Giorno: 30 agosto 2011

30 agosto 2011 0

Infortunio sul lavoro al pastificio, muore un operaio incastrato negli ingranaggi di un macchinario

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il 30 agosto 2011, alle ore 18,30 circa, in Villa Caldari di Ortona (CH), BUCCI Massimiliano, 39enne celibe da Orsogna (CH), durante il proprio turno di lavoro all’interno del Molino e Pastificio “DE CECCO Spa”, per cause in corso di accertamento, verosimilmente mentre era intento a riavviare una macchina per il confezionamento delle scatole di cartone, rimaneva incastrato negli ingranaggi decedendo sul colpo. Sul posto interveniva il servizio sanitario “118” che ne constatava il decesso e personale di questa Compagnia per i rilievi e gli accertamenti del caso. Il Pubblico Ministero, D.ssa Lucia Anna CAMPO, disponeva il sequestro del suddetto macchinario ed il trasferimento della salma presso l’obitorio dell’Ospedale Civile di Ortona, per il successivo esame autoptico. Sono in corso ulteriori approfonditi accertamenti per appurare l’esatta dinamica dell’accaduto.

30 agosto 2011 0

Mare Sicuro 2011, controlli a mare e a terra della guardia costiera di Gaeta

Di admin

Anche in questo ultimo fine settimana di agosto si è avuto, nell’ambito della operazione “mare sicuro 2011”, il grande dispiegamento di uomini e mezzi della guardia costiera di Gaeta. Si e’ provveduto a vigilare l’intero litorale gaetano procedendo a circa 40 controlli a mare e a terra. Al termine dei controlli sono state riscontrate 5 violazioni per abusiva occupazione demaniale nonche’ le motovedette di Gaeta oltre alla costante presenza in mare per la salvaguardia della vita in mare hanno sanzionato due diportisti per aver ancorato all’interno dell’oasi blu del parco regionale riviera d’Ulisse. Nel fine settimana inoltre al termine di una attivita’ di osservazione, nell’ambito del controllo del litorale di giurisdizione finalizzato alla vigilanza ambientale sono stati fermati e denunciati a piede libero alla autorita’ giudiziaria D. S. Anni 50 di Minturno e V.M. Anni 35 di Minturno perche’ colti in flagranza di reato a pescare datteri di mare. Sono stati sottoposti a sequestro circa due kg di prodotto oltre all’attrezzatura utilizzata per l’attivita’ illegale. In ultimo a Ventotene dove ormai da circa venti giorni e’ stabile un presidio della guardia costiera con il personale della capitaneria di porto di Gaeta sono stati portati a termine circa trenta controlli con l’elevazione di tre sanzioni amministrative per inosservanza delle ordinanze che regolano la navigazione nel porto romano e nel porto nuovo.

30 agosto 2011 0

Sorpresi a rubare nell’autodemolizione, inseguiti ed arrestati sulla Casilina

Di admin

Ad Aquino i carabinieri della locale Stazione e quelli di San Giovanni Incarico, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori, traevano in arresto due persone di origine albanese, residenti in Piedimonte San Germano, poiché resesi responsabili in concorso del reato di “furto aggravato”. I malviventi, introdottosi all’interno di un deposito di autodemolizione sito in Aquino, asportavano vari accessori di autovetture ivi giacenti. Sorpresi dai militari mentre uscivano dal deposito si davano a precipitosa fuga a bordo della loro autovettura, interrotta poiché venivano raggiunti e bloccati dopo un breve inseguimento sulla SR 6 Casilina. La refurtiva, interamente recuperata, veniva restituita all’avente diritto, mentre l’autovettura usata dai due per la fuga veniva sottoposta a sequestro e gli arrestati associati presso la Casa Circondariale di Cassino.

30 agosto 2011 0

Manifesto Ventotene, Abbruzzese: “Risposta a crisi è unione politica dell’UE”

Di admin

“Sono anni che l’Italia insieme ai Paesi membri dell’Ue sta tentando di imboccare la strada dell’unione politica. Abbiamo provato a farlo a Roma con la Costituente, ma evidentemente i tempi non erano ancora abbastanza maturi. Oggi c’è da augurarsi che questo obiettivo, parte fondante del Trattato di Lisbona, possa essere finalmente raggiunto. Tra l’altro, sono convinto che si tratti di un processo che verrà accelerato in un senso o nell’altro anche dai cambiamenti in atto negli equilibri economici mondiali e da una crisi che viene vissuta, come abbiamo visto, anche a livello politico e sociale e non solo nei mercati finanziari”. Così è intervenuto il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, nel corso del suo intervento al seminario “Il federalismo in Europa e nel mondo”, organizzato dall’Istituto di Studi Federalisti “Altiero Spinelli”, in collaborazione con la GFE (Groupe des droites européennes -Group of the European Right) e il MFE (Movimento federalista europeo).

