Giorno: 25 settembre 2011

25 settembre 2011 0

Don Mazzi chiude la Mille Giovani in piazza De Gasperi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il Grande Albero, spettacolo curato personalmente da don Antonio Mazzi, ha chiuso la Mille Giovani per la Pace, la manifestazione nata nel ’94 su iniziativa del fondatore di Exodus come momento di confronto, riflessione ed approfondimento, rivolto ai giovani, sui temi della pace, della fratellanza, della solidarietà. La manifestazione, tornata in piazza a distanza di dieci anni esatti dall’ultima edizione, ha riscosso un notevole successo di partecipazione di giovani, del mondo dell’associazionismo e della città di Cassino. In tanti sono stati presenti in piazza ogni sera, nel corso della cinque giorni, per seguire le tavole rotonde in programma, gli spettacoli e le varie iniziative che hanno fatto da cornice alla kermesse. Dopo il successo dell’incontro svoltosi nella mattinata di sabato nell’Aula Pacis tra don Mazzi, il rettore dell’università Ciro Attaianese e gli studenti delle scuole superiori, in serata il palco di piazza De Gasperi ha visto protagonista assoluto don Antonio Mazzi con lo spettacolo Il Grande Albero”, in cui don Mazzi ha messo al centro della discussione la metafora dell’albero: elemento di unione tra cielo e terra, congiunzione tra il mondo luminoso della coscienza e quello oscuro sotterraneo dell’inconscio. L’albero che vive “radicandosi” sia in alto che in basso, collegando in tal modo due regni fino a rappresentare l’intima e indispensabile necessità dello scambio, della simbiosi, a favore di un sano processo di crescita e di evoluzione. Ha esortato ancora i giovani a riscoprire l’esistenza di Dio, l’infinito che è in ognuno di loro. Ha poi ribadito: “Quando studiate, aprite i giornali guardate il resto del mondo, guardate i vostri coetanei che non hanno la vostra fortuna. Confrontatevi con il mondo che in qualche maniera fa dell’uomo un protagonista e il mondo che fa dell’uomo un oggetto del prodotto. Alla vostra età – ha continuato – l’amore, il dolore, il mondo e l’infinito sono le quattro radici che voi portate dentro la vostra anima, dentro i vostri occhi, dentro il vostro cuore.” “Sognate ragazzi, imparate a sognare” – ha detto ancora sottolineando inoltre:

“Non abbiate paura di affrontare le sofferenze perché chi non sa soffrire non sa amare.” Gli interventi di don Antonio Mazzi si sono intercalati con musica, canzoni e danze dei ragazzi dell’associazione Juppiter di Salvatore Regoli che anch in questa serata, dopo quella di verdì sull’Unità d’Italia, hanno regalato un meraviglioso spettacolo seguito ed apprezzato dal sindaco Giuseppe Golini Petrarcone e dagli assessori seduti in prima fila. Grande è stata la soddisfazione di Luigi Maccaro, il responsabile Exodus di Cassino che, nel ringraziare tutti per l’ottima riuscita dell’evento, ha annunciato: “Il prossimo anno saremo ancora qui”. Nelle prossime settimane, infatti, Maccaro si metterà al lavoro per pianificare il programma dell’edizione 2012. Successo hanno riscosso tutte le iniziative collaterali alla manifestazione: gli incontri con le scuole, l’area sport con le varie associazioni sportive, l’area bimbi, la fattoria didattica e il concorso “Vetrine di Pace”. Il Comune in collaborazione con Exodus e la presidente della Confcommercio di Cassino, Carla Cascella, hanno riproposto il concorso che sin dalla nascita ha contraddistinto la manifestazione. Grazie all’interessamento del consigliere comunale Danilo Picano, la presidente della Confcommercio ha coinvolto i negozianti nell’ allestire, per la durata della Mille Giovani, le vetrine sui temi della solidarietà, accoglienza e pace. Dopo aver visionato le foto scattate da Igor Todisco, fotografo ufficiale della kermesse, nel pomeriggio di sabato la commissione presieduta dall’assessore al Commercio Mario Costa, composta dal consigliere Danilo Picano e alcuni giornalisti in rappresentanza della stampa locale hanno decretato la vetrina più bella ed originale. Oltre venti le attività commerciali che hanno aderito all’iniziativa. Tra tutte la giuria ha deciso di proclamare tre vetrine a pari merito assegnando tre menzioni speciali. Queste le menzioni assegnate: Colafrancesco Abbigliamento si è aggiudicata la menzione per l’eleganza e lo stile; la Gabbianella per i contenuti e la profondità dei valori; l’Angolo Verde per il messaggio semplice e diretto. Al termine della serata, alla presenza di un funzionario del Comune, si è svolta l’estrazione dei biglietti della sottoscrizione a premi MILLE GIOVANI PER LA PACE. Questi i biglietti vincenti: primo premio I Phone 4 da 16 GB è abbinato al biglietto vincente n. 1110. Secondo premio orologio Sector è abbinato al biglietto n. 1900; terzo premio pernottamento in B&B a Firenze per due persone è abbinato al biglietto 0207; quarto premio T-Shirt Armani abbinato al biglietto 4690; quinto premio cena per due persone abbinato al biglietto 0111; sesto premio confezione di profumi abbinato al biglietto 2373; settimo premio cuffia FM senza fili abbinato al premio 4663.

