Assestamento di bilancio, Abbruzzese: “Il problema è lo scontro politico in aula, non io”

6 agosto 2011 0 Di admin

“Mi dispiace molto che le opposizioni abbiano abbandonato l’Aula spostando il tiro sulla Presidenza del Consiglio. Loro sanno benissimo che il problema non è la Presidenza dell’Aula, ma uno scontro politico che si è generato in Consiglio, su una proposta di giunta”. Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, dopo l’approvazione dell’assestamento di bilancio.

Abbruzzese è stato oggetto di critiche da parte dell’opposizione, per la sua gestione dell’emiciclo.

“Per quanto riguarda il rispetto del regolamento – ha spiegato Abbruzzese – non ho consentito la votazione di una pregiudiziale perché quando una proposta di legge è stata incardinata ed è in discussione, è necessario fare questa richiesta con l’apposizione della firma di tre presidenti dei gruppi. Questo non è avvenuto, e per questo ho ritenuto opportuno, nel rispetto dell’articolo 29, sospendere la seduta per consentire all’opposizione di esercitare il loro legittimo diritto di presentare i subemendamenti al maxiemendamento di giunta”.
A chi gli chiedeva, a fronte delle dichiarazioni del centrosinistra che ha annunciato la rottura dei rapporti tra maggioranza e opposizione, che clima si aspettasse alla riapertura del Consiglio a settembre, Abbruzzese ha risposto: “Spero che questo tempo ci serva a riflettere e calmare gli animi. Bisogna ritrovare serenità e deve primeggiare la politica. In Aula si deve discutere di politica, perché quando si ricorre continuamente all’uso del regolamento vuol dire che essa manca, e che non c’è né dialogo né confronto civile e serio all’interno di una assemblea importante come quella della Regione Lazio”.