“Tenere ogni anno questo seminario – ha continuato Abbruzzese – significa mantenere vivo il ricorso di tre menti illuminate, cui l’Italia e l’Europa devono molto, e che definirono un sogno poi diventato realtà, quello dell’Europa unita. Un’Europa che come ho detto ancora deve crescere molto in quanto a coesione sociale, politica ed istituzionale, ma che va decisamente nella direzione tracciata nel Manifesto di Ventotene. Il valore e insieme la profezia politica di questo documento risiedono proprio nell’aver individuato con chiarezza la necessità di creare un’Europa unita in senso federale, un’Europa solidale in cui le identità e i territori trovino una sede sovranazionale nella quale far sentire la propria voce.

Senza l’Europa e senza l’Euro, probabilmente oggi l’Italia sarebbe stata sbranata dagli speculatori internazionali, come accadde nel ’92. E come l’Italia, altri paesi europei. Basti pensare all’interdipendenza tra Stati rispetto ai debiti pubblici. Si può leggere questo dato come un fattore di debolezza – ha puntualizzato Abbruzzese – ma anche come esempio di forza che spinge l’Europa ad intervenire in soccorso. Personalmente mi auguro che questa necessità divenga sempre più una scelta che vada oltre le contingenze, che l’agire politico sui grandi temi sia in primo luogo europeo e poi del singolo stato nazionale. Oggi, se possiamo fronteggiare la crisi, lo dobbiamo in primo luogo alla solidità delle istituzioni comunitarie. Anche le istituzioni territoriali come quella che sono stato chiamato a rappresentare possono fare la loro parte, lavorando per restituire ai cittadini fiducia nel proprio futuro con la ripresa dell’occupazione e fiducia verso le istituzioni che a volte sembrano smarrirsi di fronte alla rapacità dei mercati, lasciando poi a terra l’economia reale, i risparmi delle famiglie”.

30 agosto 2011 0

Chiazze gialle sui mari laziali, Legambiente chiede ad ARPA di chiarire subito origine e pericolosità

Di admin

Dall’Ufficio stampa Legambiente Lazio riceviamo e pubblichiamo:

L’estate sta finendo e lo stato di salute dei mari laziali sembra presentare diversi problemi: da Ladispoli a Sperlonga sono sempre più numerosi i casi di macchie gialle, scie nere e schiume marroni avvistate dai bagnanti sulle acque del litorale, destando non poche preoccupazioni circa l’origine e la pericolosità di questi fenomeni. Sindaci e guardia costiera rassicurano, dicendo che si tratterebbe di un fenomeno naturale legato al ciclo riproduttivo delle alghe, ma Legambiente Lazio chiede con forza all’ARPA di effettuare ulteriori controlli sulle chiazze per chiarirne l’origine e il grado di pericolosità e quindi prevedere tempestivi interventi di ripristino della salubrità delle acque.

“Siamo davvero allarmati, sono troppe le situazioni di inquinamento e fioriture algali che minacciano la vita del nostro mare e i bagnanti – ha affermato la direttrice di Legambiente Lazio, Cristiana Avenali – Da nord a sud il litorale laziale corre ancora troppi rischi sul fronte della depurazione e del carico organico. Chiediamo perciò che l’ARPA effettui ulteriori controlli sui campioni delle acque interessate e renda al più presto noti i risultati, anche chiarendo le tipologie algali e la eventuale tossicità.”

Pochi giorni fa Legambiente Lazio ha raccolto la segnalazione di alcuni bagnanti delle spiagge di Marina di Ardea di Tor S. Lorenzo (RM), dove davanti al lido Piccola Capri da giorni l’acqua sembrerebbe essere sempre più torbida e maleodorante. Ma non è l’unico caso di acqua sporca nella nostra regione: a Sperlonga in mare galleggiano rifiuti ed escrementi, chiazze giallastre ricoprono le acque tra Ladispoli e Cerveteri, scie nere si sono insinuate lungo le rive di Nettuno e ieri anche a Tarquinia sono state avvistate delle chiazze scure.

