Sopralluogo di tecnici e Arpa alla discarica Panaccioni

4 agosto 2011 0 Di admin

Questa mattina si è svolto un sopralluogo alla discarica Panaccioni, in presenza di responsabili dell’ufficio bonifiche della provincia di Frosinone, di tecnici dell’Arpa Lazio, di delegati della Saf, del geologo Rizzo in rappresentanza del proprietario del terreno sui cui è collocata la discarica e dell’assessore all’ambiente del Comune di Cassino Riccardo Consales. Il sopralluogo è stato chiesto dalla Provincia e dall’Arpa Lazio per verificare lo stato di mantenimento della discarica e per esaminare le eventuali criticità che il sito presenta. “Il sopralluogo – ha sostenuto Consales – ha permesso di verificare lo stato di mantenimento della discarica solo in alcune sue parti perché la superficie maggiore del sito era ricoperta da vegetazione. Ho potuto verificare personalmente la situazione reale dello stato dei luoghi ed insieme ai colleghi dell’Arpa Lazio, della provincia di Frosinone e del geologo di parte Rizzo, abbiamo valutato l’effettivo funzionamento della discarica. Per quel che riguarda la zona che siamo riusciti a visitare nel giro di ricognizione non abbiamo riscontrato particolari problematiche legate alla fuoriuscita di percolato e i pozzi di raccolta all’interno delle due vasche sembrano soddisfare i requisiti minimi di funzionalità. Quello che però non siamo riusciti a verificare è la presenza dell’impianto di raccolta del biogas che è uno dei requisiti principali per l’accertamento dell’efficace funzionalità del sistema. La criticità maggiore, che è stata evidenziata anche dai tecnici dell’Arpa, è la mancanza di un impianto di smaltimento delle acque superficiali. Tutto questo sarà, ovviamente, oggetto di intervento da effettuare per migliorare la funzionalità dell’intera discarica. Ci siamo, inoltre, riproposti che nel corso di un successivo sopralluogo e seguito di un ulteriore sfoltimento della vegetazione che ne ostruisce il passaggio, saremo in grado di verificare la restante parte del sito. Nel prossimo mese, come Amministrazione, ci recheremo in Regione per stabilire la tempistica necessaria alla caratterizzazione del sito, poiché vorremmo accelerare le operazioni di bonifica della discarica dei Panaccioni. Naturalmente l’incontro sarà l’occasione per verificare lo stato di avanzamento della messa in sicurezza del sito ex Marini e per proseguire nel programma di intervento che questa Amministrazione vuole portare avanti per la risoluzione di queste due importanti criticità ambientali.”