Imprese ciociare premiate al Terminillo

9 agosto 2011 0 Di admin

Creatività ed originalità, valorizzazione e multifunzionalità. Partendo da questi assi Coldiretti ha inteso organizzare, nei giorni scorsi, una affascinante iniziativa sul monte Terminillo, durante la quale hanno avuto una parte di gloria anche alcune imprese agricole della nostra provincia insieme alle altre laziali. Infatti Pietro Celletti, Gino Iadecola, Cristina Scattapicci e Valentina Franco hanno ricevuto un attestato di partecipazione per aver aderito all’Oscar Green di Coldiretti. Si tratta di un eveneto-concorso annuale di Coldiretti Giovani Impresa che premia le realtà imprenditoriali capaci di accogliere e di rilanciare le sfide di un mercato innovativo ed in costante cambiamento. Quest’anno Coldiretti Lazio ha inteso ripartire dalle storie, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, per raccontare al Paese un’altra storia, quella degli imprenditori che rischiano, si differenziano, si reinventano, scommettono, fanno sistema, rispettano l’ambiente, valorizzano i territori e non temono sfide sempre più ambiziose. Proprio in questo contesto, su questo scenario, le imprese di Celletti da Paliano, Iadecola, di Aquino, Scappaticci di Arpino e Franco di S.Donato Val Comino, tutte leader nei propri rispettivi ambiti che sono agriturismo, vendita diretta, fattoria didattica e ippoterapia e olio d’oliva, hanno partecipato al concorso e per questo ricevuto il riconoscimento. Imprese nate dalla forza e dalla volontà, dalla caparbietà e dalla voglia di misurarsi in un mercato che cambia velocemente ma continua a premiare bontà e origine. Per Coldiretti Frosinone – come ha detto il presidente Loris Benacquista presente al Terminillo con il direttore Paolo De Cesare ed il segretario dei giovani Enzo Sperduti – si tratta di un ulteriore sprono a continuare l’azione di rimodulazione delle imprese che grazie al progetto di Campagna Amica stanno affermando i propri prodotti e le loro idee”. “L’impresa agricola è protagonista perché in grado di guardare al domani, forte di un progetto convincente per il sistema – ha detto Paolo De Cesare, direttore della sede provinciale di Coldiretti. Ogni avventura attende gli imprenditori per continuare a dare alle idee la forza incredibile di un’opportunità vincente e con loro Coldiretti Frosinone c’è e ci sarà sempre”.