25 settembre 2011 0

Maltempo, in arrivo temporali al sud

Di admin

Una area di bassa pressione in transito dal Tirreno allo Ionio, darà vita a condizioni di tempo perturbato sulle regioni meridionali del nostro Paese.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse, che prevede, dalla mattina di domani, lunedì 26 settembre, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale anche di forte intensità, su Calabria e Basilicata e sulle due isole maggiori. Le precipitazioni saranno accompagnate da forti raffiche di vento ed attività elettrica.

Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

25 settembre 2011 0

Parco della costa teatina, approvata la proposta di perimetrazione

Di admin

Dopo l’approvazione da parte della commissione urbanista, arriva il sì del Consiglio Comunale alla delibera contenente la proposta di perimetrazione del Parco della costa teatina. Stamane, infatti, i consiglieri chiamati al voto si sono espressi a maggioranza in favore della proposta. Contraria l’opposizione. Un solo astenuto. Il tutto prima dello scadere dell’”ultimatum” del Ministero dell’Ambiente, che prevede il commissariamento qualora i comuni interessati dalla nascita del parco non arrivino a stabilire i confini all’area interessata dal progetto prima del 30 settembre.

“Abbiamo approvato – spiega Fausto Stante, sindaco di Fossacesia – un deliberato che contiene suggerimenti al Ministero dell’Ambiente, grazie al quale invitiamo proprio quest’ultimo a recepire la nostra idea di far nascere un parco innovativo: non un parco vincolistico, ma di sviluppo attraverso una regolamentazione da concertare”.

“Oggi si è chiusa una fase non abbiamo “fatto il Parco” – afferma Andrea Natale, Assessore all’Ambiente – domani non scatterà nessuna norma di salvaguardia. Entro il 30 settembre si spera che la Regione Abruzzo, tenendo fede a quanto detto, mandi una proposta al Ministero bloccando il rischio del Commissariamento, e per i Comuni che non hanno fatto come noi la Regione assumerà quanto deliberato dal Consiglio Regionale il 20 settembre. Ad ottobre – continua Natale – si aprirà poi una nuova fase di confronto, con il Ministero, per definire la perimetrazione, le norme e la zonazione definitiva. Chiediamo, come previsto dalla legge quadro di definire insieme, con le associazioni di categoria e i professionisti, dei protocolli di gestione, in particolare per le attività agricola e turistica. In modo responsabile – dichiara Natale – è il momento di iniziare insieme (Ministero, Regione, comuni, associazioni, portatori d’interesse e cittadini) quel percorso, oggi ancora più necessario, di conoscenza e confronto che sarebbe stato opportuno avviare prima sui territori, in modo unitario, coordinato e univoco, su base tecnica. Dopo aver sgombrato il campo dalle false verità – fa presente Natale – allora si potrà finalmente, parlando la stessa lingua, iniziare a porre le basi, ponendo al centro i progetti territoriali della Provincia di Chieti e del partenariato del Comprensorio Turistico della Costa dei Traobocchi, di quello che dovrà essere il Piano socio-economico del futuro Parco per darci un orizzonte di crescita e benessere durevole”.

25 settembre 2011 0

Ambiente e salute: la Food and Drug Admistration (FDA), mette al bando gli inalatori asmatici. Quando in Italia?

Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo: Un piccolo passo avanti da parte degli USA per la tutela dell’ambiente potrebbe essere di buon esempio in tutto il resto del pianeta. È di questi giorni, infatti, la notizia che la Food and Drug Admistration, l’autorità statunitense che vigila sui farmaci, ha bandito gli inalatori per l’asma perché conterrebbero sostanze che danneggiano la fascia protettiva di ozono e che Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” ritiene che valga la pena di comunicare per far comprendere la necessità di un cambiamento a partire dalle cose più scontate, affinché vi sia un miglioramento anche nelle politiche globali di tutela ambientale. Sul punto, la FDA ha reso noto che a partire dal 31 dicembre 2011 chi utilizza inalatori per asma senza prescrizione dovrà necessariamente munirsi di un’apposita prescrizione medica, eventualmente scegliendo fra i prodotti meno dannosi per l’ambiente. Come è noto, infatti, i classici inalatori anti-asma da banco contengono epinefrina, una sostanza che riduce l’ozono, contribuendo quindi a danneggiare l’ambiente. Se da una parte l’amministrazione americana si dimostra attenta alla tutela ambientale, dall’altra viene richiesto qualche piccolo sforzo economico e comportamentale ai soggetti asmatici. Per quanto riguarda i costi, va specificato che gli inalatori che non contengono l’epinefrina potrebbero costare sino a tre volte di più degli altri usati sinora. Quanto all’aspetto sociologico, una campagna di sensibilizzazione pubblicizzata dalla CBS indica i comportamenti “environment friendly” degli asmatici che riteniamo importante ribadire anche per i nostri concittadini: dall’evitare di fumare e tenere animali domestici, al programmare le uscite di casa quando l’aria è più pulita, passando per un corretto ed equilibrato esercizio fisico che eviti gli eccessi.

