La Questura di Frosinone apre le porte agli anziani

4 agosto 2011 0 Di redazione

Questa mattina, il Questore di Frosinone Giuseppe De Matteis , ha incontrato in Questura i rappresentanti dei circoli anziani presenti nel capoluogo, accompagnati dall’Assessore ai Servizi Sociali Massimo Calicchia.
L’iniziativa ha consentito di delineare le linee principali di un progetto elaborato dalla questura che decollerà nel prossimo mese di settembre..
Sarà infatti diffuso un opuscolo che,oltre a contenere consigli utili per evitare truffe e raggiri, consentirà di conoscere, attraverso un linguaggio semplice, le procedure necessarie ad attivare per ogni istanza i relativi procedimenti.
Verranno organizzati incontri presso i circoli anziani alla presenza di funzionari di Polizia, quali principali recettori delle problematiche rappresentate dagli associati. Massima sarà l’attenzione rivolta alle esigenze di questa categoria sociale al fine di calibrare gli interventi della Polizia di Stato finalizzati a rafforzare il senso di sicurezza.
Saranno anche individuati specifici numeri telefonici che potranno essere contattati in caso di bisogno da tutti coloro che ne avranno la necessità.
L’obiettivo della Polizia di Stato è il rafforzamento della tutela di una fascia debole della società, che proprio in ragione della condizione di solitudine in cui vive, diventa vittima dei malintenzionati che, approfittando della preferenza che gli anziani nutrono per il denaro contante, piuttosto che per le carte di credito, li approccia sapendo di avere dinanzi facili prede.
Proprio il bisogno di comunicare induce le persone anziane a dare la massima fiducia a qualsivoglia interlocutore esclusivamente al fine di soddisfare modo il bisogno di relazionarsi e non sentirsi soli.
Un progetto, quello presentato oggi dalla Polizia di Stato, che attraverso un miglioramento degli strumenti di comunicazione vuole rafforzare la propria vicinanza ad una categoria sociale, appunto quella degli anziani, aiutandoli a superare ogni difficoltà.