Isernia, operazione “estate tranquilla” dei Carabinieri

12 agosto 2011 0 Di admin

Ferragosto di lavoro in chiave preventiva per l’Arma del Comando Provinciale Pentro sul territorio per garantire tranquillità alle collettività ed il meritato periodo di relax e riposo che lavoratori e famiglie attendono nel corso di un intero anno.
Vigilanza preventiva massima anche in relazione ai movimenti turistici connessi alle innumerevoli manifestazioni culturali in programma in ogni piccolo centro urbano che sono oggetto di attenzione dei Comandi di Stazione dell’Arma ai fini della tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.
Nel contesto generale che non ha fatto tuttavia rilevare ad oggi situazioni di criticità, i militari dell’Arma nelle ultime 24 ore i militari hanno perseguito con impegno ed immediatezza vari reati consumati sul territorio.
A Venafro i militari della locale Stazione hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per i Minorenni due giovanissimi per il reato di ricettazione, perché trovati in possesso di una bicicletta del valore di 500 euro denunciata oggetto di furto nelle 48 ore precedenti presso la Stazione di Venafro. La refurtiva recuperata è stata così restituita all’avente diritto.
In un centro del medio Volturno, peraltro sottoposto a particolare tutela ambientale, i militari della Stazione dipendente dalla Compagnia di Venafro hanno denunciato all’A.G. del capoluogo Pentro un professionista 46enne di Napoli che ha illegalmente continuato i lavori di ristrutturazione di un’abitazione gravata da un provvedimento di sospensione decretato tempo addietro dal Comune interessato. Ora il segnalato dovrà rispondere dei reati di inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità e di realizzazione di opere edili senza permesso a costruire ed ambientale.
E particolare attenzione anche alla sicurezza stradale, ove gli stessi militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Venafro hanno ritirato la patente ad un 19enne per guida in stato di ebbrezza, con conseguente inoltro di denuncia all’A.G., rilevata a mezzo etilometro, nel corso di un controllo ove il giovane è stato fermato alla guida di un quadriciclo che è stato affidato ai famigliari.
Stessa sorte e provvedimenti analoghi adottati dal Nucleo Radiomobile della Compagnia di Isernia nel capoluogo provinciale per un 29enne commerciante sorpreso in stato di ebbrezza alla guida di una mercedes.
Segnalazione di reato all’A.G. per guida senza patente, per un altro utente della strada 55enne di un centro Isernino, controllato alla guida con documento in precedenza sospeso dall’autorità.