30 agosto 2011 0

“Tecnotruffa” tra Chieti e Pescara, donna in manette

Di admin

Una donna acquistava prodotti hi-tec pagando con assegni circolari “fatti in casa” collezionando numerosi smartphone, tablet e pc portatili. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Chieti, dopo aver raccolto la denuncia della titolare di un negozio di telefonia con sede a Chieti scalo, vittima di uno dei raggiri “tecnologici” organizzati dalla donna, si sono messi subito sulle tracce della truffatrice. Chiaro il modus operandi della donna che si era presentata alla sua vittima con il finto nome di Veronica, per acquistare quattro smartphone, per un valore di circa 3mila euro, pagando il tutto con un assegno circolare. Al momento dell’incasso, l’amara sorpresa: l’assegno era infatti falso e la negoziante non ha potuto far altro che avvisare i carabinieri. Sono stati subito allertati anche gli altri rivenditori di zona. La truffatrice, non sapendo che i militari erano gia’ all’opera per raccogliere ogni elemento utile per incastrarla, era convinta di proseguire indisturbata con le sue attivita’ semplicemente spostandosi da Chieti.

Nel pomeriggio di ieri i militari hanno ricevuto una nuova segnalazione, proveniente stavolta da un negozio di Popoli, dove Veronica aveva prenotato degli smartphone, da ritirare in giornata. I militari hanno cosi’ subito raggiunto la localita’ indicata e si sono posizionati in modo da chiudere tutte le vie d’uscita alla donna che puntualmente, a bordo di una automobile ha raggiunto il negozio preso di mira. All’interno stavolta l’amara sorpresa l’ha trovata lei: c’era infatti un carabiniere ad aspettarla. La donna, dopo aver ritirato la merce prenotata e aver pagato con l’assegno “fai da te”, si è vista sbarrare la strada dal militare fintosi cliente, subito raggiunto dai colleghi che attendevano fuori. Dopo aver bloccato e identificato la donna, i militari hanno appurato che l’assegno utilizzato per il pagamento era un falso come quello usato in precedenza a Chieti scalo. Cosi’ Di Lello Manuela, 27 anni nata a Pescara ma residente a Montesilvano, pregiudicata per numerosissimi reati di analoga natura e’ stata dichiarata in arresto con l’accusa di truffa, falsita’ in scrittura privata, uso di atto falso e sostituzione di persona. Nel corso delle operazioni sono stati sequestrati l’assegno usato per la truffa, circa 600 € in contanti, un computer, smartphone, telefoni cellulari.

30 agosto 2011 0

Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’autore – Luigi Negroni tra i finalisti della IV edizione

Di admin

Luigi Negroni, musicista e cantautore cosentino, è tra i finalisti della IV edizione del Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’Autore. La manifestazione, sotto la direzione artistica di Roberto Gianani, si terrà il 2 settembre prossimo ad Anacapri nell’incantevole piazza San Nicola. Già la scorsa edizione, la giuria di esperti presieduta dal maestro Gianfranco Reverberi, aveva conferito a Luigi Negroni un prestigioso riconoscimento, premiando per la migliore musica il suo brano E sogno. Quest’anno Luigi Negroni salirà nuovamente sul palco di Anacapri per proporre al pianoforte, accompagnato dal contrabbassista Sasà Calabrese e dal sassofonista Alberto La Neve, la sua canzone Svegliati amore. L’edizione 2011 vedrà in qualità di giurati: Maurizio Lauzi (figlio del cantautore genovese), Mariella Nava, Edoardo Vianello, Carlo Marrale, Peppino di Capri, Franco Fasano, il giornalista Rai Andrea Vianello, il musicologo Pietro Gargano, il giornalista Alberto Zeppieri e Gianfranco Reverberi, presidente di giuria. Questi gli altri finalisti dell’attesa IV edizione del Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’Autore: Fabiana Dota da Napoli, Walter Iuretig da Latisana (UD), Aldo Losito da Mottola (TA), Alfina Scorza da Salerno, Stefania Spina da Catania e Laura Ugolini da Roma. Ancora un appuntamento importante quindi per l’artista cosentino e per i tanti estimatori della musica d’autore italiana, colonna sonora della vita di tantissime generazioni, che ha contribuito alla crescita culturale e civile dell’Italia abbinando con successo impegno e divertimento.

