Controesodo, si conclude il primo week end dopo ferragosto

21 agosto 2011 0 Di admin

Il primo week end dopo Ferragosto conferma le previsioni da bollino rosso e le più alte concentrazioni di traffico per i rientri dal sud al nord del Paese. Tuttavia sia nella giornata di ieri, quando sulla Adriatica e sull’Autosole la circolazione si e’ mantenuta su livelli molto elevati fino a tarda serata , sia in quella di oggi, con traffico sempre molto intenso ma gia’ in attenuazione in queste ore, la rete Autostrade per l’Italia non ha registrato particolari criticita’.
Ieri sul nodo fiorentino, da sempre principale punto di congestione nelle giornate di massima concentrazione dei rientri verso nord, grazie alla
terza corsia aperta dalle 7, i tempi di attraversamento rispetto all’omologa giornata del 2010 si sono ridotti del 40%.
Circolazione agevolata anche oggi dalla totale rimozione dei cantieri di lavoro e dalla assenza di incidenti gravi.
Condizioni di traffico intenso interessano ancora al momento la A1 tra Firenze nord e Barberino e tra Parma e Fidenza e la A14 tra Marotta e
Cattolica ma con situazione in via di normalizzazione.
Il divieto di circolazione per i mezzi pesanti sarà attivo fino alla mezzanotte di oggi.
Durante il viaggio informazioni real time sul traffico vengono riportate sui pannelli a messaggio variabile e dai notiziari Isoradio 103.3 FM, RTL
102.5, Onda Verde RAI. Autostrade per l’Italia raccomanda il rispetto delle norme di sicurezza, in particolare l’utilizzo delle cinture di sicurezza
sia dei posti anteriori sia di quelli posteriori, nonché delle distanze di sicurezza dal veicolo che precede e dei limiti di velocità; inoltre, invita
gli automobilisti ad informarsi sulle condizioni del traffico prima di mettersi in viaggio e ricorda la possibilità di chiamare il Call Center
Viabilità (840-04.21.21) o il numero verde del CCISS 1518. Aggiornamenti sulle condizioni di viabilità sulla rete sono presenti anche sul sito
internet www.autostrade.it e, nelle Aree di Servizio, sul circuito televisivo INFOMOVING.