Bonessio (Verd): “La casta colpisce ancora. Assestamento è provvedimento ad personam”

6 agosto 2011 0 Di admin

Dall’Ufficio Stampa Verdi – Regione Lazio riceviamo e pubblichiamo:
La casta colpisce ancora. Con l’unico articolo di 172 commi votato in splendida solitudine dal centrodestra questa notte in spregio a qualsiasi regola elementare di democrazia da oggi in Italia si inaugura la stagione, dopo quella della “legge ad personam”, del “comma ad personam”. – afferma il Presidente dei Verdi del Lazio, Nando Bonessio – Basta scorrere questo allegato all’assestamento di bilancio per verificare che questo dispositivo altro non è che un enorme favore a consiglieri ed esponenti del centrodestra. L’Art 153, per esempio, che da un’interpretazione di una norma per sanare gli abusi serve a salvare una villa costruita in spregio alle regole di un noto esponente della Pdl della provincia di Latina, mentre per la prima volta nella storia della Regione Lazio si modifica una legge non ancora pubblicata sul Burl: il Piano Casa approvato tre giorni fa. C’è una sola spiegazione a tutto ciò. Una voracità senza fine da fine impero, peccato però che tutegionale o ciò si faccia sulla pelle dei cittadini. Per regalare 15 milioni di sovvenzioni ai privati in maniera di asili nido, per esempio, il centrodestra non si fa scrupoli ad abbassare i requisiti essenziali degli asili, cosa che trasformerà gli asili, pubblici e privati, in dei veri e propri pollai-parcheggi. Per quanto riguarda gli sprechi non c’è nulla per limitare i costi della politica, noi Verdi avevamo proposto tagli per 14 mln di euro l’anno, mentre viene riconfermato uno degli enti più inutili dell’intera regione. Il “fondamentale” Irvit, l’Istituto Regionale per le Ville Tuscolane. Appare chiaro che il centrodestra non sa governare se non con i colpi di mano e ci aspettiamo tra cinque mesi che nella legge di bilancio in discussione a dicembre si faccia un maxiemendamento per approvare, tra le altre regalie che si dispenserà il centrodestra, anche il Piano rifiuti. Con buona pace del confronto con cittadini e territorio.