30 agosto 2011 0

Armati di piccone cercano di forzare un distributore di sigarette: arrestati dai carabinieri

Di admin

L’incremento delle pattuglie disposto su tutto il territorio provinciale ha permesso ai carabinieri di trarre in arresto due giovani ventenni che armati di piccone tentavano di scassinare un distributore di sigarette posizionato lungo la Val di Foro. Il notevole volume di servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione della criminalità predatoria, che ogni giorno, e ogni notte, si sviluppa sulle strade della provincia di Chieti ha permesso il tempestivo intervento di una delle pattuglie del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Chieti che, ricevuta una segnalazione da una tabaccheria situata lungo la starda che porta al mare, dove il sonno dei proprietari era stato disturbato da forti rumori, e dove era stata poi notata un’auto con due persone a bordo che si allontanava a gran velocita’ in direzione Francavilla, si è messa subito sulle tracce della vettura segnalata. Una volta intercettata l’auto e identificati gli occupanti, anche grazie alle prime indicazioni fornite dai titolari della tabaccheria, i militari sono tornati sul luogo del delitto constatando che il distributore automatico di sigarette era vistosamente danneggiato in piu’ parti e in particolare in corrispondenza del vano contenete il denaro. Da un controllo nelle immediate vicinanze dell’esercizio commerciale e’ stato rinvenuto il piccone utilizzato dai due ladri per forzare l’apparecchio. Per i due giovani diciottenni, incensurati, sono cosi’ scattate le manette per tentato furto aggravato in concorso. I due, in attesa del giudizio per direttissima, hanno trascorso la notte in camera di sicurezza.

30 agosto 2011 0

Tedeschi (IdV): “Adesione alla manifestazione della Cgil del 6 settembre”

Di admin

“L’Italia dei Valori aderisce allo sciopero generale indetto dalla CGIL per il 6 settembre e personalmente usufruirò del servizio pullman del sindacato partendo da Cassino, Piazza Nicholas Green. Questo nuovo salasso sarà un sacrificio non solo inutile, ma dannoso perché non dà nulla alla crescita ed allo sviluppo del Paese. Si agisce per il 65% sulle entrate mentre l’impegno del Governo nei confronti dell’Europa era di agire sulla spesa pubblica. Aderire allo sciopero significa contrastare il modo indegno in cui questo Governo intende far fronte alla crisi, non significa tirarsi indietro dinanzi ad un’emergenza che con grande spirito di responsabilità e collaborazione è necessario affrontare per il bene degli Italiani e dell’Europa tutta. E’ con questo spirito che invito tutti a partecipare: l’obiettivo è quello di far arrivare al Governo il messaggio che almeno in questi momenti di massima crisi è necessario lavorare per il bene di tutti e non continuare a salvaguardare i privilegi dei grandi evasori e dei titolari di grandi patrimoni.” Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’Italia dei Valori, Anna Maria Tedeschi.

30 agosto 2011 0

Un club per single “amici degli animali” per condividere passioni e… fare nuove amicizie

Di redazione

Un modo diverso di vivere la gioia della compagnia dei propri animali e allo stesso tempo un modo per conoscersi e scambiarsi opinioni sulle abitudini e sui vizi e le virtù dei propri amici a quattro zampe, ma anche un occasione per intrecciare nuovi rapporti tra persone. Con questo presupposto oltre 500 single di entrambi i sessi (in stragrande maggioranza donne) stanno dando vita al Club dei single con Animali patrocinato dall’ASSOCIAZIONE ITALIANA DIFESA ANIMALI ED AMBIENTE. Il club nasce su facebook ma tra qualche giorno sarà possibile iscriversi anche con una semplice email da inviare a presidenza.aidaa@yahoo.it. L’obbiettivo del club è quello di parlare di animali e intescambiarsi le esperienze e perché no anche di conoscersi. Già nei prossimi mesi avverranno gli incontri regionali e in primavera si prevede il primo raduno nazionale dei single con animali. Si tratta di un movimento assolutamente nuovo nel panorama animalista che vuole uscire dagli schemi e andare oltre le associazioni che spesso fanno dell’amore per gli animali una vera e propria bandiera per battaglie culturali e anche politiche che spesso assumono toni forti ed esasperati. L’obbiettivo dichiarato dei promotori è di arrivare entro fine anno a 10.000 soci (l’iscrizione è totalmente gratuita) e poi ragionare insieme su cosa fare: piacevoli incontri, ma anche proposte a tutela dei pelosi, iniziative di conoscenza reciproca e di gruppo. Insomma un vero e proprio club dove al centro ci sono loro: gli animali domestici ma che in realtà aiuta anche gli umani a conoscersi ed incontrarsi. “I single spesso sono in cerca di occasioni per fare conoscenza di altri amici ed altre amiche meglio se con interessi in comune da qui l’idea di creare un’occasione di incontro per tutti i single con animali domestici, l’idea del gruppo una volta costituito – ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA single e promotore dell’iniziativa- è quello di organizzare eventi, momenti di incontro e scambio di informazioni tra single con animali. Un modo come un altro per condividere un po del nostro tempo e per conoscere altre persone che come noi amano gli animali domestici e con le quali scambiare idee ed opinioni”.