Cassino, Tedeschi (IdV): “L’ospedale non è Dea di I livello”

11 agosto 2011 0 Di admin

Dall’Ufficio Stampa Gruppo IdV riceviamo e pubblichiamo:
“Non condivido le affermazioni del DG della ASL di Frosinone, Dott. Mirabella, secondo le quali l’Ospedale Santa Scolastica di Cassino è già DEA di I livello. Lo stesso DG afferma infatti che è solo necessario “rivitalizzarlo”. L’espressione dà la misura di quanto le affermazioni del Dott. Mirabella siano contraddittorie: il DEA di I livello c’è, ma va rivitalizzato; significa che ad oggi il I livello è solo sulla carta, nei fatti i pazienti del cassinate non possono disporre di una struttura ospedaliera capace di gestire in maniera efficace le urgenze che si presentano. Oltre alla storia travagliata del reparto di Ortopedia, proprio con la gestione Mirabella si sono avuti importanti declassamenti nel reparto di Oculistica e l’azzeramento di neonatologia. Ad oggi è attiva una sola sala operatoria con evidenti ritardi nei tempi degli interventi programmati; per non parlare della situazione del Pronto Soccorso, non vale la giustificazione del Dott. Mirabella secondo cui la responsabilità dei tempi di attesa sta nella mancanza del filtro della sanità territoriale perché proprio l’Ospedale di Pontecorvo doveva svolgere questa funzione ed invece è stato chiuso senza nessuna riconversione in ospedale distrettuale. La vera riorganizzazione in funzione dei bisogni di salute dei cittadini va fatta con altri metodi, con altri tempi ed avendo come vero obiettivo il benessere dei cittadini. Il commissario Polverini invece ha come vero obiettivo la quadratura dei conti ed il benestare del Ministro Tremonti. Mi chiedo come farà la Polverini quando Tremonti non ci sarà più a ricoprire il ruolo di Ministro.” Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’italia dei valori Anna Maria Tedeschi.