Donna 31enne sequestrata e rapinata in Campania, abbandonata sull’A1 a Cassino. E’ caccia all’uomo

11 agosto 2011 0 Di redazione

Poco dopo le 15 di oggi agenti della Polizia Stradale della Sottosezione di Cassino, allertata dal COA di Fiano Romano hanno rinvenuto una trentenne nativa di Eboli in stato confusionale sulla carreggiata dell’Autostrada A1 in direzione Nord.
Secondo il racconto fornito ai poliziotti dalla donna, la sua disavventura ha avuto inizio alle 9 di questa mattina mentre si recava sul posto di lavoro presso una ditta di trasporto di materiale inerte di Eboli.
A seguito di un piccolo tamponamento avvenuto ad opera di una donna di origine slave, scesa per constatare i danni la giovane vittima veniva circondata da tre connazionali che la costringevano a risalire sulla propria autovettura minacciandola con un oggetto appuntito dietro la schiena.
La giovane veniva pertanto scaraventata sul sedile posteriore dell’autovettura a faccia in giu e con il capo coperto da uno strofinaccio al fine di ottenere informazioni sul pin del proprio bancomat.
Nel corso del sequestro le venivano sottratti 200 euro in contanti e dopo diverse ore in balia dei sequestratori abbandonata, in seguito all’esaurimento del gasolio, a bordo della autovettura in prossimità del comune di Pontecorvo al km 656, legata ed imbavagliata e con il proprio cellulare a disposizione.
I malviventi si allontanavano a piedi nelle campagne circostanti; sono tutt’ora in corso le ricerche finalizzate al rintraccio.
La donna riuscita a liberarsi dal nastro per imballaggi utilizzato per legarla ed imbavagliarla telefonava ai propri familiari avvertendoli di quanto era capitato e questi riuscivano a segnalare il tutto alle forze dell’ordine di Eboli alle quali avevano già sporto denuncia di scomparsa della congiunta.
La vittima ha riferito agli agenti di non aver subito violenze ad eccezione di qualche percossa.
Al momento è in corso una massiccia caccia all’uomo nel cassinate, ma si sta anche verificando la versione fornita dalla donna.