Bruciano i boschi di mezza Italia, flotta aerea in azione su 33 roghi

11 agosto 2011 0 Di redazione

Aumenta, rispetto ai giorni scorsi, il numero di incendi boschivi che ha richiesto l’intervento della Flotta aerea dello Stato. Sono 33, infatti, le richieste di intervento a supporto delle squadre di terra pervenute al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile.
La regione che ha richiesto il maggior numero di interventi è stata la Campania, dove i mezzi della flotta aerea dello Stato sono entrati in azione su undici roghi, di cui nove in provincia di Salerno. Nove richieste sono pervenute dalla Calabria – di cui sei in provincia di Cosenza – quattro dalla Sicilia e dalla Puglia, due dalla Liguria, mentre una sola richiesta è giunta rispettivamente da Lazio, Abruzzo e Sardegna.
Nel pomeriggio di oggi, alle 19.00, sedici incendi risultano già spenti o sotto controllo, mentre continua il lavoro di Canadair, elicotteri e idrovolanti Fire-boss su diciassette incendi ancora attivi. I piloti dei velivoli continueranno ad assicurare il lancio d’acqua e liquido ritardante sulle fiamme dei roghi ancora attivi finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza.

E’ utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.