25 settembre 2011 0

BPF Basket Cassino, al debutto sconfitta onorevole a Roma: 78-69

Di admin

Parziali: 17-12, 23-25, 19-17, 19-15

Dopo una lunga battaglia alla fine l’esperienza e la panchina lunga regala la vittoria ai luissini di Roma che dopo quattro quarti tiratissimi s’impongono di 9 infliggendo la prima sconfitta all’esordio alla pallacanestro Cassino che dimostra di meritare questa categoria. Formazione cassinate che arriva alla prima non nelle migliori condizioni fisiche, causa botta al ginocchio deve rinunciare all’esperienza di Francesco Violo costretto a rimanere ai box e privando il gruppo d’importanti eventuali rotazioni che alla fine può aver fatto la differenza a favore dei romani. Complice l’emozione del gran debutto in un palcoscenico di prestigio la formazione cassinate stenta ad entrare in partita, passano addirittura 3 minuti e mezzo prima che la retina regali i due punti a Cassino, Canzano da due, Porfidia si affida a Confessore Borozan, Gatta Benincasa oltre che al già citato capitano, di fronte in casacca blu Briscese ricorre a Migliaccio, Giambene, Barletta, Raffaele e Polselli. Squadre contratte e il punteggio ne risente, Luiss sempre avanti e Cassino a rincorrere senza grandi patemi, da registrare il grave infortunio che coinvolge Mori, per lui distorsione al ginocchio e gara finita.Capitan Canzano sugli scudi per lui 7 punti, poi il parziale è arricchito con una bomba per parte Benincasa e Baldrati Sulla sirena il punteggio si fissa, 17-12. Nel secondo quarto sale in cattedra la determinazione di Simeoli che diventa un cecchino infallibile dalla lunetta per lui 11 punti, cresce Cassino, Confessore mette 6 punti, ma è il suo lavoro in fase di recupero palloni che lo distingue dagli altri, notevole. I romani restano a galla solo grazie ai tiri da tre, due volte Migliaccio una per Giambene e Italiano ma è Cassino a vincere il parziale 23-25, anche se i romani restano avanti di tre, 40-37. Al rientro dal riposo lungo la gara vive di scosse, la prima la piazzano i nostri ragazzi che risalgono la china e grazie alle magie del monster Confessore, 10 punti per lui, agguantano il pareggio 44 pari a 5’ e 56” dalla sirena. Gatta entra in partita e piazza una tripla, baby Tamburrini s’incolla alle costole del suo avversario e con una difesa feroce costringe il romano a perdere due volte il possesso, ma non basta la Luiss ancora da tre spacca la partita Giambene, Italiano e due volte Di Fabio gonfiano la retina dalla lunga distanza arrivando al massimo vantaggio dei romani +10 che poi con la reazione dei nostri si fissa sul – 5 alla sirena, 59-54. Crac Perfidia chiede maggior rotazione della palla e difesa aggressiva, si affida ai suoi ragazzi, De Santi ne mette 4, fa meglio Simboli 6 per lui con una bomba, Canzano 2, ma è l’uscita di Confessore per il quinto fallo a tagliare definitivamente le gambe ai cassinati. La Luiss porta a referto 6 uomini in questo quarto e riesce a tenere a distanza gli avversari che si arrendono solo dopo una lotta strenua e aggressiva fino alla fine, 78-69. Peccato, ma la prima gara stagionale giocata contro di una delle formazioni più accreditate ha dato delle ottime indicazioni allo staff tecnico che ne trarrà giovamento in vista delle prossime partite.

LUISS ROMA: Migliaccio 8, Giambene 11, Di Pasquale 0, Mori 2, Barletta 2, Boldrati 13, Raffaele 12, Di Fabio 17, Italiano 10, Polselli 4, Coach Max Briscese BPF BASKET CASSINO: Pantano n.e. Confessore 18, Gatta 5, Borozan 3, Canzano 15, Tamburini 0, De Santis 4, Benincasa 5, Candelaresi n.e. Simeoli 19 Coach Raffaele Porfidia Arbitri: 1° Marzullo 2° Peluso