Ladri di appartamento rischiano il linciaggio, l’arresto salva loro la vita

29 agosto 2011 0 Di redazione

Pensavano di aver messo tranquillamente a segno l’ennesimo colpo nel frusinate un trentottenne ed un quindicenne di origine serba, venuti in trasferta da un campo nomadi del napoletano, che nel pomeriggio di ieri hanno “ripulito” di gioielli e denaro un appartamento di una palazzina della Monti Lepini.
La loro fuga a bordo di un’auto, risultata tra l’altro anch’essa rubata, si è interrotta grazie alla collaborazione dei vicini di casa che, dato l’allarme alla sala operativa della Questura, hanno inseguito i due lestofanti, consentendo agli agenti delle volanti di localizzarli e bloccarli nelle campagne adiacenti la via Monti Lepini.
Le migliori intenzioni di collaborazione di alcuni cittadini, presenti nel momento in cui sono stati fermati i due nomadi, si sono presto trasformate in rabbia ed astio nei loro confronti. Solo la professionalità dei poliziotti ha consentito di riportare alla calma gli esagitati ed evitare un sicuro degenerare della situazione e conseguenze negative per i fuggitivi.
Il trentottenne sarà processato in giornata con rito direttissimo mentre per il quindicenne si sono aperte le porte del centro di prima accoglienza per minori di Roma.