasso alcolico fuori tolleranza o da semplice scelleratezza, si alternano in pericolosissime manovre. Sgommate, improvvise accelerazioni, rumorosi testa-coda ecc., sono ormai diventate pratiche abituali di questi giovanotti spesso incitati da ragazze altrettanto scellerate alla ricerca del “brivido”. Naturalmente, oltre che al disturbo della quiete pubblica, tali pratiche costituiscono un vero pericolo per l’incolumità dei ragazzi stessi e degli eventuali malcapitati che potrebbero circolare nella piazza durante queste evoluzioni e credo sarebbe opportuno che qualcuno vigili su questo fenomeno prima che succeda qualcosa di irreparabile. Le soluzioni che mi sentirei di proporre sono molto semplici. La prima misura da attuare potrebbe essere la chiusura di uno dei due accessi alla piazza durante la notte in modo da non favorire il transito delle auto all’interno di essa. In questo modo non si penalizzerebbero neanche i tanti pendolari che fin dalle prime ore del mattino usufruiscono del parcheggio prima di recarsi alla stazione FS. La soluzione più estrema sarebbe quella della chiusura totale della piazza durante tutta la notte ma, ovviamente, sarebbe oltremodo penalizzante per tutta l’utenza. Spero che questa mia segnalazione possa trovare un riscontro positivo tra tutti coloro che sono proposti alla sicurezza della nostra Città”.

29 agosto 2011 0

Sciopero della Cgil, 200 delegati del Cassinate a confronto per il 6 settembre

Di redazione

Mercoledì 31 agosto 2011 alle ore 09,00 presso la sede distaccata della Provincia la CGIL ha convocato i delegati del territorio di Cassino per preparare lo SCIOPERO GENERALE del 6 settembre. “I lavoratori del settore privato e di quello pubblico, i precari, i disoccupati ed i pensionati tutti insieme per discutere della iniqua manovra di questo Governo, della crisi del territorio, della difficoltà in cui si è costretti a vivere, dei continui tagli agli Enti periferici ed allo stato sociale che stanno rendendo sempre più drammatica la quotidianità di migliaia di famiglie sempre piu’ povere, il 15% delle famiglie sono ben sotto la soglia di povertà”. Lo dichiara in un comunicato stampa Benedetto Truppa della Cgil Frosinone. “Una manovra economica che oltre ad essere socialmente iniqua non ha il coraggio di intervenire sull’evasione fiscale, sulle rendite finanziarie e sulle grandi ricchezze ed è anche depressiva in quanto non destina risorse alla crescita dell’economia e dell’occupazione non rilancia le opere pubbliche e le imprese. Il cassinate è in piena crisi, aumenta il tasso di disoccupazione dei giovani il 50%, aumenta la cigs, quasi duemila sono i lavoratori che nel cassinate rischiano di essere licenziati, interi settori non hanno futuro a partire dall’edilizia al terziario, per non parlare dell’auto e del suo indotto che in mancanza di nuovi modelli per lo stabilimento di Cassino si prevede un fine 2011 ed un 2012 di cig e di perdita di salario, un terzo dello stipendio di questi lavoratori è stato già perso nel 2010 circa 6000 euro a famiglia. Una manovra che con la scusa della crisi e con norme definite “ a sostegno dello sviluppo e l’occupazione” cancella i diritti dei lavoratori ed il contratto collettivo nazionale di lavoro, attuando regole addirittura retroattive per legalizzare le newco proposte dalla FIAT e pagare così dazio a Marchionne, e lo spostamento delle festività civili del 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno. In tre anni il Governo Berlusconi ha negato la crisi ha impoverito il paese, depresso l’economia, aumentato la disoccupazione e la pressione fiscale,abbassato le tutele ai lavoratori, tagliato lo stato sociale, penalizzato i pensionati, umiliato il lavoro e la dignità delle donne. Ed è per questi motivi che la CGIL riunisce i delegati del cassinate il 31 agosto, per preparare insieme una serie di iniziative nei posti di lavoro e nei comuni, per la buona riuscita dello sciopero e portare il 6 settembre alla Manifestazione Regionale di Roma centinaia di lavoratori, giovani e pensionati”.

29 agosto 2011 0

Schianto frontale, feriti commercianti senegalesi. L’italiano aveva bevuto

Di redazione

Il tratto di Via Casilina che attraversa Cervaro è stato, all’alba di ieri mattina, lo scenario di un incidente stradale tra una Fiat Grande Punto e una Opel statin wagosn su cui viaggiavano alcuni senegalesi. Lo scontro frontrale è stato violentissimo e gli occupanti delle due vetture sono rimasti tutti feriti, in particolar modo gli stranieri. Pare che l’uomo alla guida della Punto fosse in stato di ebbrezza.

29 agosto 2011 0

Tir si ribalta e disperde il carico di terra in A4 tra Rovato e Ospitaletto, code di 10km

Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che poco dopo le 11 è avvenuto un incidente sulla A4 Milano-Brescia, nel tratto compreso tra Ospitaletto e Rovato, in direzione di Milano. Il sinistro, avvenuto all’altezza del km 205, ha visto il coinvolgimento di un mezzo pesante che si è ribaltato disperdendo parte del carico, costituito da terra, sulla carreggiata. Sul luogo dell’incidente, dove il traffico scorre attualmente su una sola corsia e si registrano circa 10 km di coda (ore 12:48), sono intervenuti gli operatori della direzione 2° Tronco di Milano, i Vigili del Fuoco, i soccorsi meccanici e sanitari e le pattuglie della Polizia Stradale. Per i percorsi di breve percorrenza si consiglia di uscire a Brescia ovest, seguire per la strada provinciale 19, poi per la statale 11 e rientrare in autostrada ad Ospitaletto. Per i percorsi di lunga percorrenza in direzione di Milano si consiglia di prendere la A21 in direzione di Piacenza e proseguire successivamente sulla A1 verso Milano. Costanti aggiornamenti sulle condizioni di viabilità e sui percorsi alternativi vengono diramati da Isoradio 103.3 FM, RTL 102.5 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile ed sul network TV INFOMOVING in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840-04.21.21.

29 agosto 2011 0

Volo Roma Parigi, arereo costretto a tornare a Roma per problemi idraulici

Di redazione

Disagi, questa mattina per i passeggeri di un volo di linea Alitalia da Roma a Parigi. Il decollo previsto alle 7 è partito con oltre mezz’ora di ritardo e dopo circa 20 minuti di volo, il pilota ha informato i passeggeri che, a causa di un problema idraulico, il velivolo era costretto a tornare a Roma per necessari interventi manutentivi. Una volta a terra i passeggeri sono stati informati che il viaggio riprenderà alle 11.